Non solo Evoque nel mirino del SUV compatto tedesco, con BMW X4, Mercedes GLA e la prossima Maserati a farle concorrenza

Se è vero che la Porsche Macan arriverà sul mercato nell’estate del 24 per rispondere direttamente al successo della Range Rover Evoque è anche vero che il nuovo SUV compatto tedesco incontrerà sulla sua strada altri agguerriti concorrenti già presenti sul mercato o in arrivo a breve. Con una lunghezza di 469 cm e una larghezza di 92 cm la Porsche Macan risulta infatti più grande della rivale inglese e si pone nel limite superiore delle cosiddette “compatte”, visto che la prima Cayenne del 23 era poco più lunga (478 cm). Con simili proporzioni, un marchio così prestigioso e potenti V6 sovralimentati la Porsche Macan punta al top del segmento, trovando sulla sua strada poche concorrenti di pari livello. Fra queste si segnalano comunque le proposte di altri marchi premium come BMW, Mercedes, la stessa “cugina” Audi, Infiniti, Volvo e prossimamente anche Maserati. Addentriamoci in questa particolare fetta di mercato SUV che ha ormai scavalcato le vendite delle classiche berline.

MACAN VS EVOQUE

La Range Rover Evoque non è stato il primo SUV compatto premium, ma il suo stile innovativo e l’appeal di un marchio come “Range” hanno influito non poco sullo strepitoso successo di vendite di un’auto che comunque a listino non costa meno di 36. Per affrontare a viso aperto l’inglese la Porsche Macan fa affidamento su un marchio ancor più glorioso sul fronte della sportività, proponendo poi un design da Cayenne in scala ridotta che potrebbe farle gioco. I tedeschi hanno dimostrato di saper “maneggiare” il tema della trazione integrale con grande abilità e Porsche Macan gode di questa esperienza, puntando anche su propulsori ad alte prestazioni, almeno inizialmente. In particolare il V6 biturbo benzina da 4 CV la Evoque non ce l’ha, dato che punta quasi tutto sulle motorizzazioni a gasolio che arrivano al massimo a 9 CV. La Evoque però ha in più l’arma della versione Coupé a 3 porte, carrozzeria al momento non annunciata per la Macan, e del nuovo cambio automatico 9 marce.

IN ATTEASA DEL SUV COMPATTO MASERATI

La quasi gemella Audi Q5, che ha un listino base di poco superiore ai 4, stenta sulla carta a sostenere il confronto con la Porsche Macan, pur proponendo il V6 3 TFSI da 272 CV e il diesel 3. V6 TDI biturbo 33 CV che la Porsche non propone. C’è anche da dire che la Porsche Macan, con il suo particolare e apprezzato “stile Porsche” potrà facilmente prevalere sul design della Q5 nata nel 28 e ristilizzata nel 22. Una concorrente non ancora nata, ma che si preannuncia già interesante, è la Maserati SUV compatta prevista per il 26. Questa nuova Maserati è ancora senza nome e le poche indiscrezioni disponibili suggeriscono che sarà basata sul pianale C-SUV di orgini Alfa Romeo Giulietta e Dodge Dart, lo stesso utilizzato per la nuova Jeep Cherokee. Ancora più appetibile sarebbe invece l’utilizzo della piattaforma ridotta della Grand Cherokee che permetterebbe di avere motori longitudinali in puro stile Maserati. Dalla sua il SUV compatto Maserati, da non confondere con il più grande Levante, avrà un blasone di tutto rispetto e motorizzazioni V6 (benzina e diesel) abbinate alla trasmissione automatica 9 marce, come la nuova Jeep Cherokee.

BMW E MERCEDES NON STANNO A GUARDARE

Da non trascurare per la Porche Macan è poi la concorrenza di SUV ben posizionate sul mercato premium come la BMW X3 e la Mercedes GLK, entrambe con un carattere meno sportiveggiante di quello della Macan. I due marchi tedeschi hanno però in serbo alcune novità interessanti in questa categoria come la “quasi coupé” BMW X4 (su base X3) e la più compatta Mercedes GLA, basata sull’architettura delle già esistenti Classe A e CLA. Le outsider del segmento, cui la Porsche Macan dovrebbe prestare attenzione, si chiamano Volvo XC6 e Infiniti QX5 (già Infiniti EX) e mostrano due ulteriori facce della categoria SUV compatti: la svedese rappresenta la parte più accessibile del segmento, con trazione anteriore o integrale, mentre la giapponese punta al massimo sia in fatto di design che di dotazioni di lusso. Si può concludere quindi la Porsche Macan, se giocherà bene l’arma del posizionamento di prezzi, ha buone possibilità di ripetere il successo della sorella maggiore Cayenne.

Porsche Macan, ecco il SUV compatto e sportivo

Foto di: Fabio Gemelli