Lanciata nel 2014, la Fiat 500X continua a essere molto apprezzata dagli italiani. Nel corso degli anni, il crossover è stato costantemente aggiornato con nuovi allestimenti e edizioni speciali, ma nel prossimo futuro verrà rinnovata del tutto con una seconda generazione.

Secondo le prime informazioni (non confermate ufficialmente), Fiat punterà molto su questo nuovo modello per farlo diventare uno dei più importanti nella sua strategia di elettrificazione. Come sarà, quindi, la nuova 500X? Proviamo ad anticiparne lo stile sulla base delle ultime foto spia.

Nuova identità

Il nostro render parte dai vari rumors degli scorsi mesi, che hanno parlato di un’auto molto simile (almeno a livello di design) alla generazione attuale. La Fiat potrebbe mantenere alcuni elementi caratteristici come i fari circolari (forse ereditati dalla 500 elettrica) e le classiche forme sinuose e personali. Anche se le proporzioni non subiranno grandi modifiche, il crossover crescerà di dimensioni.

Fiat 600, il render di Motor1.com

Il frontale della Fiat 600 trarrà ispirazioni dalle 500 elettriche (Fiat e Abarth)

Fiat 600, il render di Motor1.com

La Fiat 600 dovrebbe passare al segmento C diventando così più spaziosa per passeggeri e bagagli

La Casa, infatti, dovrebbe presentare tre nuovi modelli con assetto rialzato entro il 2027, di cui uno di segmento B “gemello” dell’Avenger. Per distanziarsi da questa vettura, quindi, la futura 500X potrebbe passare dagli attuali 4,26 metri fino a 4,4-4,5 m di lunghezza entrando nel segmento C. Al tempo stesso, Fiat potrebbe decidere di ritirare la Tipo e di puntare unicamente sull’erede della 500X in questo posizionamento di mercato.

Questo cambio d’identità potrebbe portare anche ad un nuovo nome. “500X”, infatti, è solo una delle tante ipotesi che starebbe considerando Fiat, che potrebbe scegliere anche “500XL” o “600” per dare nuova vita a uno dei suoi modelli di punta.

Priorità all’elettrico

La nuova 500X dovrebbe basarsi sulla piattaforma STLA Small e potrebbe adottare motorizzazioni inedite per tutta la famiglia Stellantis. La Fiat, infatti, è attesa entro il 2025 e per allora potrebbero essere pronti nuovi powertrain più efficienti e performanti rispetto a quelli montati attualmente su crossover analoghi come Opel Mokka e Peugeot 2008.

Foto - Fiat 500X Hybrid, la prova su strada

Vista l'elevata domanda di mild hybrid, Fiat potrebbe confermare questa motorizzazione anche sulla nuova 500X

Con ogni probabilità, il listino vedrà il debutto di una motorizzazione elettrica, ma non dovrebbero mancare anche delle unità mild hybrid (forse anche ibride plug-in) a benzina e gasolio in linea con le nuove normative Euro 7. L’impressione, però, è che queste ultime varianti avranno vita breve se si considera che Fiat venderà solo auto elettriche a partire dal 2030.

Inevitabilmente, a crescere saranno anche i prezzi, con la gamma che potrebbe partire da circa 27-30.000 euro per le ibride e da 38-40.000 euro per le elettriche (ossia circa 10.000 euro di differenza rispetto alla 500 a batteria).

Fotogallery: Foto - Fiat 600, il render di Motor1.com