Nel corso del suo mezzo secolo di storia, la Mercedes SL è stata equipaggiata con potenti motori a 6 cilindri in linea, V8 e persino V12. L’otto cilindri rimarrà anche nella generazione R 232 che raggiungerà le concessionarie nelle prossime settimane. Presto, però, alle versioni SL 55 e 63 AMG potrebbe affiancarsi la 43, dotata di un più piccolo 4 cilindri.

Ritorno alle origini

Ma come? Un 2 litri montato su una delle sportive più lussuose al mondo? I puristi dovranno farsene una ragione, ma dovranno anche ricordare che non è la prima volta che Mercedes impiega un 4 cilindri per la sua SL. La 190 SL W121 venduta tra gli anni ’50 e ’60, infatti, ricevette un 1.9 da circa 120 CV. Oltre 50 anni dopo la storia sembra destinata a ripetersi, ma con ben altre potenze e prestazioni.

Mercedes-AMG SL 2022

Secondo quanto riportato da Mercedes-Benz Passion Blog, il marchio dovrebbe introdurre la variante 43 AMG con motore M254, il quale è utilizzato anche per la C 300e ibrida plug-in. La berlina eroga 204 CV “termici” e 129 CV derivati dall’unità elettrica, per una potenza complessiva superiore ai 300 CV.

Un “piccolo” motore con tecnologia da “grande”

Se 300 CV possono sembrare più che sufficienti per la maggior parte dei modelli, chi desidera una Mercedes SL – molto probabilmente – chiede di più. Ecco perché la Casa tedesca non ha in programma un semplice “copia e incolla”, ma un’evoluzione in chiave più sportiva.

Sempre stando ai rumors pubblicati dal blog, l’M254 dovrebbe ricevere numerosi upgrade, tra cui un turbo elettrico preso in prestito dalla AMG GT 63 S E-Performance (che riduce al minimo il tipico lag di questi motori), per sfiorare i 400 CV.

Questo stesso powertrain elettrificato verrà adottato dalla futura C 43 AMG che si unirà alla gamma tra il 2022 e il 2023.

Fotogallery: Foto - Mercedes-AMG SL 2022