Prezzi shock con incentivi statali e comunali che si sommano a partire da agosto

Ottime notizie per i milanesi che vogliono cambiare l'auto vecchia e comprare un'auto nuova. Sommando i nuovi Ecobonus statali in arrivo da agosto con gli incentivi del Comune di Milano già attivi, entrambi con rottamazione, è possibile spendere anche solo 2.700 euro per acquistare un'auto nuova.

Peccato che i fondi stanziati da Palazzo Marino ammontino ad appena 1 milione di euro e che quindi diventi quasi una lotteria (per poche centinaia di fortunati) riuscire ad avere l'auto con i prezzi più bassi di sempre. Ai residenti nel Comune di Milano che vogliono partecipare a questa specie di riffa dell'auto dedichiamo la nostra carrellata delle auto più economiche da comprare, divise per alimentazione.

Prezzi pazzi, ma solo per pochissimi

Certo, quello dei 2.700 euro è il caso limite dell'elettrica Skoda Citigo-e iV, ma ci sono altre auto sotto i 5.000 euro per chi risiede a Milano e sfrutta tutti i nuovi incentivi rottamazione. Massima attenzione deve poi essere riservata ai tantissimi sconti dalle case auto (vedi ad esempio Peugeot e Toyota) che possono far scendere ancora questi "prezzi pazzi".

L'importante è essere maggiorenni, residenti a Milano, seguire tutta la procedura di registrazione all'incentivo (qui le istruzioni) e non rivendere l'auto nuova prima dei 5 anni dall'acquisto.

Per questa speciale "combo" servono anche velocità nell'iscrizione, sperare che il fondo di un milione di euro non si esaurisca troppo velocemente e la fortuna di trovare in concessionaria il modello giusto per spendere il meno possibile. L'iniziativa milanese dura infatti fino al 30 novembre 2020 e quella statale fino al 31 dicembre 2020.

Attenzione all'usato da rottamare

Molta attenzione va posta anche al fatto che i tre diversi incentivi, Ecobonus maggiorato, Ecobonus allargato e incentivi Milano hanno limiti di omologazione diversi per la vecchia auto da rottamare.

L'Ecobonus allargato dovrebbe rimanere legato alle attuali classi Euro 0, 1, 2, 3 e 4, per l'Ecobonus allargato si parla di auto con almeno 10 anni di vita. Il contributo del Comune di Milano specifica invece la rottamazione di auto a benzina fino ad Euro 2 incluso (quindi praticamente ventenni e oltre) e diesel fino ad Euro 5 incluso (anche auto di cinque anni fa).

Skoda Citigo (elettrica) - 2.700 euro

2020 Skoda Citigo e iV

Il record per il prezzo più basso spetta, come detto, alla Skoda Citigo-e iV, la piccola elettrica ceca che nell'allestimento base Ambition costa 22.300 euro. Togliendo l'incentivo statale di 10.000 euro e quello milanese di 9.600 euro arriviamo a un minimo storico di 2.700 euro, praticamente il prezzo degli interni in pelle Merino di una BMW Serie 3.

Chi non riuscisse a trovarla, essendo al momento fuori dai listini Skoda, può optare per la cugina Volkswagen e-up! che finisce per costare ai milanesi 1.450 euro in più.

Citroen C1 (benzina) - 3.250 euro

Citroen C1 JCC+

L'auto a benzina più economica per i milanesi è la Citroen C1 3 porte 1.0 Live, già protagonista della classifica nazionale delle auto più convenienti. Ai 10.750 euro di base si possono infatti sottrarre i 3.500 euro del nuovo Ecobonus esteso e i 4.000 euro garantiti dal Comune di Milano per arrivare a 3.250 euro. Niente male!

Dacia Sandero Streetway (GPL) - 3.564 euro

Dacia Sandero

Chi risiede a Milano e vuole invece spendere il minimo possibile per un'auto bifuel a GPL può invece fare affidamento sulla Dacia Sandero Streetway Comfort 1.0 TCe 100 ECO-G che ha un prezzo di listino di 11.450 euro e che con il prossimo Ecobonus 61-110 g/km da 3.500 euro scende a 7.950 euro.

Aggiungendo il contributo comunale da 4.386 euro per le GPL (-60% sul prezzo di listino senza IVA) il prezzo finale scende a 3.564 euro.

Fiat Panda (mild hybrid) - 4.250 euro

Fiat Panda Easy, la mild hybrid costa meno di 10 mila euro

L'accesso al mondo delle auto ibride è rappresentato dalle mild hybrid e a questa categoria appartiene la nuova Fiat Panda Easy Hybrid con prezzo di listino di 13.750 euro. L'auto più venduta d'Italia nella sua variante elettrificata con l'ibrido leggero potrà essere acquistata a Milano con 4.250 euro (sconto di 3.500 statali + 6.000 euro comunali).

