Stampa, addetti ai lavori, vecchi clienti, appassionati: sono venuti in molti a Milano venerdì 3 dicembre a vedere per la prima volta dal vivo la Lotus Emira, la novità principale che animerà il 2022 della Casa di Hethel. L'appuntamento, nella concessionaria MI Auto di Via Ferrucci, rappresenta la tappa italiana del tour di pre-lancio di quello che per questo costruttore è il commiato alle auto con meccanica tradizionale.

Con Emira, infatti, Lotus saluta i motori endotermici puri e prepara un programma di vetture elettriche, guidate dalla hypercar Evija, che proseguirà dal 2022 con la presentazione del SUV e poi della berlina sportiva. Il tutto per far crescere il marchio anche nei volumi, ma senza mancare di regalare nella nuova forma le emozioni con cui si identifica.

Com'è dal vivo

L'esemplare color blu esposto all'interno della concessionaria è ancora un prototipo: niente motore, alcuni dettagli provvisori, porte da aprire e chiudere con cautela perché non tutti i leveraggi e le guarnizioni sono esattamente al loro posto, anche se un rapido sguardo a interni ed esterni non dà certo quest'impressione.

Lotus Emira dal vivo a Milano

Colpiscono le proporzioni: la Emira è lunga di 4,41 metri, larga di 1,89 e alta di 1,22, diversi cm più delle altre sportive a motore centrale come Elise ed Evora, che proiettano Lotus nella sotto-nicchia in cui si muovono modelli come Alpine A110, Porsche 718 Cayman e non così lontano per immagine dalla Maserati MC20 (che è un po' più lunga e assai più potente), con cui l'inglese ha in comune l'architettura e la presenza di un potete V6. Ok, anche il disegno dei fari e le grandi aperture ai lati del cofano anteriore la ricordano un pochino...

Lotus Emira dal vivo a Milano

Nel posteriore spiccano invece le fanalerie a sviluppo orizzontale e i due grandi scarichi che emergono dalle griglie nella parte bassa, ai lati della targa, che spariranno sulle elettriche. Non ci saranno più, nemmeno finti per dare un contentino ai più nostalgici (sì, lo abbiamo chiesto).

Lotus Emira dal vivo a Milano

L'interno è quello di una moderna GT pronta a diventare un'auto da corsa, del resto la variante GT4 esiste già, ma per ora techno e confortevole: sedili avvolgenti e volante con largo uso di Alcantara, strumentazione digitale con display centrale rettangolare, cambio con selettore one-touch in alluminio e comandi al volante, tasto di avviamento sul tunnel sotto un coperchio di protezione rosso. Anche qui, di similitudini con certe supercar emiliane se ne possono trovare.

Lotus Emira dal vivo a Milano

Soltanto First Edition nel 2022 e prima le V6

Emira è già ordinabile nella versione speciale First Edition, l'unica che verrà prodotta e consegnata per tutto il 2022, iniziando in primavera dal modello con motore V6 di origine Toyota da 400 CV, il cui prezzo non ancora confermato al 100% si aggira sui 102.000 euro.

Per variante con il 4 cilindri 2.0 Mercedes-AMG da 360 CV (più o meno a metà tra le potenze delle attuali Mercedes AMG A35 ed A45) la raccolta ordini inizierà tra qualche settimana e le consegne il prossimo autunno, ma i delta dei prezzi (inferiori) per questo e per l'allestimento standard non sono ancora stati definiti.

Di certo si sa che le differenze non includeranno nulla di tecnico, né all'assetto né alla meccanica ma soltanto finiture, cerchi, accessori di contorno. L'appuntamento dunque è per l'inizio del 2022, quando avverrà il lancio vero e proprio, con cifre ufficiali e l'auto nella sua veste definitiva.

Fotogallery: Lotus Emira, ecco com'è vista da vicino