Ci sono 2 motori elettrici uniti al 1.3 turbo benzina a 4 cilindri, per 190 o 240 CV di potenza e 50 km di autonomia in elettrico

Hanno debuttato al Salone di Ginevra 2019 le Jeep Compass e Renegade ibride plug-in, le prime 2 vetture elettrificate della Casa statunitense. Modelli pronti ad aprire un nuovo capitolo e per i quali è stato rivoluzionato lo stabilimento di Melfi, già casa di Renegade e della “cugina” Fiat 500X (per la quale è prevista invece una variante mild hybrid) ora anche dimora della Compass destinata al mercato europeo.

Da allora è passato circa un anno in mezzo, con in mezzo lunghe fasi di sviluppo, circa 3.800 km percorsi nelle fredde e desolate lande della Lapponia, per poi debuttare finalmente sul web. Ed eccole le Jeep con la spina, disponibili per gli ordini con prezzi a partire rispettivamente da 44.400 e 38.500 euro.

Doppia anima e 3 motori

Con l’apertura degli ordini vengono svelati anche i dettagli tecnici, di cui sapevamo già qualcosa: per entrambe il motore endotermico è il nuovo 1.3 turbo benzina 4 cilindri nelle varianti da 130 o 180 CV, affiancati da un elettrico da 60 CV accoppiato all’asse posteriore. Le potenze complessive sono quindi di 190 o 240 CV.

Jeep Renegade 4xe
Jeep Compass 4xe

A loro 2 si aggiunge un terzo motore, ancora una volta elettrico, collegato al 1.3 e con doppia funzione: aiutare l’endotermico oppure funzionare da generatore (alimentato dal turbo benzina) per ricaricare le batterie agli ioni di litio da 11,4 kWh e 400 Volt che – a loro volta – alimentano l’elettrico sistemato sull’asse posteriore.

In questo modo si può sempre contare sulla trazione integrale ibrida e on demand: l’elettrico da 60 CV infatti si attiva solo in determinati casi, per spingere da solo le Jeep Compass e Renegade, con circa 50 km di autonomia e velocità massima di 130 km/h,  o lavorare assieme al 1.3 benzina in situazioni in cui serve il massimo della motricità o della potenza.

Quanto consumano

Secondo i dati ufficiali, calcolati seguendo le indicazioni del WLTP, le Jeep Compass e Renegade ibride percorrono 100 km consumando appena 2 litri di benzina (in modalità ibrida), emettendo meno di 50 g/km di CO2 e rientrando quindi in pieno tra i modelli che possono sfruttare l’Ecobonus. (La lista completa delle auto che possono accedere agli incentivi invece la trovate a questo link). Sempre i dati ufficiali parlano di 200 km/h di velocità massima con accelerazione 0-100 in 7,5”.

Vero fuoristrada

Così il DNA a trazione integrale di Jeep è salvo, come è salva la possibilità di percorrere tratti in offroad particolarmente impegnativi, specialmente con gli allestimenti Trailhawk, con protezioni sottoscocca specifiche e capacità di guado di 50 cm per la Compass (40 su Renegade e altre versioni).

Guadi che non compromettono in alcun modo la salute delle batterie, sistemate sotto il pianale e racchiuse in contenitore sigillato assieme ai vari cablaggi. Così facendo la capacità di carico della Compass passa da 438 a 420 litri, quella della Renegade da 351 a 320 litri.

Fotogallery: Jeep Compass 4xe

Alle versioni Trailhawk è riservata inoltre la modalità di guida Rock, per avere il massimo della trazione. Le altre modalità di guida sono:

  • Auto: il sistema gestisce autonomamente il tutto
  • Sport: per avere tutta la potenza di cui è capace il sistema ibrido
  • Snow: per avere maggiore aderenza quando il terreno è scivoloso
  • Sand/Mud: come snow, ma dedicato a terreni con sabbia o fango

Differenti tipi di azione della trazione integrale elettrica, per la quale sono stati creati differenti settaggi:

  • Hybrid 4x4: la trazione è gestita interamente dal sistema a seconda delle necessità
  • 4WD Lock: la trazione integrale è mantenuta attiva fino ai 15 km/h di velocità massima
  • 4WD Low: per massimizzare la resa della trazione integrale su terreni sabbiosi o roccosi

A loro si aggiungono le 3 modalità di guida che contraddistinguono le Compass e Renegade 4Xe, vale a dire:

  • Hybrid: il sistema sceglie autonomamente quale motore utilizzare, garantendo sempre la massima efficienza possibile
  • Electric: viene favorita la marcia esclusivamente elettrica, fino a quando il livello di carica delle batterie lo consente.
  • E-Save: suddivisa a sua volta in 2 differenti tipologie di guida:
    • Battery Save: per salvaguardare al massimo la carica delle batterie, prediligendo la marcia spinti dal motore endotermico
    • Battery charge: per ricaricare le batterie fino a un massimo dell’80% della loro capacità, sfruttando il lavoro del 1.3 turbo benzina e dell’elettrico ad esso collegato
Jeep Renegade e Compass 4xe

Batterie che si possono ricaricare anche tramite la frenata rigenerativa, settabile su 2 differenti intensità – tramite la modalità E-Coasting –  per massimizzare o meno il recupero dell’energia dissipata in frenata.

Jeep Compass e Renegade 4xe, i prezzi

Modello Prezzo
Jeep Compass 4xe Limited 44.400 euro
Jeep Compass 4xe S 47.900 euro
Jeep Compass 4xe Trailhawk 47.900 euro
Jeep Renegade 4xe Limited 38.500 euro
Jeep Renegade 4xe S 41.500
Jeep Renegade 4xe Trailhawk 41.500

Fotogallery: Jeep Renegade 4xe