Station wagon da 600 CV da una parte, berlina coupé capace di toccare i 646 dall'altra. Due modi di essere sportive messi a confronto

Ora che l'Audi RS e-tron GT è stata presentata per la Casa di Ingolstadt si apre un nuovo capitolo della sua storia: mai prima d'ora infatti un'auto dei 4 Anelli aveva associato il badge RS a una motorizzazione che non fosse alimentata a benzina.

E non è tutto: la berlina/coupé elettrica diventa anche l'Audi RS di serie più potente in commercio, spodestando la RS 6 Avant, l'esagerata station wagon che nella sua ultima incarnazione è mossa da 600 CV. Modelli nettamente differenti tra di loro, messi a confronto (per ora solo a ruote ferme) qui sotto.

Station o coupé?

Certo, alcuni staranno già obiettando che sarebbe più giusto prendere l'Audi RS 7, che con la RS e-tron GT condivide le forme da berlina/coupé, ma il mito delle auto "normali" trasformate in veri bolidi in casa Audi è partito con una station come la RS2, di cui la RS 6 è discendente diretta.

Audi RS 6 Avant laterale
Audi RS e-tron GT laterale

Detto questo quindi è forse inutile parlare di differenze stilistiche che le 2 auto, che condividono però la lunghezza di 4,99 metri e differiscono in larghezza per 1 cm appena: 1,95 per la station e 1,96 per la berlina/coupé.

A unirle ci sono anche i "muscoli" ben piazzati sulla carrozzeria, a sottolineare come non si tratti di auto "normali", ma degne appartenenti alla dinastia della RS: prese d'aria taglia XXL, passaruota allargati e tutti gli elementi tipici di auto con abbondanti cavallerie a loro disposizione.

Modello Audi RS 6 Avant Audi RS e-tron GT
Lunghezza 4,99  4m99
Larghezza 1,95 1,96
Altezza 1,46 1,41

8 cilindri o 2 motori?

Ma al di là dello stile, quando si parla di Audi RS il vero nocciolo della questione è il motore. La RS 6 si affida al solito V8 biturbo di 4 litri (con tecnologia mild hybrid a 48 Volt) capace di 600 CV e 800 Nm di coppia. Una belva che proietta la station degli Anelli fino ai 305 km/h di velocità massima, balzando da 0 a 100 km/h in appena 3,6". Numeri da far impallidire sportive di razza, ma non la RS e-tron GT.

Si perché la berlina/coupé riesce a fare ancora meglio grazie ai suoi 2 motori elettrici (uno per asse) che sulla versione RS toccano 599 CV ma, se si opta per la funzione boost, diventano 646 per 2,5". Il tutto con 830 Nm ad accompagnarli. Così i 100 km/h con partenza da fermo si raggiungono in 3,3", mentre la velocità massima è autolimitata a 250 km/h.

Audi RS 6 Avant 3/4 anteriore
Audi RS e-tron GT 3/4 anteriore

Schemi nettamente differenti che non rinunciano però alla trazione integrale, necessaria quando si dispone di tali valori di coppia e potenza.

C'è poi naturalmente il discorso autonomia, che se su un'auto a benzina interessa fino a un certo punto, quando si parla di elettrica è un aspetto fondamentale. I dati ufficiali dicono che il pacco batterie da 93 kWh della RS e-tron permettono di percorrere 472 km. Se ci si collega a una rete di ricarica veloce poi si recupera l'80% della capacità in 23 minuti circa.

Certo, molto di più rispetto a quanto richiesto per riempire i 73 litri di serbatoio della RS 6 che, con un consumo medio di 13 km/l rilevato durante la prova del nostro Perché Comprarla, permettono sulla carta di percorrere 560 km. A patto naturalmente di non esagerare nello stressare il pedale dell'acceleratore.

Modello Audi A6 Avant Audi RS e-tron GT
Motore 4.0 V8 biturbo  2 elettrici
Potenza 600 CV 599 CV (645 con boost)
Coppia 800 Nm 830 Nm
Velocità massima 305 km/h 250 km/h
Accelerazione 0-100 km/h 3,6" 3,3"

C'è sound e sound

E veniamo a quello che è l'aspetto da sempre più criticato quando si parla di sportive elettriche: il suono. Se da una parte infatti abbiamo il rauco crescendo del V8 della RS 6, dall'altra ci sono 2 motori elettrici che per loro natura sono oggetti silenziosi. Un pregio se si pensa ad auto "normali", che diventa però un difetto se si è a bordo di modelli capaci di prestazioni da supercar.

Audi RS 6 Avant 3/4 posteriore
Audi RS e-tron GT 3/4 posteriore

La soluzione della RS e-tron GT si chiama e-sound e non vuole replicare rombi da endotermici, ma accompagnare guidatore e passeggeri restituendo la sensazione di un motore che sale di giri. Il tutto con effetto sintetico, quasi da astronave, settabile su differenti intensità a seconda della modalità di guida scelta.

Tecnologia ed eleganza

E veniamo agli abitacoli, entrambi contrassegnati da un altissimo tasso hi-tech e maniacale cura per i dettagli. Pelle, plastiche soffici, Alcantara ricoprono praticamente ogni centimetro quadrato degli interni di RS 6 Avant ed RS e-tron GT, con la station V8 che aggiunge un monitor rispetto all'elettrica.

Una scelta particolare che però potrebbe fare la gioia di chi preferisce comandi del clima fisici anziché quelli presenti unicamente su schermi touch.

Audi RS 6 Avant plancia
Audi RS e-tron GT plancia

Ad accomunare le 2 creature di Ingolstadt ci pensano anche i sedili sportivi, i badge RS sistemati qua e là, il volante con la corona tagliata nella parte bassa e l'abbondante spazio per tutti gli occupanti. Spazio che premia naturalmente la RS 6 quando si parla di bagagliaio: 550 litri contro 405, comunque buoni per caricare ben più di un piccolo trolley.

I prezzi

Poco più di 127.000 euro per la Audi RS 6 Avant, mentre per la RS e-tron GT ancora non è stato comunicato il listino prezzi ufficiale, ma sappiamo che in Germania (dove la RS 6 attacca a 119.000 euro) la berlina/coupé elettrica partirà da 138.200 euro per la versione RS.

E voi quale scegliereste?

Fotogallery: Audi RS 6 Avant vs Audi RS e-tron GT