Nata dalla collaborazione con Toyota la Across è la Suzuki più potente di sempre, e anche la meno assetata di benzina

I SUV ibridi plug-in stanno sempre più arrivando sul mercato, con i loro powertrain capaci di dare più potenza, offrendo anche bassi consumi. Un assunto dal quale parte anche la Suzuki Across, SUV di medie dimensioni strettamente imparentato con la Toyota RAV4.

Un modello inedito per la Casa giapponese, che torna così ad avere un’ammiraglia (dopo la non fortunata Kizashi) questa volta ad assetto rialzato, così come piace al mercato. E in più elettrificata, per schivare blocchi del traffico e abbattere consumi ed emissioni.

Com’è fuori

4,63 metri di lunghezza, 1,85 di larghezza, 1,69 di altezza e passo di 2,69 metri. Ecco la carta di identità della Suzuki Across, con forme generali che palesano fin da subito la stretta parentela con la RAV4, differenziandosi maggiormente nel frontale, con luci – full LED – più sottili e a sviluppo orizzontale e la mascherina che riprende quella della Swift.

Suzuki attraverso il 2020
Suzuki Across

Un SUV con un aspetto sportivo e dinamico, con linee che lo proiettano in avanti e gli donano slancio e carattere. Con altezza da terra di 19 cm, per non temere anche terreni più accidentati e percorsi in offroad. Ma del suo comportamento su strada (e non solo) ne parleremo più sotto.

Com’è dentro

Un abitacolo all’insegna di razionalità e usabilità, senza particolari effetti wow o soluzioni che rapiscono lo sguardo. Un ambiente in linea con quello del resto della gamma, con il grosso monitor touch da 9” che domina la parte alta della plancia, e al di sotto i comandi fisici (con pulsanti un po’ piccoli) per il climatizzatore.

Suzuki Across

Pulsanti fisici anche sul tunnel centrale, per gestire le differenti modalità di guida disponibili per la Suzuki Across, così da sfruttare in vari modi i 3 motori.

Pulsanti con un buon feedback, così come buona è la qualità che ci circonda, con plastiche dure e morbide sempre ben assemblate e tutto ciò che serve per viaggiare in buon comfort. Prese USB, bocchette dell’areazione posteriori e 4 sedili riscaldati.

Non modernissimo il sistema di infotainment, che offre però una grafica sufficientemente chiara e una buona velocità di esecuzione, oltre agli ormai immancabili Android Auto ed Apple CarPlay.

Piacere di guida

Accelerazione da 0 a 100 km/h in 6” netti: un dato che rende la Across la Suzuki più scattante della gamma, grazie a un powertrain composto da 4 motori: 3 elettrici e un benzina di 2,5 litri. Motori elettrici sistemati uno per asse, con il terzo e più piccolo affiancato al motore e con funzione di ISG, come sul resto della famiglia (tutta elettrificata). Ad alimentarli ci pensa un pacco batterie agli ioni di litio da 18,1 kWh.

Suzuki Across
Suzuki Across

In totale ci sono 306 CV, con un’autonomia a emissioni zero di 70 km, capaci di diventare 98 se si gira unicamente in città. Un SUV che vive di elettrico durante gli spostamenti giornalieri, toccando i canonici 135 km/h di velocità massima prima che l’endotermico subentri ad aiutare i 2 motori elettrici.

Il risultato è quello di SUV bello da guidare, con una verve sportiva non solo nelle prestazioni ma anche nell’assetto, mai scomposto o troppo morbido, ma educato quando si tratta di affrontare terreni sterrati, buche, dossi o imperfezioni dell’asfalto.

Come su altri modelli plug-in si può scegliere quando e come utilizzare i vari motori, optando per una marcia esclusivamente elettrica o di sfruttare tutti e i 306 CV, o ancora di avere una trazione integrale permanente, col 2.5 a muovere le ruote anteriori e non solo: a lui infatti il compito di ricaricare le batterie, così da avere sempre l’energia necessaria per alimentare i motori elettrici.

Suzuki Across

Comfort

È di buon livello, non solo per le doti dinamiche, ma per tutto quello che la Suzuki Across offre ai suoi occupanti, con sistemi di guida assistita di Livello 2, clima bizona, i già citati sedili riscaldabili e molto altro ancora. E poi, come sempre, la silenziosità di marcia quando si viaggia unicamente in elettrico.

Curiosità

Nata nel 2017 e perfezionata nel 2019, la collaborazione tra Suzuki e Toyota prende il via proprio con la Across e continuerà con la già annunciata Swace, ovvero la Toyota Corolla station wagon - con motorizzazione full hybrid - firmata da Suzuki.

Quanto costa

Un solo motore e un solo allestimento – full optional – compongono la gamma della Suzuki Across, con prezzo fissato a 58.900 euro che, grazie agli incentivi statali (massimo 4.500 euro) e 6.500 euro di contributo delle concessionarie, diventano 47.900.

Un listino che comprende tutto, dagli assistenti di guida al monitor touch da 9”, passando per il sistema keyless, il bagagliaio ad azionamento elettrico, le telecamere di parcheggio e altro ancora.

Fotogallery: Suzuki Across