A salvare il futuro delle station wagon, relegate negli ultimi anni a numeri di vendita minimi in favore di crossover e SUV, potrebbe essere proprio l'auto elettrica. La sempre maggiore richiesta di autonomia a zero emissioni e la necessità di installare grandi batterie pone infatti le auto familiari in una posizione di vantaggio rispetto alle tanto amate "sport utility".

Le station wagon elettriche risolvono il problema della scarsa aerodinamica dei SUV, con una superficie frontale e un'altezza ridotta che facilitano la penetrazione nell'aria, abbassando i consumi e aumentando l'autonomia. A questo si aggiunge l'ampio spazio a disposizione sotto il lungo pianale per la batteria e una capacità di carico che in certi casi è superiore a quella dei SUV.

Al momento l'offerta di station wagon elettriche è molto ridotta e, a parte le sportivissime Porsche Taycan Cross Turismo e Taycan Sport Turismo, si limita alla MG5 Electric attesa a breve anche in Italia. Il futuro delle familiari elettriche al 100% sembra però roseo, stando almeno a quanto promettono i nuovi arrivi nel segmento premium e di lusso. Scopriamo quindi assieme quali sono le station wagon elettriche di oggi e di domani.

Audi A6 Avant e-tron

Seguendo un rigoroso ordine alfabetico troviamo al primo posto delle familiari elettriche l'Audi A6 Avant e-tron, una grande e futuribile wagon a batteria che abbiamo scoperto come concept poche settimane fa e che debutterà nel 2024.

Audi A6 Avant e-tron concept
Audi A6 Avant e-tron concept

Basata sulla nuova piattaforma elettrica PPE sviluppata con Porsche, la nuova Audi A6 Avant e-tron promette già in forma di prototipo di puntare alla fascia del mercato con trazione integrale, 476 CV di potenza e un'autonomia di oltre 700 km.

Un Cx di 0,24, una lunghezza di poco inferiore ai 5 metri e un tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi sono già caratteristiche che la rendono una futura regina del segmento "EV wagon".

BMW i5 Touring

Rivale diretta dell'Audi è proprio la prossima BMW i5 Touring, la grande familiare elettrica di Monaco che arriverà nel 2024 ed è già nota con la sigla G61.

Al momento le uniche foto spia dei prototipi riguardano la versione berlina della BMW i5 (sigla G60), ma è praticamente certo che la carrozzeria station wagon della Touring farà parte della gamma, come da tradizione della Serie 5.

BMW i5 Touring, il render
BMW i5 Touring, il render

La piattaforma della i5 Touring sarà sempre quella della i4, mentre i motori avranno potenze comprese tra i 340 e i 540 CV, con trazione posteriore o integrale xDrive. Secondo alcune indiscrezioni l'autonomia dovrebbe avvicinarsi ai 500 km.

BYD Han Station Wagon

Ancora sconosciuta da noi, ma già venduta con successo in patria è la cinese BYD Han che stando ai prototipi sorpresi durante i test e ad alcune foto di un prototipo, dovrebbe presto avere auna variante con carrozzeria familiare.

BYD Han Station Wagon, il prototipo
BYD Han Station Wagon, il prototipo

Con la prossima BYD Han Station Wagon ci troveremo di fronte a un'altra grande wagon lunga quasi 5 metri, con batteria fino a 77 kWh di capacità e autonomia massima di oltre 600 km. 

Anche nel caso della BYD Han Station Wagon, attesa tra il 2022 e il 2023, le potenze sono ragguardevoli, dai circa 220 CV della versione a singolo motore ai quasi 500 CV della bimotore AWD. Il suo eventuale arrivo in Europa è tutto da verificare.

Lexus EV Shooting Brake

Più che una station wagon, la Lexus svelata con un'unica foto a fine 2021 sembra essere una vera e propria shooting brake elettrica, sportiva e lussuosa.

Lexus EV Shooting Brake e Lexus EV Shooting Brake Cross
Lexus EV Shooting Brake e Lexus EV Shooting Brake Cross

Questa Lexus EV Shooting Brake fa parte di una gamma di 15 nuovi modelli elettrici Lexus al debutto entro il 2030, ma mancano al momento ulteriori dettagli sulle caratteristiche tecniche e le prestazioni.

Lexus EV Shooting Brake "Cross"

Nella foto teaser che svela le forme della Lexus EV Shooting Brake c'è, a fianco del modello "normale", anche una variante rialzata e con alcune protezioni di carrozzeria che fanno pensare al prototipo di una versione "Cross" più orientata all'utilizzo quotidiano che alle prestazioni pure.

Questa prossima Lexus EV Shooting Brake "Cross" appare quindi pronta (entro il 2030) ad affiancarsi al modello gemello, un po' come accade in Porsche per Taycan Cross Turismo e Taycan Sport Turismo.

