Al "Fiat Day" debutta la piccola ibrida plug-in

Ecco la Fiat 500 Hybrid-Tech, anteprima della futura city car ibrida torinese svelata per la prima volta nel corso dell'atteso Fiat Investor Day che annuncia il piano industriale 2010-2014. La 500 ibrida è mossa dal motore TwinAir di 900 cc e da un'unità elettrica inglobata nell'altrettanto innovativo cambio a doppia frizione. Dai pochi dati disponibili, la Fiat 500 Hybrid-Tech si presenta come una full-hybrid con sistema plug-in, in grado cioè di viaggiare indipendentemente in modalità a benzina, elettrica o con la combinazione dei due sistemi, con in più la possibilità di ricaricare le batterie attraverso una normale presa di corrente.

La 500 ibrida utilizza il nuovo e compatto cambio automatico 6 marce a doppia frizione (a secco) sviluppato da Fiat Power Train proprio per essere adattato alla gamma del segmento A e B. Si tratta di un'unità particolarmente leggera e semplificata che prevede già l'inserimento di un motore elettrico, proprio per spingere i nuovi modelli ibridi.

L'abbinamento fra il cambio doppia frizione e l'innovativo propulsore bicilindrico TwinAir in versione Turbo promette la riduzione del 24% delle emissioni di CO2, scendendo a circa 80 g/km di anidride carbonica nel ciclo combinato e fino a 69 g/km in una eventuale versione a metano. La EPMU (Electric Power Management Unit) è un dispositivo integrato che svolge le multiple funzioni di gestire la trazione elettrica, di monitorare lo stato di carica delle batterie, di fornire i servizi di bordo a basso voltaggio e di ottimizzare le fasi di ricarica dalla rete.

Fiat 500 Hybrid-Tech

Foto di: Fabio Gemelli