La Golf è ancora oggi l'icona di Volkswagen, la prima auto che viene in mente quando si parla dalla Casa di Wolfsburg. Certo, da quelle parti procedono spediti sulla strada dell'elettrico e l'intenzione è quella di rendere la ID.3 l'erede spirituale proprio della Golf e del mitico Maggiolino. 

La ID.3 che ha tenuto a battesimo la famiglia puramente elettrica di VW, caratterizzata - ID. Buzz a parte - da numeri a indicare il modello. Una consuetudine che potrebbe essere abbandonata in futuro. Proprio per non mandare in pensione il nome "Golf". Notizia uscita qualche tempo fa e che oggi, grazie alle indiscrezioni raccolte da Autocar, si arricchisce di nuovi dettagli. In parte però smentiti da alcune dichiarazioni ufficiali di Volkswagen.

Salvare il nome "Golf"

Se da una parte infatti la testata inglese ha parlato della possibilità che quella conosciuta fino a oggi con il nome di ID.2 potrebbe poi adottare il nome della compatta simbolo di Wolfsburg, dall'altra la Casa ha commentato dicendo

"La nostra auto elettrica da meno di 25.000 euro, già annunciata tempo fa e con prezzo a partire dal 2025, non sarà lanciata come ID.Golf. Allo stesso tempo stiamo discutendo internamente come trasferire il forte e consolidato nome Golf nell'era elettrica".

Niente ID.Golf nel 2025 dunque a identificare il futuro modello elettrico, versione di serie della ID.Life Concept, il particolare crossover presentato al Salone di Monaco 2021. Prototipo accolto in maniera tiepida dal pubblico, mai davvero colpito dalle sue forme squadrate, che nelle intenzioni della Casa avrebbe dovuto anticipare lo stile della ID.2.

Volkswagen ID. LIFE Concept

Volkswagen ID.Life

Come anticipato circa un anno fa quindi le linee saranno più classiche e ci sarà uno sdoppiamento: da una parte una versione con aspetto da SUV, dall'altra una con carrozzeria da classica piccola 5 porte.  

Nuova base

Le fonti citate da Autocar hanno anche confermato che la nuova elettrica sarà la prima Volkswagen basata sulla piattaforma MEB+, versione aggiornata dell'attuale piattaforma utilizzata per tutte i modelli della famiglia ID. Tra le novità ci dovrebbero essere nuove celle per batterie prismatiche LFP (litio ferro fosfato) e potenza di ricarica fino a 200 kW.

Foto Cupra UrbanRebel Concept - Esterni - Interni

Cupra UrbanRebel

Un sostanziale aggiornamento meccanico vestito con forme da classica due volumi, sulla scia di quanto mostrato dalla Cupra UrbanRebel, concept della Casa spagnola futura "cugina" della compatta Volkswagen. Modelli che verranno prodotti nello stabilimento Seat di Martorell, vicino a Barcellona, ai quali si affiancherà anche la loro controparte firmata Skoda.

Come sarà

Rifacendosi alle dimensioni della UrbanRebel, circa 4,18 metri di lunghezza, ne nasce quindi un modello a metà strada tra Polo e Golf, riferendoci alla versione classica, e tra T-Cross e T-Roc per la variante ad assetto rialzato. Con stile che nascerà dalla matita del nuovo designer Andreas Mindt.

Volkswagen Golf quarta generazione

Altra grande novità, nella versione entry level avrà un solo motore abbinato alle ruote anteriori - sul resto della gamma ID.3 di base la trazione è posteriore - ma potrà aggiungere anche un secondo motore sull'altro asse per avere la trazione integrale. Il peso sarà intorno ai 1.600 - 1.700 e ci sarà anche una versione sportiva che, come specificato da Volkswagen stessa, non abbandonerà la sigla GTX. La Casa ha infatti dichiarato

"Stiamo portando avanti la serie GTX ed espanderemo la gamma in maniera significativa nel 2023, per esempio con la ID.3 GTX e ID.7 GTX. Allo stesso tempo stiamo discutendo su come portare il forte e consolidato brand GTI nell'era elettrica. Una cosa è chiara: non lasceremo morire la sigla GTI ".

I due allestimenti sportivi potrebbero quindi viaggiare in parallelo, anche se la Casa non ha ancora specificato come. Forse il badge GTI potrebbe comparire sull'eventuale Golf elettrica, a portare avanti una tradizione che dura da quasi 50 anni, lasciando la sigla GTX ai modelli completamente nuovi.

Altre novità riguarderanno la parte software: il sistema di infotainment sarà tutto nuovo e si comanderà anche - novità assoluta per Volkswagen - tramite un rotore posto sul tunnel. Soluzione che dovrebbe debuttare sulla nuova generazione di Volkswagen Tiguan, attesa al debutto nel corso del 2023. 

Una prima anticipazione della nuova elettrica Volkswagen - che a questo punto non sarà la versione a batterie della Golf - potrebbe debuttare a settembre all'ID Treffen di Locarno.