MG5 Electric

La MG5 Electric, pronta ad arrivare negli MG Store italiani, sarà ricordata come la prima station wagon elettrica accessibile, visto il prezzo di 31.050 euro di listino. Le Porsche Taycan a coda lunga che l'hanno preceduta sono infatti delle familiari "sui generis" con forme da shooting brake e prezzi da sportiva vera.

Foto - MG5 Electric (2022)
MG5 Electric

La MG5 Electric si presenta come una wagon lunga 4,60 metri con una batteria da 61,1 kWh nella versione di lancio Long Range che ha una potenza di 156 CV e un'autonomia di 400 km. In un secondo momento sarà offerta la Standard Range da 177 CV, 50,3 kWh di batteria e 320 km di autonomia.

Porsche Taycan Cross Turismo

Rispetto alla Taycan la Porsche Taycan Cross Turismo offre un bagagliaio meglio sfruttabile, un tetto più alto per i passeggeri posteriori e un assetto rialzato di 2 cm che permette di "vivere" la super berlina elettrica tedesca in modalità più pratica, tipo shooting brake.

Porsche Taycan Cross Turismo
Porsche Taycan Cross Turismo

A seconda della versione la Taycan Cross Turismo ha potenze comprese tra 476 e 761 CV, sempre con due motori e trazione integrale. La lunghezza resta invariata a quota 4,96 metri e l'autonomia oscilla tra i 388 e i 456 km. Prezzi nel range 99.621-194.008 euro.

Porsche Taycan Sport Turismo

Come la sorella "Cross", anche la Porsche Taycan Sport Turismo propone la parte posteriore del padiglione modificata per dare più spazio al carico e ai passeggeri, ma assetto e look restano quelli da supercar elettrica come la Taycan "normale", anche in versione GTS.

Porsche Taycan GTS Sport Turismo
Porsche Taycan GTS Sport Turismo

Spazio quindi a 446 litri di bagagliaio posteriore e 83 litri davanti, con la possibilità di avere la sola trazione posteriore da 408 CV oppure puntare al top con la Turbo S da 761 CV. Il tutto con autonomia compresa tra 358 e 498 km e prezzi che vanno da un minimo di 90.227 euro a un massimo di 193.520 euro.

Skoda Octavia EV

Dell'erede elettrica della Skoda Octavia si sa ancora pochissimo, in pratica solo quanto ha dichiarato l'ad Thomas Schafer: "La Skoda Octavia e in particolare la Octavia Wagon è il cuore della nostra gamma e pensiamo che questa tipologia di auto familiari non sia ancora morta, indipendentemente dall'alimentazione. Quindi sì, abbiamo bisogno di una nuova Octavia elettrica."

Skoda VisionE Concept
Skoda VisionE Concept

Anche la Casa ceca si prepara entro il 2025 a proporre una station wagon elettrica che possa ripetere i successi di vendita della Octavia Wagon, con le proporzioni e la meccanica della piattaforma MEB di nuova generazione capace di offrire un'autonomia fino a 700 km.

Volkswagen Aero B Shooting Brake

Stretta parente e anticipatrice della nuova Octavia sarà invece la Volkswagen Aero B Shooting Brake, la versione allungata della Aero B berlina che debutta in questi giorni in Cina. Erede e sostituta a zero emissioni della Passat Variant, l'Aero B Shooting Brake debutterà nel 2024 sull'evoluzione dell'architettura MEB.

Volkswagen ID. Space Vizzion
Volkswagen ID. Space Vizzion

Aspettiamoci quindi dalla familiare elettrica di Volkswagen uno stile affilato e moderno simile a quanto proposto dalla concept ID. Space Vizzion, lunga poco meno di 5 metri. Una potenza superiore ai 300 CV e un'autonomia di circa 700 km sono le doti che porterà sul mercato la Volkswagen Aero B Shooting Brake.

Volvo V60 e V90 EV

Un brillante futuro sembra prepararsi anche per le station wagon di Volvo in versione elettrica, stando almeno a quanto ha detto il responsabile del design, Robin Page, a EV Central: "Ai clienti vogliamo offrire un'auto elettrica più bassa di un SUV, ma con uno spazio di carico grande e versatile dietro".

Volvo Concept Recharge
Volvo Concept Recharge

Questo significa che nella gamma della Casa svedese ci sarà posto, entro il 2030, per una Volvo V60 elettrica e per una V90 elettrica, qualunque sarà il loro nome, ma con uno stile tutto nuovo che possa sfruttare i vantaggi dell'architettura elettrica. Il design di entrambe dovrebbe prendere ispirazione dalla recente Concept Recharge.