Dal 2024 potrebbe essere l'unica motorizzazione disponibile sul SUV "piccolo" di Stoccarda

Non c'è dubbio che Porsche non stia facendo la timida a muovere i primi passi nel mondo dell'elettrico. Se escludendo le piccole operazioni con Rimac, Porsche è la Casa produttrice di auto ad alte prestazioni più aggressiva in questo settore.

Ha lanciato la Taycan, ha annunciato la Taycan Cross Turismo e presto vedremo la versione completamente elettrica della Macan. Un rapporto dei colleghi di Automobilwoche ci dà un'idea di quanto ci vorrà prima di vederla su strada.

Arriverà nel 2022, ma la vedremo prima

Il rapporto in questione cita Michael Steiner, membro del CdA Porsche, che ha confermato che la produzione della Macan elettrica dovrebbe iniziare alla fine del 2022. Va sottolineato che questo lasso di tempo è previsto per l'inizio della produzione, il che significa che probabilmente il SUV debutterà sulla scena diversi mesi prima. Un po' sulla stessa linea di quanto fatto da Ford con la Mustang Mach-E, da Tesla con il Cybertruck e da GMC con l'Hummer.

La cosa più interessante però riguarda le tempistiche: è vero che la versione elettrica potrebbe arrivare nel 2022, ma fino al 2024 dovrebbe dividere la scena con le varianti a benzina. La Macan infatti è diventata in pochissimo tempo uno dei modelli più venduti dell'Azienda, e l'eliminazione completa del motore termico è qualcosa a cui gli acquirenti Porsche potrebbero non essere pronti.

La Turbo S avrà 700 CV

Come sarà Macan EV? Nulla è confermato ma indiscrezioni parlano di 700 CV di potenza nella variante più sportiva Turbo S. Ovviamente non ci sarà un turbocompressore e, come sulla Taycan, questo servirà ad identificare - come da tradizione Porsche - i vari livelli di allestimento e potenza. Questo significa che ci saranno una Turbo standard e altri sottomodelli a completare la gamma della Macan EV.

Fotogallery: Porsche Macan GTS 2020