Abbiamo provato ad immaginare come sarà la versione definitiva del SUV compatto in arrivo nel 2020 o 2021

Allo scorso Salone di Ginevra, dov’è stata presentata, in molti (noi compresi) si sono chiesti quanto tempo sarebbe trascorso prima di vedere su strada la versione di serie dell'Alfa Romeo Tonale. Il suo stile esterno del resto non ha le esagerazioni di tante altre concept car, quindi in teoria basterebbero pochi cambiamenti per avere l’auto finita: poche modifiche alle luci, nuovi specchietti e fascioni semplificati.

E’ con questa idea che abbiamo messo a punto un nuovo render del SUV compatto del Biscione, per capire come sarà il look di una fra le auto più attese dei prossimi anni, in vendita secondo le anticipazioni entro il 2021.

Alfa Romeo Tonale, i render

Fari sottili ma espressivi

Ed ecco quindi che la nostra ricostruzione non si discosta di molto dal prototipo, riprendendone le forme levigate, che esprimono però una certa aggressività grazie al tipico scudetto anteriore e all’assenza della maniglia posteriore, nascosta nel montante del tetto come per le compatte 147 e Giulietta: la silhouette, vista di lato, ricorda quella di una coupé.

A cambiare sono il fascione anteriore, con prese d’aria simili proprio alla Giulietta, e gli specchietti, più ampi per rispettare le normative sulla superficie della parte riflettente. Non mancano nemmeno i fendinebbia. Ma la parte più caratteristica è rappresentata dal disegno delle luci anteriori a led, particolarmente accigliate e ben più sottili di quelle di Stelvio e Giulia.

Il "nodo" è il pianale

E’ evidente insomma che la Tonale non abbia bisogno di stravolgimenti per diventare un modello di serie. Le difficoltà però sono di altro tipo, perché Alfa Romeo non ha al momento un pianale sul quale basarla: o deve adattare quello a trazione posteriore delle Giulia e Stelvio, ma si tratta dell’operazione più costosa, oppure utilizzare la meccanica della Jeep Compass, oltretutto già predisposta per i motori ibridi plug-in.

Questa al momento è la “strada” più percorribile. Non significa però che sia facile, come lasciano intendere le voci che parlano di un ritardo dell’auto: non arriverà più nel 2020 ma nel 2021.

Fotogallery: Alfa Romeo Tonale, il render