Ben 13 novità e 3 restyling in arrivo, un piano di elettrificazione, lo sviluppo della guida autonoma

La sfavillante presentazione della MC20, avvenuta ieri sera all’autodromo di Modena, è stata davvero l’evento di apertura di una nuova era per Maserati, l'inizia un percorso di rilancio ambizioso ma soprattutto concreto. Non è la prima volta, infatti, che vengono annunciati piani industriali per il marchio del Tridente, e chi temeva che con la nascita di Stellantis il suo ruolo potesse diventare ancor più marginale, tirerà un sospiro di sollievo.

Stavolta la Casa modenese dà l’impressione di essersi mossa in modo indipendente, benché sfruttando ovviamente le molte sinergie con il Gruppo, e di ave portato avanti in odo concreto lo sviluppo di tecnologie e soluzioni, muovendosi su vari fronti e, cosa più importante, sfruttando a fondo le risorse e il know-how italiani, come testimonia il “primo atto”, rappresentato dal motore Nettuno che equipaggia la MC12, progettato e costruito a Modena come la vettura stessa. E un piano industriale che prevede ben 16 lanci, tra cui 13 modelli interamente nuovi e 3 restyling, di qui al 2024.

Prima Grecale, poi le nuove sportive

  2020 2021 2022 2023
Berline Ghibli e Quattroporte Restyling     Nuova Quattroporte
  Ghibli Ibrida     Quattroporte elettrica
Sportive MC20   Nuova GranTurismo  
      Nuova GranCabrio  
      GranTurismo elettrica  
      GranCabrio elettrica  
      MC20 Spider  
      MC20 Elettrica  
SUV   Grecale Grecale Elettrico Nuovo Levante
    Levante ibrido   Levante elettrico

Il rinnovamento della gamma è già iniziato quest'anno con il restyling di Ghibli a cui seguirà a breve quello della Quattroporte e l'annuncio delle prime motorizzazioni mild hybrid per quest'ultima che rappresentano il primo passo verso l'elettrificazione, ma anche la presentazione delle velocissime versioni Trofeo che confermano la volontà di non trascurare la tradizione e le performance. Inoltre, la Casa ha annunciato che introdurrà la guida autonoma di terzo livello.

Maserati Road Map

Secondo quanto annunciato, il 2021 sarà l'anno dei Suv, con il debutto e l'inizio della produzione del second atteso modello, Grecale, e l'ibridizzazione di Levante.

La più massiccia offensiva di prodotto si concretizzerà nel 2022, quando debutteranno i primo modelli 100% elettrici ovvero le versioni a batteria della stessa Grecale e della MC20 (per cui è annunciata anche la Spider), nonché delle nuove GranTurismo e GranCabrio che saranno lanciate contemporaneamente in versioni con motori endotermici e a zero emissioni

Nel 2023, infine, sarà completato l'alto di gamma con l'arrivo delle nuove Quattroporte e Levante, anch'esse nelle varianti endotermica ed elettrica.

Fotogallery: Maserati, il piano prodotti fino al 2024

Elettriche, 3 motori e ricarica a 300 kW

Battezzata Folgore, La tecnologia di propulsione elettrica che Maserati proporrà su tutti i modelli è innovativa sotto molti aspetti: da Grecale a MC20, le auto del Tridente adotteranno infatti un nuovo sistema a 3 motori, uno sull'asse anteriore e due per le ruote posteriori che garantiranno un'accurata dinamica grazie alla gestione individuale della potenza e della coppia su ciascuna ruota, realizzando funzioni di Torque Vectoring attivo.

Cuore del sistema a 800 Volt, gli inverter di nuova generazione con tecnologie Sic (Silicon carbide) attinta direttamente dai complessi ibridi ed elettrici usati in Formula 1 e Formula E.

Contraddistinti da un'elevata frequenza di switch, gli inverters SiC velocizzano i flussi energetici migliorando le prestazioni e l'autonomia. Il sistema elettrico a 800 Volt è inoltre in grado di gestire ricariche ad alta potenza fino a 300 kW.

Maserati Road Map

Il quartier generale di Modena e lo stabilimento

Non solo prodotto, il piano di rilancio dell'azienda si basa su nuovi punti di riferimento il primo dei quali è la storica sede di Viale Ciro Menotti a Modena, cuore di molteplici attività anche produttive. Qui si trova il rinnovato stabilimento, che in 80 anni ha sfornato qualcosa come 90,mila auto stradali e oltre 400 vetture da competizione, dove verrà assemblata la MC20 su una linea ristrutturata e affiancata da un nuovo reparto verniciatura.

Nell’edificio, oltre alla sede operativa e allo showroom, trova posto anche il Maserati Engine Lab, polo di ricerca tecnologica applicata allo sviluppo motoristico la cui opera prima è appunto il motore Nettuno della MC20.

Maserati Road Map

Passato e presente, i programmi Classiche e Fuoriserie

La Casa spinge sul rapporto con la clientela, seguendo l’esempio di altri brand esclusivi, creando un nuove reparto Classiche che si occupa ti tute le operazioni legate ai modelli storici, dall'assistenza alla documentazione al restauro e rafforzando il legame tra passato e presente.

Maserati Road Map

Allo stesso scopo nasce il programma Fuoriserie, per offrire ai clienti maggiori opportunità di personalizzazione delle vetture. L'offerta sarà articolata su tre cataloghi(chiamati Corse, Unica e Futuro), a seconda dell'aspetto che ogni cliente deciderà di mettere in evidenza sulla prima Auto, con colori, sellerie, finiture e accessori specifici per sottolineare l'aspertto sportivo, esclusivo o tecnologico.