A guardarla ora, fa quasi tenerezza, ma all'epoca non c'era nulla da scherzare con lei: la prima Volkswagen Golf GTI, con il suo motore da 1,6 litri e 110 CV, sarebbe presto diventata un mito, aprendo la strada a una dinastia di versioni performance sempre più potenti e veloci.

Del resto, la crescita delle performance ha assecondato quella del modello, che ha avuto la sua bella escalation anche dimensionale. Da una vettura di appena 3,7 metri, che oggi sarebbe classificata senza indugio come utilitaria (l'odierna Polo ne misura oltre quattro), è diventata la regina delle compatte e tuttora non è una delle più ingombranti con i suoi 4,29 metri. Ma parliamo dei motori della Golf GTI. Eccoli.

Golf GTI Mk I

La sigla GTI sta per Gran Turismo Iniezione, e ci ricorda che anche sulle serie più vecchie, la Golf più sportiva non ha mai avuto motori a carburatore. La prima unità, da 1,6 litri, toccava i 110 CV a 6.100 giri, una coppia di 137 Nm a 5.000 giri e una velocità massima di 183 km/h. Il cambio era a quattro marce, cinque dal '79.

Golf GTI Mk I 1.6 1976

Golf GTI Mk I 1.6 1976

Volkswagen Golf GTI Mk I 1.6 1976 - motore

Volkswagen Golf GTI Mk I 1.6 1976 - motore

Nel 1982, il 1.6 è stato sostituito da un 1.8, più corposo con i suoi 150 Nm, ma con appena 2 CV di potenza in più. Nel 1982 è invece arrivato il primo motore turbodiesel abbinato all'allestimento sportivo, benché con soli 70 CV e uno 0-100 da 14 secondi. 

  • Golf GTI Mk I 1.6: 110 CV, 180 km/h, 0-100 km/h 10 secondi
  • Golf GTI Mk I 1.8: 112 CV, 183 km/h,  0-100 km/h 9 secondi
  • Golf GTD Mk I 1.6 TD: 70 CV, 155 km/h,  0-100 km/h 14 secondi
Volkswagen Golf GTI Mk II 1.8 16V 1987

Volkswagen Golf GTI Mk II 1.8 16V 1987

Golf GTI Mk II

La seconda generazione ha ereditato molto della prima, nel caso della GTI anche il motore 1.8 da 112 CV, affiancato dal 1986 dalla variante con testa a quattro valvole, ben più potente con i suoi 139 CV a 6.100 giri. A questi, nel '90 si è sommato il sovralimentato G60 da 160 CV.

Volkswagen Golf GTI Mk II 1.8 G60 1990

Volkswagen Golf GTI Mk II 1.8 G60 1990

Volkswagen Golf GTI Mk II G60 1990 - motore

Volkswagen Golf GTI Mk II 1.8 G60 1990 - motore

La versione a gasolio inizialmente è rimasta la stessa della precedente, persino un po' più lenta per via del maggior peso. Nell'89 con l'arrivo dell'intercooler, ha guadagnato 10 CV.

  • Golf GTI Mk II 1.8: 112 CV, 191 km/h,  0-100 km/h 9,7 secondi
  • Golf GTI Mk II 1.8 16V: 139 CV, 208 km/h, 0-100 km/h 8,5 secondi
  • Golf GTI Mk II 1.8 G60: 160 CV, 216 km/h, 0-100 km/h 8,3 secondi
  • Golf GTD Mk II 1.6 TD: 70 CV, 163 km/h,  0-100 km/h 14,5 secondi
  • Golf GTD Mk II 1.6 TDI: 80 CV, 169 km/h,  0-100 km/h 14,5 secondi
Volkswagen Golf GTI Mk III 1.8 1996

Volkswagen Golf GTI Mk III 1.8 1996

Volkswagen Golf GTI Mk III 1.8 1996 - motore

Volkswagen Golf GTI Mk III 1.8 1996 - motore

Golf GTI Mk III

Con la terza generazione Golf il motore delle GTI è cresciuto ancora fino a due litri, toccando 118 CV ad appena 5.400 giri e 166 Nm a 3.200 giri. La variante a 16 V a sua volta ha superato i  150 CV. Niente turbodiesel.

  • Golf GTI Mk III 2.0: 118 CV, 210 km/h, 0-100 km/h 9,7 secondi
  • Golf GTI Mk III 2.0 16V: 152 CV, 225 km/h, 0-100 km/h 8,1 secondi
Volkswagen Golf GTI Mk IV 1.8 T 20V 2001

Volkswagen Golf GTI Mk IV 1.8 T 20V 2001

Volkswagen Golf GTI Mk IV 1.8 T 20V 2001 - motore

Volkswagen Golf GTI Mk IV 1.8 T 20V 2001 - motore

Golf GTI Mk IV

L'iconica quarta serie degli Anni '90 ha sdoganato anche la prima GTI a gasolio davvero veloce: accanto ai modelli a benzina passati dal 2 litri a un 1.8 Turbo con 5 valvole per cilindro e 150 CV, portati dal 2002 a 180 CV, era possibile acquistare anche la GTI TDI con il vigoroso 1.9 da 115 e poi 150 CV, che ha portato anche il diesel sopra i 200 km/h e sotto i 10 secondi.

