Tariffe, scadenze e modalità di pagamento della tassa automobilistica nel territorio abruzzese

Piccola o grande, "normale" o autonoma, ogni regione d'Italia prevede una serie di tributi tra cui rientra anche il criticato bollo auto, una tassa sulla circolazione che in realtà si rivela essere di fatto un balzello sulla proprietà in quanto è dovuta per ogni veicolo indipendentemente dal fatto che circoli o no.

Si tratta però di un tributo locale, su cui ciascuna regione può stabilire tariffe, scadenze e strumenti di pagamento, così come le esenzioni. In questo articolo analizziamo la situazione in Abruzzo, una delle regioni meno popolose, che dispone come altre di possibilità di pagamento sia attraverso gli intermediari fisici, come tabaccai o agenzie di pratiche auto, sia per mezzo di canali digitali.

Indice:

Calcolo bollo auto

Per ottenere l'importo della tassa occorre moltiplicando i kW di potenza riportati nel libretto (alla voce P.2) per la tariffa stabilita a seconda della classe di emissioni. Anche qui l'importo è sdoppiato, con una tariffa per i primi 100 kW e una per quelli che eccedono tale limite. Ecco la tabella specifica del 2021 (volendo si può anche utilizzare il servizio online di ACI):

Classe ambientale Fino a 100 kW di potenza Oltre i 100 kW di potenza
Euro IV, V e VI 3,12 €/kW 4,69 €/kW
Euro III 3,27 €/kW 4,91 €/kW
Euro II 3,39 €/kW 5,06 €/kW
Euro I 3,51 €/kW 5,27 €/kW
Euro 0 3,63 €/kW 5,45 €/kW

Occorre poi ricordare che per chi sceglie il pagamento frazionato anziché annuale gli importi sono leggermente superiori.

Quando si deve pagare il bollo

Il bollo è una tassa di possesso e anche in Abruzzo deve essere pagata da tutte le persone che possiedono (o noleggiano a lungo termine) un veicolo iscritto al Pubblico Registro Automobilistico (PRA). La tassa automobilistica va rinnovata ogni 12 mesi, entro la fine del mese successivo alla scadenza e fino al raggiungimento dei 30 anni dall’immatricolazione del veicolo (ulteriori informazioni qui).

Compiuti i 30 anni del mezzo, i proprietari sono tenuti al pagamento della sola tassa di circolazione, di importo forfettario pari a 31,24 euro per gli autoveicoli e a 21,50 euro per i motoveicoli. Esistono poi delle categorie di conducenti o mezzi che godono di esenzioni o riduzioni sull’importo del bollo, come le persone invalide o i veicoli più ecologici.

Per maggiori informazioni riguardo a esenzioni permanenti e per conducenti disabili, visitare la pagina dedicata sul sito della Regione; per le esenzioni che riguardano veicoli a basse emissioni, si rimanda alla già segnalata pagina specifica sella regione, nella sezione “Avvisi”. Per non dimenticare la scadenza del bollo, è poi disponibile il servizio “Ricorda la scadenza” di ACI, che avvisa quando bisogna effettuare il pagamento.

Pagamento tramite sportelli o intermediari

Anche in Abruzzo, come nel resto della Penisola, ci sono diversi canali fisici attraverso cui pagare la tassa automobilistica. Per versare la quota del bollo ci si può infatti rivolgere a uno degli intermediari abilitati diffusi su tutto il territorio regionale: uffici provinciali e delegazioni A.C.I.; uffici postali, tabaccai autorizzati, Agenzie pratiche auto autorizzate.

In ogni caso l'intermediario effettuerà il versamento attraverso la piattaforma pagoPA, dallo scorso anno unico metodo di pagamento verso la pubblica amministrazione. Di solito all’importo dovuto viene applicata una commissione, il cui costo varia a seconda dell’intermediario scelto.

Pagamento via internet tramite pagoPA

In alternativa ai canali fisici, sono disponibili anche delle opzioni per il pagamento della tassa auto via internet, che di nuovo avviene solo mediante la piattaforma pagoPA. I residenti in Abruzzo possono pagare il bollo mediante il servizio Bollonet di ACI, grazie al servizio BancoPosta online o attraverso i servizi di homebanking degli istituti bancari accreditati come PSP (Prestatori di Servizio di Pagamento, ovvero aderenti alla piattaforma pagoPA). I versamenti via internet possono comunque comportare una commissione, il cui importo varia a seconda della modalità di pagamento scelta.

In sintesi

Ecco riassunte tutte le modalità di pagamento del Bollo in Abruzzo:

A) Sportelli o intermediari - Delegazioni ACI

  • Agenzie Sermetra, Isaco o altre agenzie di Pratiche Auto autorizzate
  • tabaccai abilitati (punti vendita Lottomatica o aderenti al circuito ITB)
  • UBI banca
  • Uffici postali o degli istituti di credito accreditati come PSP

B) Via internet (pagoPA) - Portale regionale MPay

  • BancoPosta
  • homebanking (Istituti di Credito e Poste Italiane purché aderenti alla piattaforma pagoPA)

Come pagare il bollo nelle varie regioni