La nuova Macan rappresenterà un modello importantissimo per la gamma Porsche. Attesa nelle concessionarie nel corso del 2023, la prossima generazione del SUV sarà proposta esclusivamente in versione 100% elettrica.

Secondo quanto dichiarato da Albrecht Reimold (capo della produzione della Casa) ad Automobilwoche, l’obiettivo è di produrre 80.000 Macan EV nel lungo periodo, ossia lo stesso numero di unità a benzina e diesel vendute finora.

Le foto spia

La Macan elettrica sarà prodotta nell’impianto di Lipsia e la sua presentazione al pubblico potrebbe avvenire già entro il 2022. Porsche, infatti, ha intensificato i test al Nurburgring nelle ultime settimane lasciando così pensare a un debutto sempre più vicino.

Foto spia Porsche Macan EV
Foto spia Porsche Macan EV

I prototipi ripresi all’Inferno Verde hanno ancora tante camuffature, ma mostrano già alcuni elementi che potremmo vedere nel modello di serie. Ad esempio, nei paraurti anteriori sono evidenti alcune particolari lamelle attive che ottimizzano i flussi d’aria e il raffreddamento del pacco batteria.

Inoltre, il posteriore della Porsche sarà ancora più curvo e schiacciato per ottenere una forma più aerodinamica e, di conseguenza, migliori dati in termini di autonomia.

L’addio al benzina

Alla base della Porsche Macan EV ci sarà la piattaforma PPE (Premium Platform Electric) del Gruppo Volkswagen che si ritroverà anche sull’Audi Q6 e-tron. Il SUV sportivo potrà contare su un’architettura a 800 Volt (come la Taycan) e supporterà fino a 350 kW di ricarica per contenere le tempistiche per il “pieno” di corrente.

In un primo momento, comunque, la Macan EV potrebbe essere affiancata dai modelli con motore termico (forse) dell’attuale generazione. Il restyling, infatti, ha debuttato nel 2021 ed è possibile che il suo ciclo di vita prosegua almeno fino al 2024 prima di un pensionamento “imposto” anche dalle restrittive normative Euro 7, la cui entrata in vigore è prevista nel 2025.

Fotogallery: Porsche Macan EV Spy Photos