Negli ultimi anni BMW ha stupito gli appassionati con auto dal design molto particolare, soprattutto nel frontale. Con la Serie 4 prima e la Serie 7 poi, sono stati oggettivamente tanti i commenti rivolti dagli appassionati, o possessori di auto più anziane della Casa, sui social media (basta entrare in un qualsiasi gruppo di appassionati su Facebook per esempio).

Una rivista britannica, Car Magazine, ha voluto approfondire la questione con i capi del design del Gruppo, chiedendo loro il perché di questo cambiamento radicale di stile.

Domande e risposte

A intervenire in prima battuta è stato il capo del design del marchio BMW, Domagoj Dukec. Il designer ha dichiarato che, da indagini interne, il pubblico della Casa di Monaco è stato diviso in tre diverse parti. Delle prime due di queste fanno parte tutti quei clienti interessati all'acquisto di auto più tradizionali, come la Serie 3 e la Serie 5, che sono e sempre saranno disegnate con linee più classiche.

2 - BMW Serie 3 Touring
BMW Serie 5 restyling (2020)

Della terza parte invece, quella più di nicchia, fanno parte tutti quei clienti interessati all'acquisto di auto più fuori dagli schemi, per "distinguersi" dalla massa. E' questo il caso dei clienti, per esempio, della Serie 2 coupé, della Serie 4 che ha inaugurato la griglia XXL, della Serie 7 o della X6/X7, per i quali il centro stile della Casa di Monaco ha deciso di realizzare nuove generazioni dalle linee più audaci.

In passato, la Serie 4 era solo una Serie 3 più sportiva, ma i nuovi clienti sono diversi da quelli di un tempo: vogliono un'auto più irrazionale e sono disposti a pagare di più per quell'espressione "emotiva" che gli permetta di fare una dichiarazione al mondo esterno.

BMW Serie 4
BMW Serie 4

I commenti di Domagoj Dukec sono poi stati ripresi anche dal capo del design del intero Gruppo BMW, Adrian van Hooydonk che ha dichiarato:

Non credo che un buon design debba polarizzare, ma penso che il concetto di bellezza possa essere polarizzante. Se un tipo di cliente è alla ricerca di un'auto bella e senza tempo ovviamente le continueremo a produrre, ma ci sono anche clienti che cercano qualcosa di diverso, come un X6 che o lo odi o lo ami. Questo approccio non funzionerebbe per esempio per una Serie 3 o una Serie 5 perché sono auto che vendono in volumi maggiori.

 

BMW X6, nuova e vecchia a confronto
2023 BMW X7 xDrive40i

Risultati premianti

Quello che è certo del nuovo corso stilistico BMW sono i numeri, che non mentono. Con 2.213.795 di auto vendute nel 2021, la BMW ha registrato il suo anno migliore di sempre, nonostante la crisi dei chip e la pandemia da coronavirus, registrando un aumento di consegne rispetto al 2020 del 9,1%

In particolare, nell'anno appena concluso la Casa di Monaco ha battuto sia Mercedes, che si fermata a 2.093.476 di unità vendute, che Audi, che a sua volta ha registrato un numero di auto vendute pari a 1.680.512.