La Ford Fiesta a 3 porte lascia il mercato europeo. Secondo quanto riferito ad Automotive News Europe e a Motor1.com dalla sede tedesca del marchio, la produzione terminerà nel corso dell’estate lasciando nella gamma solo la 5 porte.

In realtà, in alcuni Paesi l’addio è già iniziato: ad esempio, in Italia sul configuratore Ford non è più disponibile la ST a 3 porte, l'unica versione che era rimasta in listino e che ora risulta in esaurimento scorte.

Poca richiesta

La Casa motiva la sua scelta parlando delle basse richieste dei clienti: “Ford sta semplificando e rendendo più snella la sua gamma”, ha rivelato il portavoce dell’azienda. “L’obiettivo è adattarla ai gusti dei clienti e per questa ragione verranno eliminate le varianti meno popolari”, ha proseguito il marchio.

Ford Fiesta restyling (2022)

A soffrire, comunque, è l’intera famiglia Fiesta. Guardando i numeri dei primi due mesi del 2022, la compatta di Ford è stata venduta in 7.608 esemplari in Europa contro i 19.844 dell’analogo periodo 2021. Il calo nelle vendite è giustificato in parte dalla crisi dei chip, ma l’impressione è che tanti automobilisti stiano spostando sempre di più le loro preferenze nel segmento dei crossover e SUV compatti.

A rischio estinzione

La crisi delle auto a tre porte non è ovviamente solo un problema di Ford. Come evidenziato dall’analisi di Felipe Munoz, in 20 anni questa tipologia di auto si è quasi estinta. Se nel 1991 compatte a 3 e 5 porte si spartivano quasi equamente la quota di mercato, nel 2021 solo il 2% dei clienti ha scelto la 3 porte.

Con la scomparsa della Fiesta, nel listino resteranno solamente la MINI e la Toyota GR Yaris. In questo conteggio sono escluse le city car come la Fiat 500, la smart EQ Fortwo e la Volkswagen up!. Anche per loro, comunque, la situazione non è rosea. Nel segmento A, infatti, la quota delle 3 porte è passata dal 93% del 1991 al 22% del 2021.

Fotogallery: Ford Fiesta restyling (2022)