Da anni si parla - anche in via ufficiale - della Porsche 911 ibrida, per ora però nessuno l'ha mai vista né guidata. Però arriverà. Non quest'anno né nel 2024. Forse nel 2025, o poco dopo. A dirlo sono stati Frank Moser (vicepresidente delle linee di modelli 911 e 718) e Michael Steiner (membro del consiglio di amministrazione Porsche per lo sviluppo) nel corso di un'intervista a Motor Trend. 

I due manager non si sono concentrato su aspetti tecnici particolari, rimanendo in superficie ma dando alcuni spunti interessanti. Come quello riguardante il peso. 

Si aspetta il restyling

Partiamo con le tempistiche: stando a quanto dichiarato bisognerà attendere ancora qualche anno per vedere - e guidare - la prima Porsche 911 ibrida della storia, basata sul restyling atteso al debutto per il 2024. La 911 992.2 sarà quindi la generazione della grande rivoluzione per la sportiva tedesca, che di cambiamenti epocali ne ha passati, uscendone sempre indenne.

Porsche 911 GTS ibrida, le foto spia

Le foto spia della Porsche 911 restyling

Ricorderete la 911 996, quella del passaggio del raffreddamento da aria ad acqua o la 992 e il passaggio al turbo per tutta la gamma, GT3 RS esclusa. Apriti cielo! Eppure la 911 non ha perso fascino e le vendite non hanno subito tracolli clamorosi. 

L'arrivo dell'elettrificazione rappresenterà un altro grande salto nella storia dell'auto simbolo di Porsche, ma non sarà qualcosa di eccessivo. Almeno in termini di peso. Steiner ha infatti sottolineato come un'auto sportiva ibrida "non dovrebbe diventare troppo pesante". 

Da escludersi quindi la presenza di un powertrain plug-in, capace sì di portare in dote tanta potenza in più, ma con un peso decisamente importante. Si rafforzano quindi sempre più le voci che vorrebbero la 911 ibrida mossa da un sistema mild-hybrid, sicuramente evoluto rispetto a quelli utilizzati dalla stragrande maggioranza delle auto oggi in commercio. L'ibrido della sportiva della Cavallina sarà infatti ad alte prestazioni, sviluppato quindi non tanto per abbattere le emissioni quanto per dare cavalli e coppia in più all'intramontabile motore boxer.

Non plus ultra

La sensazione quindi è che la Porsche 911 ibrida rappresenterà la punta di diamante della versione restyling, dedicata - almeno inizialmente - alla GT2 RS, creando così la 911 più potente e veloce di sempre. 

Foto spia di prova della Porsche 911 GT2 RS

I muletti della nuova Porsche 911 GT2 RS

Secondo le indiscrezioni il nuovo powertrain, basato sul boxer 3.8 turbo, supererà i 700 CV di potenza con coppia superiore a quota 800 Nm toccata dalla Turbo S. Stando alle voci riportate da Autocar poi il peso in più dovrebbe essere di circa 99 kg. Successivamente l'elettrificazione potrebbe trovare posto sul resto della gamma, con potenze inferiori.

E per vedere una Porsche 911 elettrica invece quanto dovremo aspettare? Già tempo fa gli uomini di Zuffenhausen hanno detto che non arriverà prima del prossimo decennio. 

Fotogallery: I test della nuova Porsche 911 GT2 RS