Con carrozzeria da vera coupé, la compatta francese promette di staccare nettamente dalla concorrenza. Ecco che aspetto potrebbe avere

Nell'ambito dei suoi piani ufficiali di espansione della gamma, DS ha annunciato che avrebbe lanciato una novità all'anno. Il piano verrà a quanto pare rispettato, anche se la DS 9, l’ammiraglia attesa per questo 2020 e che abbiamo già visto da vicino (ma non ancora guidato) a causa della la crisi sanitaria ha subito un leggero ritardo e arriverà soltanto nel 2021.

Tuttavia, il calendario non dovrebbe patire altri ritardi a catena perché a quanto pare anche l’altro modello originariamente programmato per il prossimo anno sarà regolarmente in concessionaria entro 12 mesi.  Parliamo della nuova DS 4, il cui aspetto definitivo non è ancora stato svelato ma che abbiamo cercato di anticipare attraverso questo render realizzato dai nostri specialisti che hanno però lavorato su una carrozzeria con sviluppo a 5 porte mentre il modello definitivo dovrebbe essere ancora più audace.

Punta tutto sul look

Il punto di forza del modello sarà infatti proprio l’aspetto, poiché come è già stato suggerito, si tratterà di una vera crossover-coupé a 3 porte, una configurazione che nessun altro marchio premium attualmente propone.

Fotogallery: Nuova DS 4 Crossback, il rendering

Sfiderà rivali come Audi Q3 Sportback e BMW X2, sportive ma comunque a 5 porte, e allargando l’orizzonte anche Audi Q3, BMW X1, Mercedes-Benz GLA, Lexus UX, Jaguar E-Pace e Volvo XC40 anche se avrà dalla sua la caratteristica distintiva dell’essere, salvo sorprese, l’unica vera coupé alta. 

Esteticamente ci aspettiamo un frontale basato su quello della DS 9 e una carrozzeria bicolore come sulla DS 3 Crossback , il modello più casual e civettuolo della casa. Inoltre, considerando che la base sarà la stessa della Citroen C4 che ha la parte più originale nel posteriore, ci auguriamo un disegno non banale anche per il nuovo modello DS.

All'interno si continuerà con quel tema a rombi così caratteristico su tutta la gamma del marchio premium francese e la qualità dei materiali al livello di un veicolo di lusso con elevata personalizzazione, un altro dei suoi punti di forza.

Elettrica, tutto confermato

Se ci basiamo sulla scheda tecnica della Citroen C4 immaginando che i dati non si discostino, la lunghezza esterna della DS 4 sarà di circa 4,36 metri, mentre il bagagliaio offrirà circa 380 litri, capienza vicina a quella delle nuove Volkswagen Golf e SEAT León . Questa capacità non diminuirà sulla versione elettrica che avrà la batteria sotto il pianale come le altre EV di PSA.

Anche in questo caso ci aspettiamo che, nascendo sulla medesima piattaforma CMP e sulla derivata elettrificata e-CMP, DS4 adotti la stessa identica meccanica 100% elettrica della DS 3 Crossback E-Tense e delle cugine Peugeot e208 ed e2008, dunque il motore da 100 kW-136 CV e la batteria da 50 kWh con un'autonomia di circa 350 chilometri

Ovviamente non mancheranno le opzioni benzina e turbodiesel, rappresentate dai motori delle famiglie PureTech e BlueHDi del Gruppo PSA. Tra le trasmissioni, la più sofisticata continuerà ad essere quella automatica a otto rapporti con convertitore di coppia, sviluppata dallo specialista Aisin per la multinazionale francese.

Come già detto in precedenza, non ci aspettiamo versioni con trazione integrale ma non si esclude la presenza, almeno a richiesta, del Grip Control, il controllo di trazione avanzato che permette di selezionare diversi programmi a seconda del tipo di fondo su cui si sta guidando, al fine di ottimizzare la trazione. Non resta che aspettare il momento della presentazione ufficiale, con un assaggio di foto spia.

Fotogallery: Nuova DS 4, le prime foto spia