Ineos non ha alcuna intenzione di fermarsi, anzi. Dopo il lancio del fuoristrada duro e puro Grenadier, il brand inglese ha annunciato che nei prossimi anni presenterà un SUV elettrico compatto con le stesse capacità nell’off-road della “sorella” maggiore.

Il progetto del secondo modello è stato rivelato dallo stesso Jim Ratcliffe, il ceo della compagnia, nel corso di un video dedicato alla costruzione della Grenadier.

Un’idea completamente nuova

Al momento non sono molte le informazioni sulla seconda Ineos di sempre. La Casa ha sottolineato che il modello nascerà su una piattaforma completamente nuova e più piccola rispetto a quella impiegata per la Grenadier, ma i tempi di lancio sul mercato non sono ancora stati definiti.

Ineos Grenadier, la prova di Motor1.com
Ineos Grenadier, la prova di Motor1.com

Il SUV elettrico sarà costruito nello stabilimento di Hambach, in Francia, dove viene costruito anche il fuoristrada e la sua versione pick-up. Ineos precisa che il modello manterrà intatto lo spirito funzionale e fuoristradistico della Grenadier e sarà adatto tanto alla guida in città quanto lontano dall’asfalto.

La Grenadier è pronta

Intanto, gli ordini per la Grenadier sono già aperti. L’off-roader inglese si può configurare direttamente sul sito di Ineos nelle versioni Utility Wagon e Station Wagon, con prezzi a partire da 63.190 euro. La prima è la variante commerciale, mentre la seconda è maggiormente incentrata sul comfort dei passeggeri.

Entrambi i modelli, comunque, sono disponibili con motori 3 litri turbo a benzina e diesel di origine BMW con potenze rispettive di 285 CV e 249 CV. Scelta obbligata per il cambio, un automatico a 8 rapporti ZF equipaggiato anche da tanti altri modelli della Casa bavarese.

Infine, entro il 2022 Ineos presenterà il primo prototipo di Grenadier con tecnologia fuel cell ad idrogeno sviluppata in collaborazione con Hyundai.

Fotogallery: Foto - Ineos Grenadier, le versioni per l'Italia