Dacia presenta il suo futuro al Salone di Parigi. Tante le novità, a cominciare dalla versione full hybrid da 140 CV della Jogger, fino ad alcune concept molto particolari, come la Manifesto.

La Jogger ibrida

Per la prima volta Dacia porta in gamma la tecnologia full hybrid, chiamato Hybrid 140, debutta sotto al cofano della Dacia Jogger. La 7 posti può così contare ora su un motore da 140 CV, il più potente della gamma, con consumi ed emissioni particolarmente ridotti. 

Si tratta di fatto del sistema E-Tech di Renault che già muove le "cugine" Clio e Captur e che non riduce la capacità di carico di 708 litri.

Manifesto di rottura

Al Salone di Parigi 2022 arriva anche la Dacia Manifesto, originale fuoristrada duro e puro che non ha il compito di anticipare un modello specifico, ma di mostrare quelle che saranno alcune delle soluzioni in arrivo sulle prossime novità firmate Dacia.

La classica essenzialità unita a soluzioni furbe, come le luci LED che - a vettura ferma - si possono estrarre e utilizzare quando si gira a piedi.

paris-motor-show

Vedi tutte le notizie su Salone di Parigi

Dacia Manifesto, l'evento a Parigi

Dacia Manifesto

Nuova identità

E a proposito di manifesto, Parigi è anche l'occasione per la Casa di mostrare la sua nuova visual identity. Dopo il lancio del nuovo logo a metà 2021, a Parigi viene presentata la nuova filosofia stilistica su tutta la gamma.

Si tratta di una sorta di “battesimo” per David Durand che dallo scorso maggio ha assunto il ruolo di capo del design del marchio. Per il designer si è trattato di una promozione, visto che in precedenza aveva ricoperto la carica di Head of exterior design.

Dacia, la nuova identità di marca della gamma

In pratica, Durand si era occupato di mettere a punto lo stile degli esterni di modelli come le nuove Sandero, Sandero Stepway e Jogger. Inoltre, il progettista aveva realizzato anche la Bigster, il concept del 2021 che ha anticipato le forme di un futuro maxi SUV della Casa.

Com’è fatto il nuovo logo

A proposito di “nuova identità”, proprio in concomitanza col Salone di Parigi, arrivano in concessionaria le prime Dacia col già citato nuovo logo. Chiamato “Dacia Link”, quello presente sulla calandra e sui coprimozzi è composto da una D e da una C stilizzate e unite come gli anelli di una catena. Sul portellone e sul volante, invece, è riportata la scritta “Dacia” per esteso che riprende lo stesso carattere del Dacia Link.

Dacia, la nuova identità di marca della gamma

I nuovi simboli saranno equipaggiati di serie da tutti i modelli, tra cui l’elettrica Spring, la quale continua ad essere tra le auto ad emissioni zero più vendute in Europa.

La Duster speciale

Le novità comprendono anche anche la Dacia Duster “Mat Edition”, versione speciale del SUV equipaggiata con il motore TCe 150, potente ed efficiente, cambio automatico doppia frizione e equipaggiamenti full optional.

Fotogallery: Foto - Dacia, la nuova identità di marca della gamma