Il kit dedicato all’anno di nascita della Willys rende questa Wrangler quella con l’assetto più alto omologabile

La Jeep Wrangler è una delle ultime auto fuoristrada “vere”, in grado di affrontare gli ostacoli più duri e che mantiene lo schema meccanico robusto tipico di questo genere di veicoli. È una macchina che, anche esteticamente, non si è mai allontanata troppo dal modello da cui tutto è iniziato: la Willys. E Mopar ha deciso di rendere omaggio alle origini della Jeep, con la versione speciale 1941 protagonista di questo video.

Fotogallery: Jeep Wrangler 1941: Jeep per definizione

La nascita del mito

In quell’anno, infatti, la Willys si aggiudica il bando di gara per fornire mezzi militari al governo degli Stati Uniti, arrivando a superare quota 600.000 esemplari prodotti alla fine della seconda guerra mondiale. Un conflitto che, secondo l’allora presidente americano Eisenhower, gli alleati non avrebbero potuto vincere senza la Jeep.

Jeep Wrangler 1941

Perché si chiama così

Ed è in quel contesto che nasce questo marchio, così conosciuto in tutto il mondo: i soldati, infatti, soprannominarono la Willys con le lettere G e P iniziali delle parole general purpose, che per la pronuncia in lingua inglese portarono al nome odierno. E la Wrangler è proprio la Jeep che tramanda quella tradizione, un'auto che per molti è diventata un oggetto di culto.

Rialzata, ma "in regola"

La versione Mopar 1941, quindi, ripercorre questa storia anche per le caratteristiche tecniche, più vicine alla specializzazione estrema della Willys. Fra tutte le Wrangler disponibili, infatti, con gli accessori previsti da Mopar sia per la carrozzeria 3 porte che in quella a 5 porte - ma anche indipendentemente dall’allestimento (Sahara o Rubicon, è indifferente) - si può alzare l’assetto di 5 cm grazie a sospensioni dedicate, in alluminio. Rendendo, di fatto, la Mopar 1941 la Wrangler più alta da terra regolarmente omologata per la circolazione su strada.

Jeep Wrangler 1941

Attraverso la storia

In questa prova, pertanto, abbiamo voluto portare la Wrangler a conoscere la sua antenata, toccando alcuni luoghi del centro Italia legati alla seconda guerra mondiale in cui la Willys è stata usata dall’esercito americano. A cominciare dallo sbarco di Anzio e Nettuno del 1944. Senza dimenticare poi le doti in off-road anche della Jeep di oggi che, come raccontato nel video, sa ancora fare la differenza dovendosi muovere su terreni difficili.

Wrangler Mopar 1941 
    Off-Road 100% Street Legal
 
  • Assetto rialzato di 5 cm 
    - Ammortizzatori in alluminio  
    - Bracci allungati 
    - Regolazione angolo incidenza 
  • Rock Rails 
    - Protezioni acciaio zincato laterali, sottoscocca 
  • Tappetini Off-Road
    - Gommati 
    - Bordi rialzati 
    - Tappi di scarico al pavimento
  • Paraspruzzi 
    - Anteriori e Posteriori 
  • Battitacco neri con logo Wrangler 
    - A nido d’ape 
    - Protezione da graffi e righe 
  • Grafica cofano 1941 
    - Sticker dedicato alla nascita del marchio Jeep 
  • Tappo carburante alluminio
    - Verniciato a polvere in colore nero, con logo Jeep 
 


Si ringrazia HDP 4x4 - Off road specialist