Le Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio, le più sportive rappresentanti della gamma del Biscione, sono ora proposte anche in una serie speciale limitata chiamata Super Sport che celebra la prima vittoria dell'Alfa alla Mille Miglia del 1928.

Tra le diverse particolarità che distinguono le Super Sport dagli altri allestimenti delle Quadrifoglio ci sono anche le inedite finiture interne in fibra di carbonio rossa e 3D per la plancia e buona parte dell'abitacolo.

Nero Vulcano fuori, anche nel logo del quadrifoglio

Come detto, le Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio Super Sport ricordano la vittoria della 6C 1500 Super Sport alla Mille Miglia del 1928 con l'equipaggio Giuseppe Campari e Giulio Ramponi.

Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio Super Sport con la 6C 1500 Super Sport

Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio Super Sport con la 6C 1500 Super Sport

Entrambe le vetture presentano un'elegante vernice metallizzata Nero Vulcano nelle immagini ufficiali, ma la Giulia e lo Stelvio sono disponibili anche in Rosso Etna a tre strati. In alternativa, la berlina può essere verniciata in Bianco Alfa.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Super Sport, la vista di tre quarti anteriore

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Super Sport, la vista di tre quarti anteriore

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio Super Sport, la vista di tre quarti anteriore

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio Super Sport, la vista di tre quarti anteriore

Per la prima volta da quando il quadrifoglio è stato introdotto 101 anni fa, l'iconico logo ha un triangolo nero anziché il solito sfondo bianco. 

Specchietti in carbonio e non solo

Se si sceglie la Giulia Quadrifoglio in versione Super Sport, si può optare per il tetto in fibra di carbonio. La berlina sportiva di Alfa Romeo monta cerchi da 19 pollici, mentre la Stelvio monta cerchi più grandi da 21 pollici.

Il tetto in carbonio dell'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Super Sport

Il tetto in carbonio dell'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Super Sport

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio Super Sport, il logo con sfondo nero

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio Super Sport, il logo con sfondo nero

Entrambe le carrozzerie sono dotate di pinze dei freni nere e di un sistema di scarico Akrapovič con finiture in fibra di carbonio. Anche gli specchietti sono in carbonio, come lo splitter anteriore della Giulia.

Fibra di carbonio rossa

Il vero punto di forza delle Super Sport è l'interno, dove l'Alfa Romeo ha applicato la fibra di carbonio rossa sul cruscotto, sulla console centrale e sui pannelli delle porte. Il marchio italiano afferma che l'effetto è tridimensionale e si abbina alle cuciture rosse dei sedili.

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio Super Sport, la plancia

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio Super Sport, la plancia

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio Super Sport, il dettaglio della fibra di carbonio rossa

Il dettaglio della fibra di carbonio rossa

Un'occhiata più ravvicinata ai poggiatesta rivela quante auto saranno prodotte: 275 esemplari della Giulia e altre 175 unità dello Stelvio. Non si tratterà di un affare solo europeo, poiché il piano prevede di venderle a livello globale, ma non in Nord America.

In attesa delle Quadrifoglio elettriche

In un post su LinkedIn, il responsabile delle operazioni in Nord America Larry Dominique ha dichiarato: "Questa non è la fine della storia. Non vedo l'ora di presentare il prossimo capitolo del viaggio del quadrifoglio".

Alfa Romeo Giulia (2025), il render di Motor1.com

Alfa Romeo Giulia (2025), il render di Motor1.com

Con questo intendeva dire che l'Alfa lancerà modelli Quadrifoglio completamente elettrici nel corso del decennio. La prossima Giulia, confermata per il 2026, utilizzerà lo stesso telaio STLA Large dell'ultima Dodge Charger. Sembra che sia "una bomba", secondo l'amministratore delegato di Jean Philippe Imparato.

Fotogallery: Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio Super Sport