La compatta di Hiroshima matura e segue le orme delle sorelle più grandi per quanto riguarda lo stile, ma oltre l'apparenza c'è altro

Tempo di restyling per la Mazda2 che aggiunge i contenuti delle sorelle più grandi alla dotazione, ADAS in particolare, e allinea il look ai canoni del design Kodo. Solo un motore per lei, il 1.5 mild hybrid che usa il supercondensatore al poste delle batterie Ioni Litio. 

Gioca una partita contro avversarie toste in un segmento difficile, ma invece di puntare su effetti speciali vuole convincere con la concretezza che caratterizza gli aspetti che si prendono in considerazione quando si acquista un'auto del genere. 

Pregi e Difetti

Ci piace Non ci piace
+ Cambio manuale  - Posti dietro
+ Consumi - Assenza di altre alimentazioni
+ Dinamica di guida - Rapporti lunghi nei tratti misti
+ Estetica elegante  

Voto finale: 7,0/10 ★★★★★★★☆☆☆

La segmento B di Hiroshima è l’ennesima prova di come e quanto la Casa giapponese stia lavorando bene sotto tutti gli aspetti. In questa categoria è difficile trovare qualcosa di così coinvolgente da guidare e al contempo capace di assolvere alle faccende quotidiane senza temere i limiti oltre i centri cittadini.

Le migliorie ad assetto e posizione di guida permettono di godersi di più la strada e con i sistemi di assistenza alla guida aggiornati anche i lunghi viaggi non sono un problema. Non è il progetto più recente in circolazione quando si parla di compatte e l’unica motorizzazione, la sola trasmissione manuale assieme al poco spazio al posteriore tra occupanti e bagagliaio le rendono la vita più difficile contro le rivali.

Quando si parla di personalità, però, la Mazda2 non teme confronti ed è proprio questo uno degli aspetti che si fanno apprezzare di più nei momenti in cui la strada si apre o anche solo quando nel traffico cittadino si passa da una marcia all’altra con uno dei manuali più appaganti in circolazione.

La pagella

 

Mazda2 M.Y. 2020

 

Bagagliaio e Spazio

6/10 ★★★★★★☆☆☆☆

Infotainment e Comandi

7/10 ★★★★★★★☆☆☆

Qualità percepita

8/10 ★★★★★★★★☆☆

Guidabilità e Comfort

8/10 ★★★★★★★★☆☆

Consumi e Autonomia

8/10 ★★★★★★★★☆☆

Sicurezza e ADAS

8/10 ★★★★★★★★☆☆

Dotazione di serie

8/10 ★★★★★★★★☆☆

Rapporto Prezzo / Equipaggiamento

8/10 ★★★★★★★★☆☆

Le rivali dirette

Dimensioni, bagagliaio e spazio

La lunghezza di oltre 4 metri la porta a interfacciarsi con rivali toste come le Francesi Clio e 208, ma la Mazda paga qualcosa in termini di abitabilità e anche il bagagliaio che non arriva a 300 litri le fa perdere terreno rispetto alle avversarie. La vivibilità al posteriore è appena sufficiente si si è più alti di 1,80 metri e in 5 si sta stretti. 

L'anteriore accoglie perfettamente conducente e passeggero e di qui si gode di una visuale ottima sulla strada. Buona anche l'ergonomia generale, con il cambio che si fa apprezzare per posizione e funzionamento. 

Mazda2 restyling 2020
Mazda2 restyling 2020

Le misure

 

Fuori

 

Lunghezza

4,07 metri

Larghezza

1,70 metri

Altezza

1,50 metri

Passo

2,57 metri

Dentro

 

Bagagliaio

280 - n.d. litri

Plancia e comandi

Tutto è semplice e intuitivo, anche perché i comandi sono posizionati dove ci si aspetta di trovarli. In generale è possibile dire che la Mazda2 non eccelle per scenografia o chiccherie che, a seconda dell'utente, regalano più appeal al mezzo. Qui si punta più sulla concretezza, partendo da assemblaggi solidi, anche se solo il tempo potrà comfermarlo, e con soluzioni che cercano di facilitare la vita.

Sulle razze dello sterzo si trovano i vari comandi per i sistemi di assistenza alla guida che permettono a questa piccolina di essere a suo agio anche nelle tratte autostradali. Mentre per il sistema di infotainment è sempre disponibile il buon vecchio rotore fisico con le shortcut per operare il tutto anche in movimento. 

Tutte le informazioni passano appunto dal sistema multimediale con schermo touch da 8 pollici e per godere di una panoramica più dettagliata vi ricordiamo però di cliccare sul video in alto per saperne di più: entrate con noi in abitacolo!

Mazda2 restyling 2020

Come va e quanto consuma

Il bello della Mazda2 arriva paradossalmente e piacevolmente quando si valicano i confini della città e la strada comincia ad aprirsi, dando spazio alle curve. L'ottimo assetto e il cambio manuale vi fanno sgranchire e accendono la voglia di godersi le pieghe del fondo, visto che il motore ha parecchia voglia di cantare.

Le marce lunghe limitano il divertimento dalla 3 marcia in poi, dato che il quattro cilindri ha difficoltà a sostenerle. Il vantaggio arriva per i consumi e anche in autostrada, dal momento che in questo frangente si viaggia a 100 all'ora a poco più di 2.000 giri al minuto. Alla fine del test la Mazda2 ha fatto segnare una media generale di poco superiore ai 5,5 litri per 100 km. Risultato buono alla luce del fatto che non abbiamo mai guidato in maniera troppo accorta

Mazda2 restyling 2020

Versione provata

 

Motore

1.5 benzina 

Potenza

90 CV

Coppia

148 Nm

Cambio

manuale 6 marce

Trazione

anteriore

Consumi rilevati

5,7 litri/100 km (media)

Prezzi e concorrenti

La Mazda2 è disponibile negli allestimenti Evolce ed Exceed ai quali si aggiunge l’Exclusive, disponibile a partire da 17.800 euro con di serie climatizzatore manuale, apple car play e android auto (quest’ultimo non touch), sensori pioggia, fari full led e frenata automatica di emergenza in città. Gli altri due allestimenti hanno un listino che parte da 19.900 e 22.550 euro. Le rivali dirette sono Clio, 208, Corsa, i20, Ypsilon e altre come la Toyta Yaris