Volkswagen up! (metano) - 8.500 euro

Volkswagen up! restyling

Avete un distributore vicino a casa e volete godere dei risparmi chilometrici offerti dall'auto a metano? Il momento è propizio per tutti i milanesi che con 8.500 euro possono comprare un Volkswagen eco-up! che a un prezzo di listino di 17.000 euro sottrae gli sconti di 3.500 euro statali e 5.000 comunali.

Toyota Yaris (full hybrid) - 12.000 euro

Nuova Toyota Yaris

La full hybrid più a buon mercato è quella che ha fatto conoscere questa tecnologia agli italiani, la nuova Toyota Yaris 1.5 Hybrid Active che dai 21.500 euro di listino può scendere per i milanesi a 12.000 euro. Basta riuscire ad ottenere con la rottamazione i 3.500 euro del nuovo Ecobonus e i 6.000 euro come contributo dal Comune di Milano.

Renault Captur (plug-in hybrid) - 20.450 euro

Renault Captur E-Tech

L'auto ibrida plug-in, ovvero ricaricabile alla spina, inizia ad essere proposta da tutti i costruttori e al momento la meno costosa sul mercato è la Renault Captur plug-in hybrid E-TECH 160 Intens che di listino costa 32.950 euro. Togliendo i 6.500 euro dell'Ecobonus maggiorato e i 6.000 euro di Milano il prezzo scende a quota 20.450 euro, molto interessante per questa tecnologia.

Lo strano caso della Citroen C-Zero

Citroen C-Zero

Un caso a parte è quello della Citroen C-Zero Seduction, la non più giovanissima elettrica francese in fase di esaurimento scorte che a fronte di un prezzo di listino di 30.965 euro viene offerta dalla Casa sino a fine luglio a 12.950 euro (comprensivo dell'attuale Ecobonus da 6.000 euro). Trovandone una in giacenza in concessionaria e togliendo i 9.600 euro del bonus Milano il prezzo arriva a 3.350 euro.

Difficile invece immaginare che la promozione C-Zero venga estesa ad agosto (momento di entrata in vigore dell'Ecobonus maggiorato da 10.000 euro) perché in tal caso si rischierebbe, almeno a Milano, di scendere a prezzi sotto zero, situazione ardua da valutare nella pratica.

Da settembre la piccola ZD D2S a 3.300 euro

ZD D2S

Un cenno infine per una delle più piccole auto elettriche in vendita in Italia, la biposto cinese ZD che abbiamo imparato a conoscere per il car sharing in diverse città italiane e che ora si è evoluta. La ZD D2S ha allargato la gamma e oltre che come quadriciclo ha ottenuto quest'anno l'omologazione M1 di autovettura, godendo quindi degli incentivi più alti, statali e comunali.

Questo significa che la ZD D2S con allestimento Bee M1, autonomia di 150-180 Km e velocità di 105 km/h parte da un prezzo di listino di 22.900 euro a cui si possono togliere i prossimi 10.000 euro statali e i 9.600 euro di Milano per scendere a quota 3.300 euro. Pensata per la vendita online e la consegna direttamente a casa del cliente, la D2S sarà in Italia a partire da settembre.

Gli incentivi auto, statali e del Comune di Milano

  Con rottamazione Senza rottamazione Auto da rottamare Durata
Ecobonus maggiorato        
0-20 g/km CO2 10.000 euro 6.000 euro Euro 0, 1, 2, 3 e 4 1 agosto-31 dicembre 2020
21-60 g/km CO2

6.500 euro 

3.500 euro Euro 0, 1, 2, 3 e 4 1 agosto-31 dicembre 2020 
Ecobonus allargato        
61-110 g/km CO2 3.500 euro 1.750 euro Almeno 10 anni 1 agosto-31 dicembre 2020 
Incentivi Milano        
Elettrico Fino a 9.600 euro
(60% del prezzo senz'IVA)
- Benzina fino Euro 2
Diesel fino Euro 5
4 maggio-30 novembre 2020
Ibrido Fino a 6.000 euro
(60% del prezzo senz'IVA)
- " "
Metano Fino a 5.000 euro
(50% del prezzo senz'IVA)
- " "
GPL Fino a 5.000 euro
(50% del prezzo senz'IVA)
- " "
Benzina Fino a 4.000 euro
(50% del prezzo senz'IVA)
- " "