Verrà presentata al Salone di Ginevra 2020, con uno stile completamente nuovo e tanta tecnologia in più

È un periodo particolarmente caldo per il segmento B, con molte delle sue rinnovate negli ultimi mesi. Opel Corsa, Peugeot 208, Toyota Yaris e Renault Clio si sono presentate con le nuove generazioni e a loro si aggiunge ora la nuova Hyundai i20, la piccola coreana attesa al Salone di Ginevra 2020 e anticipata online con foto e informazioni ufficiali.

Un modello con molte novità, a partire del design esterno, primo esempio del nuovo corso stilistico della Casa coreana e chiamato Sensuous Sportiness. Uno stile che verrà in futuro verrà adottato anche dai futuri modelli Hyundai.

Sopra i 4 metri

Uno stile fatto di linee più nette e decise rispetto al passato, con proporzioni più sportive, mascherina ingrandita e luci LED ridisegnate. Balzano all’occhio le nervature su cofano e fiancate, con la linea superiore che parte dal passaruota anteriore e guida lo sguardo fino al posteriore, caratterizzato dai nuovi gruppi ottici uniti dall’ormai classica linea luminosa a LED. Nella parte superiore si notano i montanti molto sottili con tinta a contrasto rispetto al tetto.

Fotogallery: Nuova Hyundai i20 (2020)

Carrozzeria rinnovata che va di pari passo con misure aumentate per quanto riguarda lunghezza (+5 mm, per un totale di 4,04 metri), larghezza (+30 mm e 1,75 metri totali) e passo (+10 mm, 2,58 metri) mentre cala l’altezza: -24 mm e 1,45 totali, per un peso diminuito del 4%. La lista di novità esterne è completata dalle 5 nuove tinte disponibili e dai nuovi cerchi in lega con diametro massimo di 17”.

Doppio schermo

Come già visto sulla i10 anche la nuova Hyundai i20 si rinnova profondamente anche in abitacolo, con la plancia a sviluppo orizzontale e dominata da 2 monitor a colori da 10,25” ciascuno. Una completa digitalizzazione che ha il suo cuore nel nuovo sistema di infotainment, compatibile con Apple CarPlay e Android Auto, funzione split-screen e tecnologia Hyundai Bluelink. Si possono così utilizzare vari servizi connessi come la situazione del traffico in tempo reale, le informazioni sui parcheggi disponibili o l'opzione "Trova la mia auto", che consente di ritrovare rapidamente l'auto parcheggiata.

Nuovo software e nuovo hardware, con vano di ricarica wireless per gli smartphone, presa USB per i passeggeri posteriori e impianto audio firmato Bose con 8 altoparlanti e subwoofer.

Sicurezza prima di tutto

Il segmento delle piccole è ormai cresciuto in termini di tecnologie di assistenza alla guida, con sistemi un tempo riservati ai segmenti superiori. La nuova Hyundai i20 non fa eccezione e dispone del pacchetto di sicurezza Hyundai SmartSense, comprensivo di frenata d’emergenza con rilevamento di pedoni e ciclisti, cruise control adattivo e basato sulle mappe del navigatore. In questo modo la piccola coreana può regolare in automatico la velocità all’avvicinarsi di curve o rotatorie.

La guida assistita di Livello 2 è resa possibile anche grazie al Lane Following Assist, il sistema che mantiee in automatico l’auto al centro della corsia. Altri sistemi di sicurezza sono l’Active Blind Spot Assist, allarme anticollisione posteriore attivo, assistenza al parcheggio, Active Lane Keeping Assist, Driver Attention Assist High Beam Assist.

La prima volta elettrificata

La lista delle novità termina con la gamma motori, tutti omologati Euro 6d e composta da unità benzina con potenze comprese tra 84 e 120 CV. Si parte col 1.2 4 cilindri aspirato da 84 CV e 118 Nm di coppia abbinato al cambio manuale 5 marce per passare al 1.0 3 cilindri turbo benzina da 100 CV e 172 Nm di coppia, disponibile anche in versione mild hybrid con rete a 48V. Per entrambi è disponibile o il cambio manuale 6 marce o il doppia frizione 7 rapporti.

Stessa scelta per il motore più potente, vale a dire il 1.0 da 120 CV e 200 Nm di coppia, disponibile unicamente in versione mild hybrid. Motori ai quali potrebbe, il condizionale è d’obbligo, aggiungersi un domani il 1.6 turbo benzina da 200 CV della sportiva i20 N.