Tutti conosciamo Ford o marche americane famose nel mondo come Buick, Cadillac, Chverolet, Crhysler, Jeep... Ma se si scava un po' più a fondo, si scopre che i grandi nomi di Detroit non sono gli unici a progettare e vendere automobili nei buoni vecchi Stati Uniti d'America.

Ci sono piccoli costruttori a stelle e strisce di cui, forse, non avete mai sentito parlare. Alcuni esistono da decenni, mentre altri sono relativamente nuovi, dai produttori di muscle car ad alte prestazioni fino ai costruttori di giganteschi fuoristrada (anche elettrici). In questo articolo vogliamo ricordarli e alzi la mano che già li conosce!

Anteros

Anteros

Anteros

Le forme da muscle car americana incontrano il design europeo in questa strana sportiva costruita in California.

L'Anteros nasce sulla base di una Corvette C6, ma presenta una carrozzeria in fibra di carbonio con uno stile personalizzato, interni in pelle e una powertrain modificato ad hoc. Con un motore LS3 biturbo, l'Anteros ha una potenza di 600 CV. La prima coupé del marchio è uscita dalla linea di produzione nel 2009 e costa 149.500 dollari (circa 135.000 euro).

Drakan Spyder

Drakan Spyder

Drakan Spyder

La Drakan Spyder è stata presentata nel 2016 per rivaleggiare con altre auto sportive a ruote scoperte come la Ariel Atom e la Bac Mono. Disegnata, progettata e costruita in California, la biposto è diventata famosa grazie a una puntata di Jay Leno's Garage.

Con un peso di appena 900 kg, la Drakan Spyder è alimentata da un V8 LS3 da 450 cavalli, che le consente di scattare da 0 a 100 km/h in soli 3,2 secondi e di raggiungere una velocità massima di 265 km/h. Il prezzo? Circa 110.000 euro.

Equus Bass 770

Equus Bass 770

Equus Bass 770

Cosa si ottiene quando si mette insieme il "best of" di una muscle car americana? Secondo l'officina Equus di Detroit, il risultato è la Bass 770. Presentata nel 2015, la rabbiosa coupé è alimentata da un V8 sovralimentato da 6,2 litri che produce 640 CV, con un look ispirato alle classiche Mustang e Charger.

Il prezzo della Bass 770 parte da 250.000 dollari (225.000 euro), ma se volete qualcosa di ancora più potente, il marchio offre anche una Corvette modificata chiamata Throwback.

Equus Throwback

Equus Throwback

Equus Throwback

Mentre la Bass 770 rappresenta il meglio dell'universo delle muscle car americane, la già citata Throwback unisce le linee tipicamente USA a quelle di una sportiva esotica.

Come avrete intuito, la Throwback è una vettura basata sulla Corvette C7, ma è equipaggiata con un motore da 1.000 CV capace di bruciare lo 0-100 km/h in 2,5 secondi e di raggiungere i 360 km/h.

Equus 4x4 E-Concept

Equus 4×4 E-Concept

Equus E-Concept 4x4

Oltre alla Bass 770, nella gamma di Equus c'è anche una E-Concept 4x4 che, almeno per ora, è solo un rendering.

Tuttavia, il marchio promette di lanciare a breve la versione definitiva, un'elettrica dal gusto retrò con cinque diversi pacchi batteria tra cui scegliere, che vanno da 105,0 a 190,0 kWh e un'autonomia superiore ai 600 km.

Falcon F7

Falcon F7

Falcon F7

Costruita in fibra di carbonio e kevlar e in grado di produrre più di 1.000 CV, la Falcon F7 è realizzata dall'omonima azienda di Holy, nel Michigan, la quale è stata fondata nel 2009.

Mostrata per la prima volta al Salone di Detroit del 2010, la F7 è alimentata da un V8 Lingenfelter biturbo da 1.100 CV. Lo scatto 0-100 km/h è di 2,7 secondi, mentre la velocità massima supera i 320 km/h. A seconda dell'allestimento, il prezzo della Falcon F7 varia da 195.000 a 395.000 dollari (178.000-345.000 euro).

