La Fiat Panda 4x4 è si prepara al ritorno? La domanda sorge spontanea, a quasi un anno dallo stop temporaneo alla produzione, dal momento che alcuni esemplari della nostra storica utilitaria a trazione integrale sono stati pizzicati su strada. 

Le camuffature sono tante, ma si nota un assetto rialzato e la scritta hybrid sul portellone posteriore.Ecco tutto quello che possiamo (al momento) ipotizzare.

E' proprio lei?

Le foto spia che vedete in questo articolo e in copertina sono state realizzate da Walter Vayr, un noto fotografo "sul campo" che, da anni, si occupa di immortalare i prototipi delle auto alle prese con i test finali di pre-produzione.

L'ultima auto a essere finita dietro al suo obiettivo è stata proprio la Fiat Panda, incontrata in diversi esemplari che subito hanno fatto riflettere gli appassionati di tutto il mondo su un possibile nuovo futuro a trazione integrale della celebre utilitaria.

Ma come potrebbe essere la rinnovata Panda 4x4 qualora dovesse effettivamente arrivare sul mercato a breve, come promesso da Fiat?

Le foto spia della Fiat Panda 4x4 sui social

Anche in questo caso di certezze non ce ne sono, ma quello che si può ipotizzare è che potrebbe trattarsi di un leggero restyling con motorizzazione mild hybrid, per poter rientrare a pieno nella futura normativa Euro 7.

Potrebbe anche essere dotata di nuovi sistemi ADAS, per poter essere omologata in base alle ultime normative Ue in materia di sicurezza.

Strumentazione digitale e ricarica wireless per lo smartphone

Riassumendo, la Fiat Panda 4x4, attesa proprio verso la fine del 2023, dovrebbe ripresentarsi sul mercato con la motorizzazione 1.0 mild hybrid da 70 CV e con alcuni aggiornamenti estetici e di dotazioni.

Una parte delle novità potrebbe essere presa da quanto già visto sulla Lancia Ypsilon, con strumentazione digitale, ricarica wireless per lo smartphone, volante ridisegnato e la connettività wireless per Android Auto e Apple CarPlay.