Può il massimo del lusso sposare il massimo della sostenibilità? Fino a qualche anno fa i due termini sembravano in antitesi, ma oggi gli sforzi dei costruttori per ottenere processi e materiali più rispettosi dell'ambiente stanno dando risposte incoraggianti. Anche per i veicoli più esclusivi.

Uno degli esempi migliori arriva, forse, proprio dal brand considerato universalmente il non-plus-ultra del prestigio su quattro ruote, Rolls-Royce. Il suo centro a Goodwood, che comprende quartier generale, settore progettazione e stabilimento produttivo, è uno dei più "green" e meglio integrati con l'ambiente.

La seconda vita

La storia di Rolls-Royce è ultracentenaria e affonda le radici nei primi anni del XIXesimo secolo, ma la svolta di cui stiamo parlando risale a poco meno di 25 anni fa, per l'esattezza al 1998. In quell'anno, BMW ha acquisito il marchio britannico e sancito la sua separazione da Bentley (che aveva acquisito nel 1931), passata invece al Gruppo Volkswagen.

I nuovi padroni hanno deciso di creare una sede e una fabbrica nuove di zecca per il brand, in modo da renderlo autonomo anche nella produzione, che in quei primi anni di transizione è rimasta a Crewe con quella delle nuove Bentley.

Il sito in cui far nascere il complesso è stato individuato nei dintorni di Goodwood, cittadina del distretto di Chichester, contea del West Sussex, celebre per il circuito e per il "Festival of Speed", tra gli appuntamenti più rinomanti per gli appassionati di motori. 

Eretto quasi a tempo di record, il nuovo complesso è dunque stato inaugurato nel 2003 con la produzione della prima delle nuove Rolls-Royce, la Phantom di settima generazione, negli anni seguita dalle varianti Coupé e Drophead Coupé, dalla Ghost e derivate e infine dal SUV Cullinan.

La fabbrica Rolls-Royce di Goodwood

Artigianato e tecnologia

Sin dall'inizio, lo stabilimento di Goodwood è il luogo in cui processi produttivi ad alta tecnologia sposano l'alto artigianato delle numerose parti realizzate a mano, spesso su misura e con specifiche uniche. Oltre 60 addetti altamente specializzati curano ogni aspetto della finitura, e in generale più della metà degli 800 dipendenti della fabbrica sono impegnati nelle realizzazioni artigianali e su misura.

La fabbrica Rolls-Royce di Goodwood
La fabbrica Rolls-Royce di Goodwood
La fabbrica Rolls-Royce di Goodwood
I reparti verniciatura e rifinitura esterna

La capacità produttiva è di circa 20 auto al giorno, notevole per un marchio dal posizionamento così elevato, che entrando in BMW ha avuto a disposizione nuove risorse per crescere e incrementare le vendite. Tanto che tra il 2010 e il 2012 il complesso è stato ampliato fin quasi a raddoppiare, aumentando la superficie del reparto assemblaggio e di quello dedicato alla personalizzazione per un totale di oltre 3.000 metri quadri in più.

Nel 2016 è invece stato inaugurato un nuovo Technology and Logistics Center, edificato nel comune di Bognor Regis, a circa 12 km da Goodwood, su una superficie di 30.000 metri quadri. Qui, la Casa lavora per porre le basi della sua attività futura, inclusa l'entrata nel mondo della mobilità a zero emissioni che avverrà nel 2023 con la presentazione della Spectre, la prima elettrica di Rolls-Royce.

La fabbrica Rolls-Royce di Goodwood
L'area assemblaggio
La fabbrica Rolls-Royce di Goodwood
La scocca e la meccanica di una Wraith

In simbiosi con l'ambiente

In quanto sede globale di Rolls-Royce, Goodwood ospita anche l'edificio dirigenziale e i reparti progettazione, ricerca e sviluppo, vendite e marketing etc. Da qui, le auto vengono spedite ai clienti in tutti e sei i continenti, anche se molti preferiscono recarsi in sede a ritirare di persona la propria Rolls-Royce cogliendo l'occasione per visitare il sito.

In effetti, otre al fascino e al prestigio del marchio e dei suoi prodotti, ci sono diversi buoni motivi per farlo: sin dal 2003 il sito è certificato ISO 14001 per i suoi sistemi di gestione ambientale e prevenzione dell'inquinamento.

L'edificio stesso, rivestito pietra calcarea e legno di cedro, è stato costruito dove possibile con largo uso di materiali riciclati, recuperando e riutilizzando per le aree esterne anche ghiaia e terriccio risultanti dagli scavi per le fondamenta.

L'efficienza energetica è il frutto di soluzioni innovative per il controllo della temperatura e della ventilazione: la luce naturale è regolata in moto automatico tramite lamelle mobili in legno installate sul tetto e regolate in base all'ora e alle condizioni meteo, mentre le pareti coibentate hanno una capacità di isolamento che supera del 25% i requisiti dell'attuale regolamento edilizio.

La fabbrica Rolls-Royce di Goodwood
Panoramica del complesso da cui si vedono le piante sul tetto e l'area verde esterna con il lago

Sul tetto dell'edificio principale sono stati disposti 32.000 metri quadri di piante a bassa manutenzione che contribuiscono a loro volta a integrare lo stabile con l'ambiente, regolare la temperatura e il deflusso dell'acqua piovana e costituire un rifugio per varie specie di uccelli.

Oltre a questo, la Casa ha realizzato nel circondario un complesso di aree verdi che copre 170.000 metri quadri e ospita 400.000 piante e alberi di oltre 120 specie diverse, in prevalenza autoctone, creando una vera piccola riserva naturale intorno alla fabbrica di automobili più prestigiose del mondo.

Comprende un laghetto che fa da dissipatore di calore per i sistemi di climatizzazione dell'impianto, consentendo un notevole risparmio di energia, e raccoglie l'acqua piovana mantenendo il terreno al riparo da piene e problemi legati alle frequenti piogge.

La fabbrica Rolls-Royce di Goodwood
Il magazzino dove si conservano e catalogano i legni pregiati
La fabbrica Rolls-Royce di Goodwood
Rifinitura dei rivestimenti in pelle

Economia circolare e... sociale 

Quanto ai processi di produzione, tutti i reparti dello stabilimento sono concepiti per operare con un basso dispendio energetico e zero spreco di risorse e materiali.

Oltre il 60% dei rifiuti, inclusi cartone, carta, plastica, pneumatici e polistirolo, viene riciclato, i rifiuti biologici sono compostati e i ritagli e gli avanzi di materiali pregiati come pelle e legno vanno all'industria della moda e a enti benefici che realizzano prodotti sostenibili da vendere per raccogliere fondi.

La scheda di Goodwood

Inaugurazione 2003
Proprietà Rolls-Royce Motor Cars
Collocazione Goodwood, Chichester, Contea del West Sussex, Regno Unito 
Superficie complessiva 22.000 metri quadri
Dipendenti impiegati 800
Capacità produttiva 20 vetture al giorno
Altre attività Quartier Generale
Modelli attualmente prodotti Phantom VIII, Ghost, Wraith, Down, Cullinan
Modelli storici più importanti prodotti Phantom VII e varianti Coupé e Drophead Coupé
Modelli di prossima produzione Spectre (2023)

Fotogallery: Sede e stabilimento Rolls-Royce a Goodwood