Lo schema è quello classico del Gruppo VW, col 1.4 turbo benzina affiancato da un elettrico, con 67 km di autonomia a emissioni zero.

Dopo le versioni con motorizzazioni classiche e quelle con schemi mild hybrid, ecco arrivare l’Audi A3 Sportback ibrida plug-in, chiamata 40 TFSI, mossa dall’ormai collaudato powertrain delle altre elettrificate del Gruppo Volkswagen e composto dal 1.4 turbo benzina a 4 cilindri da 150 CV e un elettrico da 109, affiancati dal cambio doppia frizione a 7 rapporti.

Il totale fa 204 CV e 350 Nm di coppia, per 67 km di autonomia WLTP a emissioni zero (78 km NEDC) grazie a una batteria agli ioni di litio da 13 kWh nominali (9,8 kWh effettivi). La commercializzazione è prevista entro fine 2020, con prezzi ancora da dichiarare e successivamente arriverà anche una versione più potente, probabilmente da 245 CV (come Cupra Leon e Formentor)

Frena come la e-tron

Ricaricabili in 4 ore tramite una linea da 2,9 kW, le batterie possono recuperare energia anche grazie alla frenata rigenerativa, che sull'Audi A3 Sportback 40 TFSI e è derivata da quella della e-tron, con un sistema che permette di recuperare fino a 40 kW, agendo in solitaria quando si tratta di frenate lievi. Se invece la decelerazione è più decisa, il motore elettrico (che in quel caso funge da alternatore) si avvale dell’aiuto del classico impianto frenante.  

Audi A3 Sportback 40 TFSI e
Audi A3 Sportback 40 TFSI e

Un sistema che aiuta così la nuova Audi A3 Sportback ibrida plug-in a percorrere più strada possibile in modalità elettrica, per emissioni medie (calcolate secondo il ciclo WLTP) comprese tra 24 e 31 g/km e 1,3 litri di benzina consumati ogni 100 km, il tutto per accelerazione 0-100 km/h in 7,6” 3 227 km/h di velocità massima, che scendono a 140 quando si viaggia a emissioni zero.

Una lunga marcia in elettrico che può essere “forzata” grazie al sistema di selezione delle modalità di guida, per scegliere quale motore utilizzare a seconda delle necessità o delle situazioni, per entrare ad esempio in zone che accolgono al loro interno unicamente auto a emissioni zero.

Audi A3 Sportback 40 TFSI e

Come cambia

Dal punto di vista estetico la nuova Audi A3 Sportback ibrida plug-in si differenzia dal resto della gamma per una nuova firma luminosa anteriore (anche Matrix LED), mentre in abitacolo, caratterizzato da particolari blu, ci sono rivestimenti realizzati in PET riciclata.

A partire dal secondo allestimento di serie ci sono strumentazione digitale da 10,25” e monitor da 10,1”, con menù dedicati per visualizzare il funzionamento del powertrain. Inoltre il sistema MMI è, come sul resto della gamma, perennemente connesso tramite linea 4G e offre servizi di Car-to-X, per collegarsi alle altre auto con tale tecnologia e conoscere così lo stato del traffico nei paraggi.

Fotogallery: Audi A3 Sportback 40 TFSI e