Da anni si parla di una nuova supercar marchiata Alfa Romeo e i tempi sembrano ormai maturi per assistere alla nascita di una degna erede della 33 Stradale e della 8C Competizione. Prima di questa vedremo però su strada un'altra sportiva della Casa del Biscione, col doppio marchio Alfa Romeo e Zagato.

Pochi giorni fa è stata svelata sui canali social ufficiali da un teaser che mostra la speciale firma luminosa del posteriore e ne ufficializza il nome: Alfa Romeo Giulia SWB Zagato. Si tratta di una Giulia a passo corto, cosa che lascia pensare all'eliminazione delle portiere posteriori in favore di una carrozzeria coupé

Ora, un nuovo contenuto social mostra ulteriori dettagli.

Stile Zagato per la Giulia coupé

Molto intrigante è poi la forma dei gruppi ottici appena anticipati dall'oscuro teaser ufficiale: una sottile striscia luminosa a LED che sagoma una "U" ribaltata fa pensare a un trattamento tutto nuovo della coda della Giulia.

Alfa Romeo Giulia SWB Zagato, il render

Alfa Romeo Giulia SWB Zagato, il render

Il resto dello stile dell'Alfa Romeo Giulia SWB Zagato resta un mistero, ma viste le precedenti collaborazione fra la Casa italiana e l'atelier milanese è facile immaginare una carrozzeria tutta nuova e con un design di rottura, un po' come accaduto con la storica SZ derivata dall'Alfa 75.

Sulla pagina Instagram di Zagato un post ci mostra qualcosa di più. In particolare la firma luminosa e la fiancata, vista dall'alto.

Foto - Alfa Romeo Giulia SWB Zagato, teaser

Alfa Romeo Giulia SWB Zagato, il nuovo teaser

Foto - Alfa Romeo Giulia SWB Zagato, teaser

Un dettaglio della Alfa Romeo Giulia SWB Zagato vista dall'alto

Cuore Quadrifoglio?

Anche in assenza di ulteriori dati ufficiali potenza e prestazioni, è possibile immaginare che la nuova Giulia SWB Zagato possa rappresentare una celebrazione del motore a benzina in attesa dello stop fissato da Alfa per il 2027, partendo dalla versione Quadrifoglio o addirittura dalle poderose GTA e GTAm.

Porsche 911 GT3 (992) e Alfa Romeo Giulia GTAm - Prova su strada e in pista

Alfa Romeo Giulia GTAm

Spazio quindi al 2.9 V6 biturbo con una potenza base di 510 o 540 CV che potrebbe essere ulteriormente potenziato per la Zagato SWB, letteralmente "Short Wheelbase" o "passo corto". Ricordiamo che la Giulia di serie ha un passo di 2,82 metri.

Cuore elettrico?

Alcune indiscrezioni, non confermate, parlano invece di una possibile motorizzazione elettrica, non prevista inizialmente dalla piattaforma Giorgio, ma già adottata dalla Maserati Grecale Folgore che sfrutta la stessa architettura di base.

Al momento manca una data ufficiale per la presentazione dell'Alfa Romeo Giulia SWB Zagato, ma sappiamo che, stando alle precedenti dichiarazioni dell'ad Jean-Philippe Imparato l'auto sarà "molto eccitante, molto esclusiva e costosa".

Fotogallery: Foto - Alfa Romeo Giulia SWB Zagato, teaser