Lucra LC470

Lucra LC470

Lucra LC470

Le linee classiche combinate con le prestazioni moderne e la scelta di un motore V8 LS3 (o LS7, a seconda delle versioni) fanno della Lucra un'affascinante sportiva senza tetto. La variante più potente sprigiona 505 CV, mentre la versione base ha 430 CV. Entrambi i motori sono abbinati a un cambio manuale a cinque marce e ogni vettura è costruita a mano a San Marcos, in California.

Mosler Consulier GTP

Mosler Consulier GTP

Mosler Consulier GTP

Mosler è stata fondata a Riviera Beach, in Florida, nel 1985 con il nome di Consulier Industries. Il brand è famoso per aver costruito la GTP, una sportiva dal look esotico, con un motore Chrysler turbo da 2,4 litri sotto il cofano che le fornisce appena 175 C (seguito da una versione da 190 CV).

Dopo il rebranding di Mosler nel 1993, il marchio porta la GTP a 300 CV e iscrivendola alla 24 ore Longest Day Of Nelson, nel nord-est dell'Ohio, vinta nel 1993 e nel 1994. Nel 1999, la Casa americana presenta anche la Consulier Raptor, una variante ancora più potente con 446 CV, ma la produzione termina in pochi mesi, con la chiusura dell'azienda nel 2000.

Panoz Avezzano

Panoz Avezzano

Panoz Avezzano

Tra gli appassionati, Panoz è famosa soprattutto le sue auto da corsa, ma l'azienda di Braselton, in Georgia, produce anche una serie di auto da strada molto interessanti. Una di queste è la Avezzano, che si basa su una carrozzeria in fibra di carbonio e un telaio tubolare in alluminio.

Sotto il cofano, l'Avezzano monta un poderoso V8 da 6,2 litri che eroga 430 CV. I clienti possono optare per una versione più potente da 580 CV, abbinata a un cambio manuale a sei rapporti. Questa Panoz parte da 168.900 dollari (152.000 euro).

Panoz Esperante GTR-1

Esperante GTR-1

Panoz Esperante GTR-1

Quando Panoz dice che la Esperante GTR-1 è "un'auto da corsa con assetto stradale", non scherza. La GTR-1 ispirata al mondo delle corse produce 600 CV grazie a un V8 in alluminio.

Il suo telaio monoscocca in fibra di carbonio mantiene la leggerezza del modello pensato per il circuito, mentre l'abitacolo minimalista è incentrato sul guidatore e permette di concentrarsi al massimo sulla strada...o sul circuito.

Rezvani Beast Alpha

Rezvani Beast Alpha

Rezvani Beast Alpha

Il SUV Tank d'ispirazione militare (di cui parleremo tra poco) è il cavallo di battaglia di Rezvani, ma sapevate che l'azienda californiana costruisce anche un'affilatissima sportiva come la Beast Alpha?

Si tratta di una supercar da 400 cavalli, anche se con l'allestimento Blackbird si raggiungono i 700 CV (e uno scatto 0-100 km/h di 2,9 secondi). 

Rezvani Tank

Rezvani Tank

Rezvani Tank

Ad un primo sguardo può sembrare solo un'altra Jeep Wrangler molto modificata, ma la Rezvani Tank è di più. Questo SUV ad alte prestazioni ha un aspetto davvero aggressivo e un V8 da 500 CV che si aggiunge alle sue naturali doti da fuoristrada.

Può anche essere equipaggiato con una telecamera termica, una carrozzeria in kevlar antiproiettile e una configurazione 6x6.

Rezvani Vengeance

Rezvani Vengeance

Rezvani Vengeance

Rimanendo in tema di modelli in stile militare, il Rezvani Vengeance è il primo SUV a 8 posti della Casa californiana. Utilizza come base la Cadillac Escalade e offre optional come i vetri antiproiettile, le maniglie elettrificate delle porte e persino uno spara-spray al peperoncino. Il prezzo parte da 249.000 dollari (225.000 euro).

Rossion Q1

Rossion Q1

Rossion Q1

Se la Rossion Q1 vi sembra familiare, è perché è fondamentalmente una Noble M400 fortemente rielaborata. L'azienda ha acquistato i diritti del telaio alla fine degli anni 2000 e si è subito messa al lavoro per portare sul mercato la Q1.

