È pronta a prendere il via la 47esima edizione di Retromobile. Il più longevo salone dedicato alle auto classiche si tiene dall’1 al 5 febbraio 2023 a Porte de Versailles, a Parigi ed è una delle fiere più importanti d’Europa.

Con oltre 130.000 spettatori previsti e 600 espositori presenti, anche questa edizione si candida a essere un vero paradiso per chi ama le quattro ruote d’epoca, da quelle firmate Alfa Romeo alle francesi. Ecco quindi tutti i modelli attesi.

Alfa Romeo

Alfa Romeo SZ

Alfa Romeo SZ

Sono due le protagoniste principali del Biscione: la 1900 Super Sprint del 1956 e la SZ del 1989. La prima è stata prodotta in appena 599 unità tra il ’55 e il ’58 ed è una delle “Alfa” più prestigiose di sempre, con una carrozzeria disegnata per la competizione e un 2.0 4 cilindri da 115 CV capace di toccare i 190 km/h.

La “Sprint Zagato”, invece, è frutto della collaborazione col carrozziere milanese ed è derivata dalla 75 da corsa, con un 3.0 V6 portato a 207 CV per una velocità massima di 245 km/h. Quest'Alfa Romeo è stata tra le prime a essere disegnata al computer coi programmi CAD, con l’esemplare originale della fiera che è stato completamente restaurato.

Insieme alle auto, il Biscione porta a Retromobile 2023 anche il suo nuovo programma Alfa Romeo Classiche, con una gamma di servizi dedicata alla certificazione delle auto, per tutelarne e promuoverne la storia.

Citroen

Citroen Oli Concept

Citroen Oli Concept

Citroen espone numerosi concept fuori dall’ordinario, a partire dal “carro concept” utilizzato durante le riprese del film “Asterix e Obelix: il Regno di Mezzoche rimanda alle forme della mitica 2CV. La Citroen B2 detta “Scarabeo d’Oro” è stata impiegata negli anni ’20 per la prima traversata automobilistica del Sahara, con l’esemplare esposto che è una ricostruzione molto fedele dell’originale.

Ci sono anche l’Ami 6 e la Mehari, rispettivamente una berlina leggera e una “spiaggina” per il tempo libero. E si arriva alla Oli, l’ultimo prototipo in ordine di tempo che prefigura un crossover elettrico ultracompatto con batteria da 40 kWh, autonomia fino a 400 km e soli 1.000 kg di peso.

DS

DS SM Protoype (1973)

Citroen SM Protoype (1973)

Il marchio DS tra passato, presente e futuro a Parigi. A Retromobile trova spazio la DS 21 Pallas a iniezione elettronica del 1970, pioniera di numerose tecnologie, tra cui le sospensioni idropneumatiche e il servosterzo.

Presente anche il prototipo SM, un vero e proprio laboratorio su ruote con motore Maserati da 340 CV e con numerosi sistemi di bordo per correggere l’assetto, la distribuzione del peso, la rigidità delle sospensioni e la velocità di rollio.

Il presente del brand è rappresentato dall’ammiraglia DS 9 E-Tense ibrida plug-in da 360 CV, mentre il futuro è incarnato dalla E-Tense Performance, un concept elettrico da 815 CV studiato mettendo a frutto l’esperienza in Formula E.

Fiat

Fiat Abarth 850 TC

La Fiat Abarth 850 TC proposta a Retromobile si basa su una 600 ed è stata restaurata da cima a fondo. La 850 TC è stata la prima auto dello Scorpione a fregiarsi della sigla “Turismo Competizione” e a vincere numerose gare in territorio europeo, grazie a un motore da 847 cc (da qui il rimando al nome “850”).

Capace di raggiungere i 140 km/h, questo esemplare ha una storia molto particolare. La Fiat, infatti, è appartenuta alla Guardia di Finanza, che l’ha impiegata in alcune operazioni speciali contro il contrabbando.

Lancia

Lancia 037 Rally

Lancia 037

Per il brand italiano è presente una 037 da rally originale con livrea Martini che prese parte alle corse del 1982 e 1983. Guidata da Walter Rohrl, questo modello permise a Lancia di aggiudicarsi il titolo Costruttori del 1983 e fu tra le ultime auto a trazione posteriore a vincere nel mondiale rally prima dell’avvento della trazione integrale.

La 037 è estremamente attuale, soprattutto se si considera che negli ultimi anni la piemontese Kimera ne ha realizzato un esclusivo restomod da oltre 480.000 euro.

Insieme alla sportiva, Lancia come Alfa Romeo porta a Retromobile 2023 anche tutto il suo programma Classiche, che si compone anche in questo caso di tre certificazioni diverse dedite alla tutela e alla promozione della storia della Casa.

Peugeot

Peugeot 401 Eclipse

Peugeot 401 Eclipse

A Parigi, Peugeot celebra la “serie 4” dalla 401 fino alla più recente 408. A essere esposte, ci sono la 401, una delle prime berline del marchio (1934-1935), seguita dalla Eclipse, che è definita dalla Casa come la “prima coupé-cabriolet di serie al mondo”. Non mancano anche la 402 (1938-1942), la 403 Cabriolet (1956-1961), la 404 Coupé (1962-1968) e la speciale 405 Mi16 Le Mans (1993).

C’è poi la mitica 205, che festeggia i 40 anni dal suo debutto. In particolare, Peugeot espone una rara 205 GTI Griffe del 1991, una serie speciale con motore 1.9 da 130 CV, con una colorazione specifica verde fluorite e cerchi da 15” bicolore.

Renault

Renault a Retromobile 2023

Renault a Retromobile 2023

Riflettori puntati sulla Twingo, con la compatta d’Oltralpe che compie 30 anni. Per l’occasione Renault ha realizzato una versione speciale che omaggia i low rider californiani degli Anni ’90. Nello stand francese si trovano anche le show car R5 Turbo 3E, Suite N°4 e Mute the Hot Rod.

Presente anche il The Originals Renault Services Corner dedicato ai collezionisti che possiedono una Renault con più di 30 anni.

Volkswagen

Volkswagen a Retromobile 2023

Volkswagen a Retromobile 2023

Per accompagnare il lancio dell'ID.Buzz, Volkswagen ripercorre tutta la storia dei suoi iconici furgoni. Per tutti gli appassionati, si tratta di un'occasione da non perdere per rivedere i modelli che hanno scritto una storia che dura da oltre 70 anni.

Fotogallery: Retromobile 2023, le auto presenti a Parigi