Stellantis si prepara ad un 2021 all’insegna di grandi novità nel segmento dei SUV. FCA presenterà tre nuovi modelli a ruote alte per Fiat, Alfa Romeo e Maserati nel corso dell'anno nell’ottica di espandere la sua presenza in un segmento in continua crescita.

Alfa Romeo aggiungerà la Tonale alla sua lineup come alternativa più compatta alla Stelvio. Ispirata alla Stelvio, ci sarà la Maserati Grecale che sarà più accessibile in termini di prezzo e dimensioni rispetto alla Levante. Fiat, invece, starebbe pensando ad una versione cabriolet della 500X, l’unico SUV presente al momento nella gamma.

Capote di famiglia

Novità sulla 500X sono state annunciate lo scorso dicembre dal direttore di FCA Europa, Pietro Gorlier, e un portavoce della compagnia ha confermato queste indiscrezioni ai colleghi di Automotive News Europe.

La Fiat 500X Cabrio si inserirà in un segmento piuttosto ristretto come quello dei SUV senza tetto. Al momento, l’unica concorrente è la Volkswagen T-Roc Cabriolet che è in vendita dallo scorso anno. Altri SUV cabriolet recenti sono stati la Range Rover Evoque e la Nissan Murano CrossCabriolet. Rispetto alla T-Roc, però, la 500X dovrebbe mantenere i montanti proponendo una capote come quella della piccola 500C.

Fiat 500X Sport
VW T-Roc Cabriolet (2020) in loco

La versione Cabrio dovrebbe presentarsi con qualche leggera modifica rispetto al modello di base, mentre a livello di motorizzazioni è attesa l’introduzione di una nuova variante mild-hybrid.

Prodotta a Melfi

Il SUV cabrio di casa Fiat sarà assemblato nello stabilimento di Melfi, dove viene già prodotta la 500X. Nell’impianto nascono anche la Jeep Renegade e la Compass.

Secondo i dati di FIM nel 2020 sono state prodotte 52.287 500X, in calo del 40% rispetto al 2019. Un altro sondaggio elaborato da JATO Dynamics ha evidenziato un calo del 37% nelle vendite in Europa della SUV Fiat a novembre 2020 rispetto al 2019.

In Italia il declino è stato più contenuto con un calo del 25%, secondo l’UNRAE. Le forti contrazioni sono state causate in larga parte dalla crisi economica dovuta alla pandemia. Molte imprese italiane credono in Stellantis per una ripresa nel corso del 2021.