Nel 2015, l'azienda con sede in Florida ha aggiornato la Q1 con una versione più potente del suo motore V6 biturbo Ford Duratec, in grado di erogare 508 CV e 706 Nm di coppia, consentendole di raggiungere i 100 km/h in soli 2,8 secondi. 

Shelby Series 1

Shelby Series 1

Shelby Series 1

Shelby American (da non confondere con la quasi omonima Shelby Super Cars) è la storica azienda fondata da Carroll Shelby nel 1962.

Nel 1998, Shelby American ha costruito la propria supercar, chiamata Series 1. Ispirata all'iconica Shelby Cobra, la Series 1 è una sportiva decappottabile con un motore V8 da 4,0 litri e 320 CV. Raggiunge i 100 km/h in 4,4 secondi e ha una velocità massima di 170 km/h. Shelby ha prodotto 249 esemplari della Series 1 tra il 1999 e il 2005.

USSV Rhino GX

USSV Rhino GX

USSV Rhino GX

Come altre vetture di questa lista, anche il Rhino GX si basa su una piattaforma esistente, per l'esattezza quella del mega pick-up Ford F-450.

Con un'altezza di 2,2 metri e una larghezza di 2,4 m e un massiccio set di gomme da 38 pollici, il Rhino GX è stato costruito per andare ovunque. Il Rhino GX parte da 229.000 dollari (205.000 euro) per il modello a benzina o da 239.000 dollari (215.000 euro) per la versione diesel.

Vanderhall Venice

Vanderhall Venice

Vanderhall Venice

L'azienda Vanderhall, con sede a Provo, nello Utah, si è fatta un nome con la Venice a tre ruote nel 2010. Dotata di un motore a quattro cilindri da 1,4 litri, la Venice ha una potenza di 200 CV e uno scatto da 0 a 100 di circa 4,5 secondi.

Alla Venice sono seguiti il prototipo elettrico Edison² e la più accessoriata Laguna, dotata di maggiori comfort quali riscaldamento e aria condizionata, sedili in pelle, sistema audio Bluetooth e sospensioni regolabili. La Venice di base parte da 29.950 dollari (27.000 euro), mentre la Laguna, più lussuosa, costa 49.950 dollari (45.000 euro).

Vector W8

Vector W8

Vector W8

La storia di Vector è lunga e complessa. Fondata a Los Angeles nel 1989, la Casa americana ha prodotto la spigolosa supercar W8 tra il 1989 e il 1993. E' dotata di un motore V8 biturbo da 6,0 litri e di un cambio automatico a tre marce "preso in prestito" dalla Oldsmobile Toronado. Secondo Vector, questa strana supercar eroga 625 CV e può toccare i 390 km/h. 

Tuttavia, di W8 ne sono state realizzate appena 17 e solo due vetture di pre-produzione sono uscite dagli impianti prima che l'azienda fallisse e venisse rilevata nel 1993.

Tra il 1995 e il 1999 è stata costruita una Vector M12, che però ha avuto un successo ancora minore, così come il tentativo di far rivivere il marchio nel 2017.

VLF Force 1

VLF Force 1

VLF Force 1

Prima della (ri)nascita di Fisker (la Casa che produce il SUV elettrico Ocean), Henrick Fisker si è unito a Bob Lutz e Gilbert Villarreal per creare la VLF Automotive. Nel 2013, l'azienda ha presentato la Destino, che è una sorta di Fisker Karma con motore V8. A questo modello è seguita la Force 1 da 745 CV lanciata nel 2016. 

Vista a Detroit al North American International Auto Show, la supercar basata sulla SRT Viper è stata progettata da Henrik Fisker e monta una versione più potente del V10 da 8,4 litri di serie della Dodge. La VLF Force 1 è stata prodotta per un breve periodo in una serie limitata di 50 esemplari da 286.500 dollari (258.000 euro). 

Puma Youabian

Youabian Puma

Puma Youabian

Come potete intuire vedendo la foto, la Youabian Puma è stata una delle vetture più discusse del Salone dell'Auto di Los Angeles 2013. Ideata dal dottor Kambiz Youabian, chirurgo estetico della zona di Los Angeles, la Puma da 1,1 milioni di dollari è alimentata da un motore V8 da 7,0 litri da 505 cavalli e, secondo quanto dichiarato, può raggiungere i 100 km/h in 5,9 secondi.