Chissà se quest’anno il fatturato di Porsche Italia riuscirà a crescere del 9,76%? Sarebbe un bel colpo di immagine, visto che il giro d’affari raggiungerebbe esattamente quota 911 milioni, il numero magico e iconico della Casa di Zuffenhausen. Intanto, il 2023 si è chiuso con ricavi superiori a 830 milioni di euro, 7.642 vetture consegnate (+5% e terzo mercato in Europa).

Le prospettive per il 2024 sono ottimistiche, al netto ovviamente di eventi straordinari, come ha spiegato l’amministratore delegato Pietro Innocenti: “Abbiamo un outlook molto positivo, grazie a un portafoglio ordini già importante e alle molte novità di prodotto in arrivo come la Taycan, la Macan, la Panamera e i primi modelli 911. Tutto questo ci garantisce di avere tanto vento in poppa per quest’anno”.

IMG_2114

Il Porsche Experience Center di Franciacorta

Look stiloso nei punti vendita

Ma non è solo il lato industriale a rassicurare Innocenti, ci sono anche gli sviluppi sul fronte commerciale e del marketing. Porsche Italia, insieme alle concessionarie partner, prevede di investire 130 milioni di euro per il rinnovamento delle aree di vendita e dei punti di contatto fisico sul territorio, ispirandosi alla filosofia della nuova ospitalità.

Far sentire cioè il cliente come a casa propria, o meglio ancora in un hotel pluristellato, seguendo l’esempio dei retail store del lusso e in linea con il posizionamento del proprio brand. Nei Destination Porsche, la nuova ‘Corporate architectur’ prevede infatti l’aggiornamento di tutti i Centri Porsche secondo nuovi standard stilistici, di accoglienza e di customer journey. L’obiettivo è che nei prossimi due anni l’80% della rete completi i lavori di ammodernamento, per arrivare al 100% entro il 2028. 

Porsche Italia, i risultati 2023

La ripartizione delle consegne per modello l'ad di Porsche Italia, Pietro Innocenti

Online e offerte commerciali

La crescente importanza delle vendite online (+22% rispetto al 2022, con clienti di età media - 51 anni - inferiore di 7 anni rispetto a quelli ‘tradizionali’ e il 78% di nuovi acquirenti) ha spinto Porsche a dotare i canali telematici di nuove funzionalità, fino alla completa configurazione e al pre-ordine delle auto.

Porsche Macan (2024)

Porsche Macan (2024)

“Siamo pronti a partire con l’offerta di un pacchetto veramente molto interessante, “ha aggiunto Innocenti”, perché usiamo contemporaneamente il noleggio e il leasing con valori residui molto importanti (65% dopo 2 anni/40 mila km per il noleggio e 58% dopo 3 anni / 60 mila km per il Macan welcome leasing). In più, c’è la possibilità di uscire dal contratto di leasing già dopo il primo anno, l'offerta all inclusive con la facoltà di avere una stazione di ricarica installata a casa e anche la possibilità di prenotare una vettura a motore a combustione per un periodo fino a 2 settimane”.

Porsche e l'elettrico

Porsche Italia conferma poi l’obiettivo di superare l’80% di vetture nuove a trazione interamente elettrica nel 2030 ed è impegnata anche in Italia nel favorire una transizione equilibrata verso la mobilità sostenibile, grazie al lancio della nuova Macan, che va così ad arricchire la gamma 100% elettrica affiancando Taycan, e che verrà presumibilmente lanciata sul mercato nella seconda parte dell’anno.

Porsche Taycan (2024)

Porsche Taycan (2024)

“Pensiamo a luglio, poi sono le vacanze di mezzo. Quindi stiamo decidendo anche con i nostri concessionari quali saranno le date di lancio più adeguate nel periodo estivo”, ha detto il numero uno di Porsche Italia.

Soddisfazione anche per il Porsche Experience Center Franciacorta che ha superato i 50.000 visitatori, di 78 nazionalità diverse, e oltre 400 eventi ospitati dall’apertura a settembre 2021.

Fotogallery: Porsche Italia, i risultati 2023