È più potente della S, più leggera della Turbo e più cattiva esteticamente di entrambe. È lei la Cayenne da scegliere?

La Porsche Cayenne GTS era il tassello mancante per completare la gamma Cayenne. Si tratta di qualcosa di più di un semplice allestimento, una via di mezzo tra la "sobria" S e la più sportiva Turbo da cui riprende le caratterizzazioni estetiche.

La novità più grande è sotto il cofano, dove la GTS riprende il V8 mettendo da parte il V6 biturbo della precedente generazione. L'hanno provata i nostri colleghi di Motor1.com Germania: ecco come va su strada.

Com'è fuori

Guardandola da fuori si capisce subito di che pasta è fatta, con alcuni elementi che tradiscono la natura sportiva di questa GTS, quasi più estrema e cattiva della potentissima versione Turbo. Dietro uno su tutti lo scarico sportivo con doppio terminale centrale che, per certi versi, ricorda l'impianto visto di recente sulla 718 Cayman GT4 e che la fa sembrare, insieme al diffusore posteriore maggiorato, ancora più larga e imponente.

Fotogallery: Porsche Cayenne GTS (2020), la prova su strada

passaruota neri contribuiscono al colpo d'occhio così come gli enormi cerchi da 21", anch'essi neri. Di serie ci sono anche i fari a LED anteriori e posteriori e il pacchetto Sport Design con finiture in carbonio.

Com'è dentro

Entrando all'interno nulla cambia rispetto ad una normale Cayenne. Anche qui però abbiamo caratterizzazioni sportive che vanno dai materiali morbidi come l'Alcantara su volante, cielo e portiere agli inserti in carbonio sulla plancia.

Porsche Cayenne GTS Coupé (2020) nel test

Come va

Il sei cilindri della precedente GTS lascia il posto al V8, un 4.0 litri biturbo praticamente identico a quello della Turbo solo che con qualche cavallo in meno. La potenza massima infatti è di 460 CV con 620 Nm di coppia (20 in più rispetto al Cayenne S), numeri che bastano per farla scattare da 0 a 100 in 4,5 secondi con una velocità massima di 270 km/h.

Rispetto al vecchio motore il nuovo è anche più leggero perché utilizza leghe di ultima tecnologia ed è posizionato più in basso in modo tale da avvicinare il baricentro a terra a tutto vantaggio della dinamica di guida. Uno dei protagonisti è però il nuovo scarico sportivo sviluppato appositamente con un silenziatore più grande che urla attraverso i due terminali posteriori in carbonio.

Porsche Cayenne GTS (2020) nel test

Rispetto alla Cayenne Turbo qui ci sono 90 CV e 150 Nm di coppia in meno, non si prova quel pugno nello stomaco quando si preme a fondo l'acceleratore. Ma questa sensazione è compensata da una straordinaria agilità e maneggevolezza, e il merito è anche delle quattro ruote sterzanti e della barra antirollio attiva. Il telaio standard qui è stato irrigidito così come le sospensioni pneumatiche: entrando in curva si sente, la Cayenne è piattissima e di motore mangia qualsiasi rettilineo.

L'unico neo è rappresentato dall'impianto frenante opzionale carboceramico che non mi ha convinto: la corsa del pedale è estremamente breve, è molto duro da premere e difficile da dosare. Nonostante questo è difficilissimo trovare sul mercato un SUV in grado di offrire le stesse sensazioni e prestazioni della Porsche Cayenne, non tanto per la potenza in sé quanto per le doti dinamiche che sono, sicuramente, da prima della classe.

Prezzo

I prezzi per il mercato italiano ancora non sono stati comunicati ma, in teoria, dovrebbe attestarsi tra i 103.040 euro della S e i 153.230 della Turbo. Ma la domanda è una: quale Cayenne conviene prendere? Le caratteristiche di cui abbiamo parlato qui sopra farebbero pensare che la GTS sia la soluzione migliore, ma non è così facile rispondere.

La Turbo è più pesante, più costosa ma anche molto più potente, mentre la S è più maneggevole e leggera. Insomma, se puntate alla potenza la Turbo è di un altro pianeta mentre la GTS è il perfetto mix tra leggerezza (ovviamente non dimenticando che si tratta pur sempre di un SUV da due tonnellate), potenza e sportività.

Fotogallery: Porsche Cayenne GTS Coupé (2020), la prova su strada

Porsche Cayenne GTS (2020)

Motore V8 biturbo 3.9 litri
Trazione Integrale
Trasmissione Automatico a 8 marce
Potenza 460 CV
Coppia Massima 620 Nm
Accelerazione 0-100 km/h 4,5 secondi
Velocità Massima 270 km/h
Peso 2.220 kg
Capacità di carico 715 kg
Capacità di traino 3.500 kg
Capacità di carico 625-1.540 Liter
Emissioni 255 g/km CO2