Il boom delle immatricolazioni auto a marzo 2023 in Europa (calcolando l'areai Ue+Efta+UK) ha riguardato buona parte dei Paesi e la stragrande maggioranza dei brand. Praticamente tutti sono cresciuti (in doppia cifra) se paragonati allo stesso mese del 2022. Forse è troppo presto per cantare vittoria e ritenere che la crisi sia dietro le spalle, ma non c'è dubbio che qualcosa sta cambiando. 

Un "qualcosa" che dalle parti di Stellantis ha il logo del Biscione sul frontale. Con il lancio dell'Alfa Romeo Tonale infatti le cose sembrano aver preso una nuova piega, anche se le immatricolazioni non sono certo da record: 5.642 vetture unità a marzo 2023 (+170% rispetto a marzo 2022), 12.518 tra gennaio e marzo, +139% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. 

Nuova linfa

Il SUV compatto ha dato uno sprint alla Casa, sia in Italia - dove rappresenta più del 69% delle immatricolazioni - sia in Europa, con più di 11.000 unità vendute lo scorso anno, a partire da maggio. 

Alfa Romeo Tonale 1.5 hybrid, la prova su strada

Alfa Romeo Tonale 1.5 hybrid

Appurato il successo della Tonale ora si attende il lancio del SUV piccolo di Alfa Romeo - che no, non si chiamerà Brennero - atteso per il 2024 sia con motorizzazioni benzina (probabilmente mild hybrid) sia in versione 100% elettrica.

Effetto SUV 

Pochi secondi dopo la presentazione della nuova Land Rover Defender - era ottobre 2019 - il coro di critiche sembrava assordante. L'addio allo schema a longheroni era stato preso come atto di lesa maestà, facendola diventare un SUV sui generis. Il risultato? Boom di vendite e la Defender a rappresentare - assieme alla nuova Range Rover - il 76% delle immatricolazioni della Casa.

Land Rover Defender 110 P400e

Land Rover Defender 110 P400e

Parlando di numeri tra marzo 2022 e marzo 2023 la crescita è stata del 75% (da 10.523 a 18.411 immatricolazioni) e +59% tra trimestre e trimestre, passando dalle 20.329 dello scorso anno alle 32.325 del 2023.

Giovane rampante 

Altro fenomeno di mercato è Cupra, la Casa spagnola nata nel 2018 da una costola di Seat (fino ad allora era il suffisso appiccicato alle versioni sportive) e capace in 5 anni di crescere a ritmi serrati: +68,8% tra marzo 2023 e marzo 2022, +64,6% prendendo in considerazione primo trimestre di quest'anno con lo stesso periodo del 2022. In totale fa 19.971 immatricolazioni lo scorso mese, 39.716 nel primo trimestre.

Cupra Formentor e-Hybrid

Cupra Formentor e-Hybrid

Merito di una gamma che, partita con versioni più cattive delle controparti Seat, è cresciuta accogliendo la Formentor, primo modello creato specificatamente per Cupra, e l'elettrica Born.

C'è chi scende

In un mercato positivo non mancano delle eccezioni, rappresentate da Alpine e Mitsubishi. La Casa francese è calata del 43,1% con appena 195 consegne a marzo 2023, per un totale di 481 (-25,5%) nei primi 3 mesi dell'anno. Una gamma rappresentata da una piccola coupé sportiva come la A110 non può fare miracoli. Il cambio di rotta è atteso per il 2025 con l'arrivo della GT X-Over, crossover elettrico le cui specifiche non sono ancora state rese note.

Alpine GT X-Over Test - Mule da spionaggio

La Alpine GT X-Over travestita da Dacia Duster

Mittsubishi Colt 2023

Il teaser della nuova Mitsubishi Colt

Per quanto riguarda Mitsubishi lo scorso mese sono state vendute 3.779 auto, -32% rispetto a 12 mesi fa, raggiungendo le 8.672 unità nel primo trimestre (-38,3%). Anche in questo caso il listino ridotto non aiuta la Casa giapponese, che attende la nuova generazione della Colt - basata sulla meccanica della Renault Clio - per invertire il trend.