Il 2020 è stato tremendo, ma per fortuna agli appassionati ha portato anche delle nuove e strepitose sportive! Ecco le due migliori...

I primi giorni di un nuovo anno portano puntualmente “buoni propositi” per il futuro, spesso fantasiosi, così pure momenti di analisi e bilanci sul passato, con un 2020 che purtroppo non ha davvero bisogno di presentazioni. Ma ancora non è detta l’ultima parola. 
 
Per iniziare il 2021 con una nuova stagione de “Le Dritte di Andrea” crediamo che vedere le cose (cioè il 2020) da altri punti di vista possa essere di aiuto, ed è per questo che “la prima Dritta dell’anno” potrebbe farvi guardare al 2020 con occhi diversi, sempre pensando alla nostra comune passione per l’automobile. 

La passione ci salverà 

L’anno appena trascorso ci ha offerto molto in termini di sofferenza, provazioni, sacrifici, e tante altre limitazioni ci aspettano nei mesi a venire. Questo però, per fortuna, non ha fermato l’industria dell’auto e, tra un elettrica e una plug-in, ci sono tanti costruttori che hanno continuato a farci sognare, portando al debutto automobili divertenti, iconiche, rispettose del passato ma consapevoli del presente. 

Tra le tante vetture meritevoli che sono arrivate nel 2020, il nostro Andrea ha dunque pensato di dedicare il primo episodio dell’anno alle finaliste, diverse interpretazioni di sportività che, in un modo e nell’altro, hanno calamitato l’attenzione del mercato e di quei fortunati clienti che se le sono già messe in garage o che, a breve, lo faranno. 

Costano il giusto 

Si tratta di auto “costose”, ma non irraggiungibili, e assolutamente non “hypercar”, sono macchine che assicurano delle emozioni genuine, non sempre garantite da blasonate sportive di ultima generazione, a volte troppo filtrate. 
In molti approveranno le scelte del nostro Andrea che, benché si tratti di vettura in produzione limitata, non parla di modelli assimilabili a “investimenti” poiché, visto il periodo di mercato, ora i veri investimenti sono ben altri. 

Ma ora, anche questa parentesi di pura “suspance” è terminata, quindi BUON ANNO e BUONA VISIONE e, come sempre, vi aspettiamo nei commenti!