La sportiva di Martorell anticipa motori e tecnologie che vedremo sulle prossime Golf GTI

Solo qualche settimana fa abbiamo visto da vicino il debutto della quarta generazione di Seat Leon che ha evoluto il linguaggio stilistico della Casa accompagnandolo ad una gamma motori rinnovata ed anche elettrificata. Era solo una questione di tempo quindi l'arrivo sul mercato della variante sportiva della compatta che, per la prima volta non sarà più propriamente una Seat, ma avrà il marchio Cupra.

La Cupra Leon infatti è il secondo modello del neonato brand Cupra dopo la Ateca: è disponibile sia in carrozzeria a 5 porte che station wagon Sportstourer ed è parente stretta dell'ottava generazione di Golf e come questa, oltre a evolversi notevolmente dal punto di vista del design, introduce una gamma motori più ampia e variegata con potenze da 245 a 310 CV e anche una versione TCR da corsa omologata solo per l'uso su pista. È disponibile anche in versione ibrida plug-in da 245 CV, l'equivalente Cupra della Golf GTE.

È più bassa di 2 cm rispetto alla Leon

Affilata. È questo l'aggettivo che viene subito in mente guardando negli occhi la Cupra Leon. Già solamente il logo trasmette quell'idea di cattiveria enfatizzata dagli angoli acuti color oro a contrasto con il nero lucido e il carbonio della carrozzeria, colori che troviamo sulle appendici aerodinamiche sparse per tutta la carrozzeria. Splitter anteriore e prese d'aria maggiorate, minigonne laterali, calotte degli specchietti e spoiler e diffusore posteriore mettono in evidenza il carattere sportivo della Leon, con i quattro terminali di scarico (solo la 245 CV ne ha due) a completare il quadro.

Le linee sono tagliate e aggressive, con le nervature su cofano e fiancate elaborate che si sposano con tutti gli elementi tecnologici che abbiamo già visto sulla Leon stardard. I fari full LED sono di serie su tutte le versioni, così come il nuovo disegno LED dei gruppi ottici che, con una sottile linea rossa, tagliano il posteriore. La 245 CV ha di serie cerchi da 18" mentre le versioni più potenti partono da 19.

Le dimensioni esterne sono le stesse della Leon standard e, rispetto alla precedente Leon Cupra hatchback, la nuova 5 porte cresce di ben 8,6 cm in lunghezza (4,36 m) ma diminuisce di 1,6 in larghezza (1,80 m) e di 0,3 in altezza (1,45 m). Stessa cosa per quanto riguarda la Sportstourer solo che questa cresce ancora di più in lunghezza (+9,3 cm) toccando i 4,64 m. Entrambe le versioni beneficiano del passo maggiorato di 5 cm (2,68 m), tutto a favore dell'abitabilità posteriore dato che la capacità del bagagliaio rimane quasi uguale a quella della Leon di precedente generazione (380 litri per la 5 porte, 617 per la wagon).

Cupra Leon ST
Modello Lunghezza Larghezza Altezza Passo
Hatchback 4,36 m 1,80 m 1,45 m 2,68 m
Sportstourer 4,64 m 1,80 m 1,44 m 2,68 m

Da 245 a 310 CV

Escludendo la versione ibrida plug-in a cui abbiamo dedicato questo approfondimento, la Cupra Leon viene offerta in tre diversi step di potenza da 245 a 310 CV. Ad eccezione della 310 CV che può essere scelta solo con carrozzeria Sportstourer e trazione integrale, tutte le altre motorizzazioni lasciano la scelta a seconda delle esigenze ma possono essere abbinate solamente alla trazione anteriore. Su tutte le versioni è di serie il cambio automatico doppia frizione DSG a sette marce.

Cupra Leon ST

Come entry level della gamma troviamo la Cupra Leon da 245 CV e 370 Nm di coppia massima, la stessa potenza dell'ibrida plug-in, che molto probabilmente sarà la sorella gemella della prossima generazione di Golf GTI. 55 CV in meno rispetto all'ultima generazione di Seat Leon Cupra che, nella nuova gamma Cupra, viene rappresentata dalla 300 CV, stessa potenza che si dice possa avere la prossima Golf GTI TCR.

Al top troviamo la Leon da 310 CV, l'unica a trazione integrale e l'unica per cui sono stati dichiarati i dati relativi alle prestazioni: va da 0 a 100 km/h in meno di 5 secondi, con la velocità massima autolimitata a 250 km/h. Il sistema 4Drive (così in Seat definiscono la trazione integrale) è integrato nell'asse posteriore e posizionato davanti al differenziale, migliorando così la distribuzione dei pesi e riducendo inerzie e tempi di reazione della macchina agli input.

Modello Motore Potenza max Coppia max Trazione Carrozzeria
Cupra Leon 245 2.0 TSI 245 CV 370 Nm anteriore 5 porte / SW
Cupra Leon 300 2.0 TSI 300 CV 400 Nm anteriore 5 porte / SW
Cupra Leon 310 2.0 TSI 310 CV 400 Nm integrale SW

Le sospensioni hanno uno schema MacPherson all'anteriore e Multilink al posteriore, con molle e ammortizzatori specifici di base più rigidi e a controllo elettronico grazie al sistema DCC (Dynamic Chassis Control) che, rispetto alla Leon base, ha una modalità di guida di guida in più (Cupra). Grazie a questo sistema il pilota può gestire tutti i parametri in maniera indipendente, dallo sterzo all'assetto, dalla velocità di cambiata al carico volante.

All'interno tanto spazio e tecnologia di ultima generazione

Gli interni sono la zona che cambia di meno rispetto alla Leon standard. Se l'impostazione generale rimane quella che già conosciamo, a cambiare sono i materiali utilizzati che troviamo su sedili sportivi, plancia e portiere e vanno dalla pelle all'Alcantara, dalla plastica soft touch all'alluminio. Notevole lo spazio interno, sia per quanto riguarda l'abitabilità (per merito del passo più lungo) che i portaoggetti, con il nuovo cambio shift-by-wire che ha permesso di togliere il meccanismo che collegava la leva alla scatola del cambio a favore di uno elettronico.

Cupra Leon ST

Al centro della consolle troviamo il monitor dell'infotainment da 10" che si sposa con quello, sempre da 10", dietro il volante. Una SIM integrata permette alla vettura di essere sempre aggiornata su meteo e notizie oltre che sui parcheggi disponibili e sui prezzi della benzina. Non mancano inoltre tutti i sistemi di mirroring Android Auto e Apple CarPlay, quest'ultimo anche collegabile wireless. Rispetto alla Leon standard abbiamo una schermata in più dedicata alla guida più sportiva, che mostra in evidenza tachimetro e contagiri, coppia, pressione del turbo e forza G in tempo reale.

Non mancano inoltre tutti gli assistenti alla guida più avanzati, dal Cruise Control Adattivo con funzione predittiva (si basa sulla telecamera e sul GPS per rallentare o accelerare) alla Frenata Automatica d'Emergenza, dall'Emergency Assist (frena la macchina fino a fermarsi in caso non arrivino input dal guidatore prima di chiamare i soccorsi) all'Avviso dell'Angolo Cieco che sfrutta i LED interni per avvisare gli occupanti del sopraggiungere di altri veicoli.

Fotogallery: Cupra Leon ST