I gruppi vanno verso le nozze, che saranno completate in 12/15 mesi. Carlos Tavares sarà l'ad, John Elkann il presidente

Dopo settimane di trattative, FCA e PSA hanno dato la notizia che tutto il mondo dell’auto stava aspettando: i due gruppi, rappresentati dai CEO Carlos Tavares e Mike Manley, hanno firmato l’accordo vincolante che dovrà portarli verso una fusione alla pari, che secondo quanto dichiarato sarà completata entro i prossimi 12-15 mesi.

A capo della nuova società è stato nominato per cinque anni Carlos Tavares, in qualità di amministratore delegato (occupa lo stesso ruolo in PSA), mentre John Elkann ne sarà il presidente. Il consiglio di amministrazione della nuova società sarà composto da 11 membri: 5 nominati da FCA, 5 da PSA e Carlos Tavares. Al termine dell’operazione, nel cda siederanno due membri in rappresentanza dei lavoratori di FCA e di PSA.

Fusione FCA-PSA

La fusione fa contenti gli azionisti

Prima del closing, ovvero dell’accordo definitivo atteso fra 12-15 mesi, FCA concederà ai propri azionisti un dividendo speciale pari a 5,5 miliardi di euro e PSA distribuirà il valore della sua quota azionaria in Faurecia, azienda produttrice di parti per auto detenuta al 46% dal gruppo francese.

In questo modo, è spiegato nella nota ufficiale, FCA e PSA bilanciano i rispettivi valori in borsa al fine di rendere alla pari la fusione. La società nata dalla fusione di FCA e PSA avrà sede in Olanda e sarà quotata alle borse di Milano, New York e Parigi, in virtù della sua forte presenza negli Stati Uniti, in Italia e in Francia.

Due pianali per oltre 6 milioni di auto

La fusione fra FCA e PSA sarà vita al quarto gruppo mondiale dell’auto per auto vendute (sono state 8,7 milioni nel 2018) e al terzo per giro d’affari, un vero e proprio colosso in grado di ottenere – una volta a regime – sinergie per 3,7 miliardi di euro l’anno, sebbene questi risparmi verranno raggiunti spendendo una tantum 2,8 miliardi. I due gruppi hanno ribadito che non intendono chiudere stabilimenti.

Nella nota è scritto che oltre due terzi delle auto vendute a fusione compiuta saranno basate su 2 piattaforme: FCA-PSA prevedono circa 3 milioni di auto l’anno sul pianale per modelli di piccole dimensioni e altrettante per quelli di taglia compatta/media.

Fotogallery: Fusione FCA-PSA