La wagon più cattiva della famiglia A4 riceve l'immancabile rivisitazione del tuner di fiducia

Quest'anno ABT ha già conquistato internet con la RS6-R, il tuning riservato alla RS 6 Avant di ultima generazione, ma il preparatore tedesco ha pronto un aggiornamento per la sorella minore di casa Audi.

La versione facelift della RS 4 Avant, arrivata ad ottobre 2019, è stata sottoposta ad un trattamento per aggiornarla. Il look total black si adatta benissimo allo spirito dell'auto, con solo le pinze dei freni rosse a dare un po' di contrasto.

Poco fumo e tanto arrosto 

Non manca certo la sostanza: il V6 da 2,9 litri infatti ora offre più potenza ed è stato portato da 450 CV e 600 Nm di serie a 523 CV e 680 Nm.

Adesso le prestazioni migliorano sensibilmente, con uno 0-100 km/h che passa dai 4,1 secondi del modello di partenza ai 3,5 della variante ABT.

All'orizzonte

È stata una mossa intelligente da parte di ABT iniziare a lavorare sugli ibridi con la RS6-E e la Q5 TFSIe, dal momento che la RS 4 Avant di nuova generazione sarà elettrificata. Esatto: la Avant pompata più piccola riceverà un propulsore ibrido plug-in nella sua prossima incarnazione.

Anche la RS6 Avant potrebbe essere "ibridata" in futuro, dal momento che Audi Sport ha suggerito che una versione aggiornata potrebbe spingersi verso l'elettrificazione. La stessa cosa potrebbe accadere con la RS7 Sportback, poiché i veicoli condividono praticamente lo stesso motore.

Fotogallery: Audi RS4 Avant by ABT