Rivista nel look, aggiornata negli equipaggiamenti e con un assetto affinato, non ha ricevuto motori ibridi

La nuova Opel Crossland è il secondo modello nella gamma del marchio tedesco ad adottare il nuovo frontale con la mascherina chiamata "Vizor", che ha debuttato sulla Opel Mokka. Eche d'ora in poi farà parte del family feeling di tutta la produzione Opel.

L'aggiornamento di metà carriera della Crossland arriva a 4 anni esatti dal suo debutto sul mercato e le fa perdere la X dal nome. Una scelta coerente, tanto che più che quest'auto è più vicina al mondo dei monovolume - come la Meriva di cui prese il posto - che a quello dei SUV e dei crossover. Le novità maggiori, in ogni caso, non si vedono dall'esterno, ma si trovano sotto il cofano.

Clicca per leggere:
Esterni | Interni | Guida | Curiosità | Prezzi

Esterni

Osservando da fuori la nuova MPV compatta Opel è impossibile non notare il nuovo frontale, mentre al posteriore solo gli sguardi più attenti riscontrano la nuova fascia nera inserita tra i due fanali. Un dettaglio estetico, quest'ultimo, che da un paio d'anni va molto di moda nella categoria dei crossover compatti e medi.

Fotogallery: Opel Crossland, le foto del restyling

Nel caso della Crossland, contribuisce a migliorare l'aspetto complessivo, soprattutto se abbinato al trattamento scuro della parte superiore della carrozzeria. Nel caso del "Vizor", invece, il discorso è diverso. Questo genere di design orizzontale, infatti, ha bisogno di scelte ben precise nelle proporzioni per essere apprezzato al meglio.

Sulla Crossland, dunque, si percepisce che si tratta di una scelta successiva e - sebbene sia importante rispettare il family feeling - probabilmente la versione precedente della monovolume tedesca risulta ancora più armoniosa. Questione di gusti soggettivi, comunque, come sempre quando si parla di design. 

Opel Crossland (2021)

Interni

Anche nell'abitacolo non ci sono particolari sorprese e si apprezza l'ottima impostazione ereditata dal modello originale. La strumentazione è chiara e completa, mentre il sistema di infotainment inizia ad accusare un po' il peso degli anni, soprattutto quanto a velocità e fluidità di funzionamento.

Gli 8 pollici del display sono ancora attuali in questa categoria, così come è ormai data per scontata la compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay. In più, è disponibile il sistema di ricarica Wi-Fi per gli smartphone.

Opel Crossland (2021)

Lo schermo al centro della plancia include i servizi Opel Connect e LIVE Navigation, mentre dal punto di vista della sicurezza la Crossland dispone di un pacchetto completo di sistemi di assistenza alla guida ADAS, che includono la frenata automatica d’emergenza con rilevamento vetture e pedoni, il rilevamento di stanchezza, il riconoscimento dei segnali stradali e l’allerta per il mantenimento della corsia. Nulla da dire - poi - al posto guida, per quel che riguarda l'ergonomia.

I sedili con certificazione AGR sono quanto di meglio disponibile nella categoria, per come sostengono la schiena e le gambe. Anche la posizione in cui si sta seduti può essere ampiamente regolata, sia in altezza che in senso longitudinale, per adattarsi a molte corporature.

Anche dietro c'è abbastanza spazio, la panchetta scorre di 15 cm e il bagagliaio ha una capienza minima di 410 litri. Considerati i 4,21 metri in lughezza della carrozzeria, si tratta di ottimi numeri.

Opel Crossland (2021)

Guida

La Opel Crossland è un'auto votata al comfort: tutto è morbido e le manovre sono sempre molto fluide. Lo sterzo (che ha ricevuto alcuni aggiornamenti) ha sempre un carico costante, il cambio è lievemente spugnoso - ma comunque apprezzabile per il tipo di auto - e non soffre di impuntamenti.

Anche la frizione ha un carico accettabile, sebbene non sia esattamente una piuma. Le sospensioni (aggiornate anche loro) assorbono bene, anche loro con una taratura morbida che restituisce un certo rollio e un po' di beccheggio. Ma non è un problema, perché entrambi sono adeguati ad un'auto con queste caratteristiche.

Opel Crossland (2021)

Il quattro cilindri 1.5 turbo diesel, nella versione da 110 CV e 250 Nm, ha una spinta adeguata, ma l'allungo non è il suo forte. Poi ci si mettono anche le marce "lunghe", che ne smorzano un po' la brillantezza. Soprattutto la sesta, che è prettamente da riposo. Le cose potrebbero migliorare con la variante da 120 CV, abbinata al cambio automatico a 6 rapporti, ma per un uso cittadino non se ne sente la necessità.

Tutte questi ingredienti, comunque, fanno emergere pregi interessanti, tra cui ci sono senza dubbio i consumi, visto che anche nei contesti urbani non è difficile fare i 17 km con un litro. Infine, chi si trova a guidare sui fondi scivolosi può richiedere l'Intelligrip che, grazie a una serie di tarature specifiche del controllo elettronico di stabilità e trazione ESC, massimizza la trazione.

Opel Crossland (2021)

Curiosità

Dopo l'inossidabile Opel Corsa, la Crossland è il modello più venduto della gamma Opel, anche perché costa un po' meno della Mokka.

A questo proposito, sia per differenziarla dalla sorella SUV, che per mantenere basso il prezzo di listino, la Crossland non prevede alcun powetrain elettrificato. Il motore, del resto, è ancora il turbo diesel della generazione precedente, quello che il gruppo PSA Peugeot-Citroen sviluppò con Ford.

Questo spiega anche l'assenza del cambio automatico Aisin ad 8 rapporti, che si accoppia alla nuova famiglia di propulsori francesi. La Crossland, in ogni caso, mantiene la caratteristica Opel di avere un equipaggiamento di alto livello, anche come optional. I fari adattivi Full Led infatti, non sono affatto comuni nella sua categoria, il cosiddetto "segmento B".

Opel Crossland (2021)

Prezzi

Il listino prezzi della Opel Crossland parte da 20.850 euro e si dipana su quattro allestimenti: Edition, GS Line, Elegance e Ultimate. Già nell'allestimento base sono di serie: sistema di assistenza nella partenza in salita, cerchi in acciaio da 16", fari a Led anteriori, climatizzatore manuale, infotainment IntelliLink con compatibilità Apple CarPlay e Android Auto.

Il 1.5 a gasolio della nostra prova parte da 23.250 euro, ma se si vuole la versione più potente bisogna aggiungere 2.000 euro. La Crossland 3 cilindri 1.2 a benzina, invece, è disponibile in tre livelli di potenza - 83, 110 e 130 CV - con un prezzo baricentrico che si attesta fra 23.000 euro e 24.000 euro.

Per avere il cambio automatico, sia con il benzina che con il Diesel, bisogna sempre scegliere le versioni da 130 CV.

Opel Crossland (2021) 1.5 diesel 110 CV

Lunghezza 4,21 m
Larghezza 1,77 m
Altezza 1,61 m
Peso 1.214 kg
Capacità di carico 410-1.255 litri
Motore 4 cilindri 1.5 turbo diesel
Trasmissione manuale 6 marce
Trazione trazione anteriore
Potenza 110 CV (81 kW)
Coppia Massima 250 Nm
Accelerazione 0-100 km/h 11,7 s
Velocità Massima 178 km/h
Consumi 4,1 litri/100 km (combinato WLTP)
Emissioni 107 g/km (combinato WLTP) Euro 6d