L’obiettivo è semplificare, per incentivare e aiutare gli sviluppatori a realizzare più app compatibili con Android Auto e Automotive

Non è proprio dell'ultima ora il progetto di semplificazione che Google sta indirizzando agli sviluppatori intenzionati a realizzare app compatibili con auto e veicoli, cioè per Android Auto e Android Automotive.

Prima l’emulatore di quest’ultimo, ora la disponibilità di una libreria di app per entrambe le piattaforme segnano i primi passi verso un’apertura che pare sempre più urgente di cui beneficeranno utenti e aziende.

In occasione del Google I/O tenutosi nei giorni scorsi, la casa di Mountain View ha annunciato la disponibilità nella suite Jetpack della libreria di app "Android for Cars", ora non più esclusiva di Android Auto, ma aperta anche ad Android Automotive, la variante specifica per i veicoli del sistema operativo del robottino verde.

Android for Cars

Già lo scorso marzo Google ne aveva promosso l'utilità per aiutare gli sviluppatori a rendere compatibili con Android Auto app di navigazione, per auto elettriche e via dicendo, sviluppatori che ora hanno modo di garantire una compatibilità delle proprie applicazioni con entrambe le piattaforme, con più facilità e meno problemi.

Il prossimo passo sarà fare di tale libreria uno strumento il più possibile eterogeneo, destinato non solo a soluzioni relative alla navigazione, alla messaggistica o all'intrattenimento multimediale, includendo altre categorie di servizi che possano rendere sempre più variegato il parco di applicazioni disponibili in auto.

L’obiettivo: accrescere quantità, utilità e diffusione

Rendere accessibile una libreria di app dedicata agli sviluppatori significa puntare forte sullo sviluppo e sul progresso delle dette piattaforme. Ne rappresentano un esempio le immagini d’anteprima allegate che riguardano alcuni scorci della UI di Android Automotive catturati dal sistema di infotainment dell’Hummer EV.

Entro la fine dell’anno si espanderà il parco auto con a bordo tale sistema operativo che, oltre alla Volvo XC40 elettrica e alla Polestar 2, arriverà su oltre 10 modelli di automobili Renault, Volvo e General Motors.

Immagine 2 Android Auto Automotive

Questione applicazioni, infine, si vocifera già che nomi come ParkWhiz e SpotHero (app per il parcheggio), ChargePoint e PlugShare (app per la ricarica di veicoli elettrici), Sygic (app di navigazione) e Flitsmeister (app che segnala autovelox e altro), per citarne alcune, saranno presto disponibili per entrambe le piattaforme.