Siete in ritardo con l’albero di Natale? Gli americani di Hennessey possono darvi una mano. Il tuner texano è specializzato nella messa a punto di mostri di ogni dimensione: pick-up, SUV e supercar vengono “pompate” per diventare delle vere belve da quarto di miglio.

L’officina ha anche una particolare tradizione natalizia: montare un albero sul tetto di un’auto e raggiungere la velocità massima senza distruggerlo. Quest’anno la protagonista è una speciale Porsche 911 Turbo S.

Sfida l’aerodinamica

Il video documenta “l’impresa” e le operazioni dietro le quinte per l’incredibile prova. Dopo aver legato l’albero (con tanto di luci natalizie) al tetto, il pilota Spencer Geswein si mette al volante della Porsche. Nonostante l’aerodinamica fortemente compromessa, la Turbo S riesce a toccare senza troppi problemi i 282 km/h.

Per “scopi scientifici”, successivamente Hennessey ha rimosso l’albero raggiungendo sulla Porsche modificata i 332 km/h.

In passato, Hennessey aveva eseguito la prova con una Shelby GT500 e una Jeep Grand Cherokee Trackhawk, scatenando i quasi 1.000 CV su un lungo rettilineo senza danneggiare (anche in questi casi) il prezioso carico. Proprio quest’ultima detiene il record assoluto del tuner, avendo raggiunto i 291 km/h con l’albero fissato al tetto nel 2019.

Una Turbo S da 760 CV

Inutile sottolineare come non sia consigliabile provare a ripetere la prova con la propria auto. Come si diceva, comunque, la Porsche è stata soggetta a diverse modifiche per aumentare ulteriormente le prestazioni e prepararsi alla sua “missione”.

Hennessey ha potenziato il motore boxer passando dai 650 CV della 911 Turbo S di base fino a 760 CV. Un incremento di 110 CV che ha reso ancora più inarrestabile il modello più potente e veloce di tutta la gamma Porsche.

Nella configurazione di serie, questa 911 riesce a fermare il cronometro nello 0-100 km/h in meno di 2,5 secondi ed è probabile che quella firmata Hennessey sia ancora più estrema.

Fotogallery: Porsche 911 Turbo S (992)