  • Golf GTI Mk IV 1.8 20V T: 150 CV, 210 km/h, 0-100 km/h in 8,5 secondi
  • Golf GTI Mk IV 1.8 20V T: 180 CV, 225 km/h, 0-100 km/h in 7,9 secondi 
  • Golf GTI Mk IV 1.9 TDI: 115 CV, 195 km/h, 0-100 km/h in 10,3 secondi 
  • Golf GTI Mk IV 1.9 TDI: 150 CV, 216 km/h, 0-100 km/h in 8,6 secondi 
Volkswagen Golf GTI Mk V 2.0 T FSI 2004

Volkswagen Golf GTI Mk V 2.0 T FSI 2004

Volkswagen Golf GTI Mk V 2.0 T FSI 2004 - motore

Volkswagen Golf GTI Mk V 2.0 T FSI 2004 - motore

Golf GTI Mk V

Piattaforma e telaio completamente nuovi e un'evoluzione anche per il motore a benzina, passato a due litri e all'iniezione diretta FSI, toccando i 200 CV e 280 Nm di coppia e per la prima volta si poteva avere con il cambio doppia frizione DSG. Il turbodiesel TDI, ora 2.0, arrivava invece a 170 CV e ben 350 Nm di coppia.

  • Golf GTI Mk V 2.0 T FSI: 200 CV, 235 km/h, 0-100 km/h in 7,2 secondi
  • Golf GTD Mk V 2.0 TDI: 170 CV, 220 km/h, 0-100 km/h in 8,2 secondi
Volkswagen Golf GTD Mk VI 2009

Volkswagen Golf GTD Mk VI 2009

Volkswagen Golf GTD Mk VI 2009 - motore

Volkswagen Golf GTD Mk VI 2009 - motore

Golf GTI Mk VI

Più che una nuova generazione, un accurato restyling della Golf V, che anche alle GTI e GTD ha portato piccoli incrementi prestazionali ottenuti quasi senza toccare i motori, salvo gli aggiornamenti dovuti all'adeguamento delle emissioni.

  • Golf GTI Mk VI 2.0 TSI: 211 CV, 238 km/h, 0-100 km/h in 6,9 secondi
  • Golf GTD Mk VI 2.0 TDI: 170 CV, 229 km/h, 0-100 km/h in 8,1 secondi
Volkswagen Golf GTI Mk VII 2.0 TSI 2013

Volkswagen Golf GTI Mk VII 2.0 TSI 2013

Volkswagen Golf GTI Mk VII 2.0 TSI 2013 - motore

Volkswagen Golf GTI Mk VII 2.0 TSI 2013 - motore

Golf GTI Mk VII

Dopo la "mezza serie" del 2008, ecco una Golf completamente nuova, che ha inaugurato la piattaforma MQB e spinto più volte la potenza oltre i limiti: 220 CV per la versione di partenza, 230 per la variante Performance saliti 245 CV nel 2017, con 370 Nm di coppia.

L'edizione speciale Clubsport arrivava a 290 CV e 380 Nm e sfondava il muro dei 300 con la Clubsport S da 310 CV. Più tranquilla la GTD, che si accontentava di 184 CV ma offre subito 380 Nm di coppia.

  • Golf GTI Mk VII 2.0 TSI: 220 CV, 244/246 km/h, 0-100 km/h in 6,6 secondi
  • Golf GTI Mk VII 2.0 TSI Performance: 230 CV, 250 km/h, 0-100 km/h in 6,4 secondi
  • Golf GTI Mk VII 2.0 TSI Performance: 245 CV, 250 km/h (lim.), 0-100 km/h in 6,2 sec.
  • Golf GTI Mk VII 2.0 TSI Clubsport: 290 CV, 250 km/h (lim.), 0-100 km/h in 6,3 sec.
  • Golf GTI Mk VII 2.0 TSI Clubsport S: 310 CV, 260 km/h, 0-100 km/h in 5,8 secondi
  • Golf GTD Mk VII 2.0 TDI: 184 CV, 230 km/h, 0-100 km/h in 7,4 secondi
Volkswagen Golf GTE Mk VIII 2.0 e-TSI 2020

Volkswagen Golf GTE Mk VIII 2.0 e-TSI 2020

Volkswagen Golf GTE Mk VIII 2.0 e-TSI 2020 - motore

Volkswagen Golf GTE Mk VIII 2.0 e-TSI 2020 - motore

Golf GTI Mk VIII

L'ultima generazione della compatta Volkswagen è arrivata alla soglia dell'era dell'elettrificazione e per questo ha ridimensionato le potenze massime, ma moltiplicato l'offerta. Al debutto, la versione più veloce era la ibrida plug-in, chiamata GTE, da 245 CV, ma presto è stata affiancata dalle classiche GTI (stessa potenza) e da una GTD che toccava i 200 CV e 400 Nm, segnando l'apice del motore a gasolio. Il top è stato poi raggiunto dalla GTI Clubsport da 300 CV.

  • Golf GTI Mk VIII 2.0 TSI: 245 CV, 250 km/h, 0-100 km/h in 6,4/6,2 secondi
  • Golf GTI Clubsport Mk VIII 2.0 TSI: 300 CV, 250 km/h, 0-100 km/h in 5,6 secondi
  • Golf GTE Mk VIII 2.0 e-TSI: 245 CV, 250 km/h, 0-100 km/h in 6,5 secondi
  • Golf GTD Mk VII 2.0 TDI: 200 CV, 245 km/h, 0-100 km/h in 7,1 secondi

Fotogallery: Foto - Volkswagen Golf GTI 1976-2020, tutti i motori