Con queste gomme si gira in pista a Nardò come su un’auto con 150 CV in più

Tra gli appassionati di auto, poche notizie suscitano maggiore interesse di quando viene fatto registrare un nuovo record sul circuito del Nurburgring.

E quasi sempre, nei tentativi più recenti di questa sfida con il cronometro “sull’Inferno Verde”, le gomme utilizzate per il giro veloce sono state delle Michelin. Come le Cup 2 R che vi racconto in questa video-prova.

Una gomma per fare il tempo

Si tratta del modello più estremo (R sta per racing) della gamma di pneumatici sportivi Michelin, che parte dai Pilot Sport 4 e 4S e passa attraverso i Pilot Sport Cup 2 Connect di cui vi parlerò più tardi.

Il Cup 2 R è uno pneumatico pensato per essere usato al 90% in pista e 10% su strada e per il 2020 è stato migliorato in particolare per quel che riguarda il battistrada, ridisegnato per avere il 10% di grip in più rispetto alle Cup 2 (80% pista, 20% strada), per un’impostazione semislick ancora più estrema con meno intagli esterni e canali interni più stretti.

E con una mescola derivata dalle gomme per le auto da corsa, fortemente ottimizzata per dare aderenza sull’asciutto per pochi giri di pista e quindi per registrare record come quelli sul circuito del Nurburgring, come detto prima.

Michelin Pilot Sport Cup 2 R e Cup 2 Connect (2020)
Michelin Pilot Sport Cup 2 R e Cup 2 Connect (2020)

Per Ferrari, Porsche e pochi altri

Permettendo così - secondo quanto dichiarato dagli ingegneri Porsche - di guadagnare mezzo secondo per ogni chilometro di un giro cronometrato sulla pista handling del centro prove di Nardò, in Puglia.

Un vantaggio che sarebbe stato possibile ottenere altrimenti solo aggiungendo 150 CV in più su un’auto come la Porsche GT3 RS da 520 CV protagonista di questo test. Come le Cup 2, anche le Cup 2 R sono sviluppate in base alle specifiche tecniche richieste dai costruttori di auto, ma in più sono omologate per un numero ristretto di modelli, tutti molto esclusivi.

Oltre alla Porsche GT2 RS regina del Nurburgring e alla GT3 RS, parliamo di macchine come la Ferrari SF90 Stradale (ecco la video-prova) e la 488 Pista (clicca per la video-prova), o la AMG Project One e la GT Black Series, e la Ford GT. Con prezzi che partono da circa 530 euro per ogni gomma.

Michelin Pilot Sport Cup 2 R e Cup 2 Connect (2020)

Pressioni e temperature in tempo reale

I Michelin Cup 2 Connect sviluppati per il 2020, invece, si chiamano così perché possono montare un kit (da circa 400 euro) composto da sensori montati sugli pneumatici e da un ricevitore nell’abitacolo.

Il sistema comunica con un’applicazione sullo smartphone che fornisce pressioni, temperature e altre informazioni al pilota, nell’ottica di ottimizzare le prestazioni in pista, tipicamente quando si partecipa ad un track day nel weekend.

Michelin Pilot Sport Cup 2 R e Cup 2 Connect (2020)
Michelin Pilot Sport Cup 2 R e Cup 2 Connect (2020)

Due mescole (più una)

A livello tecnico, inoltre, i Cup 2 Connect sono gomme bi-mescola, anche se sulla parte esterna della spalla in realtà c’è una terza tipologia di compound, pensato per ridurre l’usura in questa zona molto sollecitata in curva.

La mescola sulla parte interna del battistrada è ottimizzata per la guida  sul bagnato, a differenza della parte più esterna, studiata per dare il massimo sull’asciutto.

Michelin Pilot Sport Cup 2 R e Cup 2 Connect (2020)

Sotto la gomma, kevlar e nylon

La struttura sottostante della carcassa, inoltre, ha una fascia in fibra aramidica (kevlar) 5 volte più resistente delle tele in acciaio a parità di peso, con l’aggiunta di elementi in nylon, un materiale che scaldandosi ha la peculiarità di accorciarsi compensando le forze centrifughe di rotazione della ruota, che altrimenti farebbero appoggiare male l’orma di contatto della gomma con il suolo.

Michelin Pilot Sport Cup 2 R e Cup 2 Connect (2020)
Michelin Pilot Sport Cup 2 R e Cup 2 Connect (2020)

Onde di rinforzo

E anche la forma delle tele è una novità: per dare più resistenza, ci sono delle ondulazioni posizionate sotto le scanalature piene del battistrada, in modo da migliorare l’immediatezza di risposta degli pneumatici alle richieste di chi guida.

I prezzi partono da circa 200 euro a gomma e la BMW M2 CS è il primo modello ad avere i Pilot Sport Cup 2 Connect come gommatura di primo equipaggiamento.

Fotogallery: Michelin Pilot Sport Cup 2 R e Cup 2 Connect (2020)