Sicurezza e performance dal una parte, costi, consumi e manutenzione in più dall'altra. Ecco quando ne vale la pena

Da vera e propria rarità a scelta prevalente nei listini di un bel po' di costruttori: la diffusone della trazione integrale non si deve soltanto al proliferare di SUV e crossover ma ha "contagiato" anche i modelli "bassi", che soprattutto dal segmento D in su oggi offrono quasi metà delle versioni e a volte anche di più, a quattro ruote motrici, inclusi i modelli ad alte prestazioni come Audi S ed RS e Mercedes-AMG.

L'aumento dell'offerta, come spesso accade, è frutto di un incremento della richiesta da parte di un pubblico che nel tempo ha posto sempre maggior attenzione alla sicurezza, affrontando volentieri spese supplementari (come quelle per le gomme invernali).

Ma quand'è che una trazione integrale si rende davvero utile? Ecco le necessità che la rendono consigliabile.

Climatica

Per chi abita o si muove in zone dove la stagione invernale è più fredda o il maltempo più frequente, la trazione integrale offre una sicurezza in più. Ovviamente la regola fondamentale rimane equipaggiare l'auto delle gomme giuste, non soltanto invernali ma anche da pioggia dove questa non è soltanto un episodio occasionale.

Fotogallery: Mercedes 4Matic, 35 anni di Stelle integrali

Territoriale

Non parliamo tanto delle zone di montagna, dove le difficoltà sono altresì legate al clima, ma in generale in tutte quelle in cui ci si può trovare - non di rado - ad affrontare strade sterrate o poco asfaltate, magari strette e in pendenza, la trazione integrale può fare la differenza. Se poi parliamo di autentico fuoristrada, beh, non servono altri suggerimenti...

Suv e crossover, 4x2 o 4x4?

Prestazionale

Come accennato in precedenza, molte delle auto più potenti e veloci sul mercato sono a trazione integrale e altre lo stanno diventando (basti pensare alle nuove BMW M3, M4 ed M5).

Con la gara a chi "spara" più cavalli infatti cresce in proporzione anche l'attenzione a offrire una sicurezza sempre maggiore ai clienti che su modelli più sofisticati hanno comunque programmi di guida capaci di privilegiare il posteriore ma sempre le "quattro" pronte e a intervenire.

Le prestazioni non sono però soltanto da intendersi in senso sportivo, ma anche utilitaristico: per chi traina frequentemente rimorchi un modello a 4 ruote motrici assicura più stabilità, oltre a distribuire meglio la coppia in partenza, che è molto utile anche quando si deve "tirare in secca" una piccola imbarcazione.

2021 Land Rover Discovery - Traino esterno

Perché non sceglierla

Per moderna, sofisticata ed efficiente che sia, la trazione integrale aggiunge elementi alla trasmissione, dunque anche peso e attriti, ed è quindi u costo aggiuntivo non soltanto in fase di acquisto (in media dove è possibile fare il confronto siamo sui 2.000 euro in più) ma anche di manutenzione e inevitabilmente alza i consumi.

Dunque, se le necessità elencate sopra sono davvero occasionali, può non valere la pena di affrontare l'impegno.

Nella tabella qui sotto, il raffronto tra le versioni "con" e "senza" di alcuni modelli, che mette in luce soprattutto gli aggravi della trazione integrale. Per quanto, come si può osservare, la maggior motricità renda alcuni modelli anche più scattanti nello 0-100, a dispetto del peso.

4X4 VS 4X2, pesi, prezzi e prestazioni a confronto

Modello Audi A4 40 TFSI s tronic Audi A4 40 TFSI s tr. quattro BMW 120d sDrive BMW 120d xDrive Dacia Duster dCi 115 4x2 Dacia Duster dCi 115 4x4 Mazda CX-30 Skyac.-X 2WD Mazda CX-30 Skyac.-X 4WD
Peso 1.560 kg 1.635 kg 1.525 kg 1.590 kg 1.398 kg 1.483 kg 1.443 kg 1.528 kg
Velocità 210 km/h 210 km/h 231 km/h 230 km/h 183 km/h 175 km/h 204 km/h 204 km/h
Acc. 0-100 7,1 secondi 6,7 secondi 7,3 secondi 7 secondi 10,3 sec. 10,2 sec. 8,5 secondi 8,9 secondi
Consumi 5,9 l/100 km 6,2 l/100 km 4,3 l/100 km 4,5 l/100 km 4,1 l/100 km 4,5 l/100 km 4,6 l/100 km 4,9 l/100 km
Prezzo da 43.150 euro da 45.750 euro da 39.700 euro da 41.700 euro da 16.050 euro da 18.050 euro da 31.400 euro da 33.600 euro

Va ricordato, infine, che alcuni modelli offrono sistemi di controllo della trazione evoluti come il Grip Control disponibile su alcuni modelli di PSA, addirittura con programmi per ogni terreno, che danno anche alle due ruote motrici la giusta "sensibilità" per cavarsela in varie situazioni. Una buona alternativa per chi non se la sente di investire in una 4x4 vera e propria.