Una volta, quasi tutti i Costruttori proponevano modelli di "classe media", dalle berline alle station wagon. Auto capaci di soddisfare pienamente le necessità di una famiglia, senza però avere gli ingombri delle grande ammiraglie.

Ora, con l'avvento dei SUV e dei crossover, la lista dei modelli si è progressivamente ristretta. Ecco, quindi, 10 delle ultime "sopravvissute" alla rivoluzione degli ultimi anni.

Alfa Romeo Giulia

Alfa Romeo Giulia

Alfa Romeo Giulia

L'Alfa Romeo Giulia è sul mercato dal 2016 ed è stata sottoposta di recente a un restyling corposo che ne ha modificato l'estetica e la tecnologia di bordo.

Sia la Giulia che la Stelvio sono disponibili con le varianti a benzina 2.0 Turbo Q4 da 280 CV, trazione integrale e diesel 2.2 da 160 CV (e trazione posteriore) e 210 CV e trazione integrale. L'automatico a otto rapporti è sempre di serie. Il modello di punta rimane la Giulia Quadrifoglio: il V6 biturbo da 2,9 litri tocca i 520 CV.

Audi A4

Audi A4 Avant

Audi A4 Avant

La prossima generazione di Audi A4 berlina e A4 Avant è già in fase di test e cambierà nome diventando A5. Infatti, tutte le future Audi con motori termici avranno una numerazione dispari, mentre i modelli elettrici avranno un numero pari. 

La gamma attuale dell'A4 è piuttosto ricca con motori a benzina da 150 a 450 CV, diesel da 136 a 341 CV e persino la g-tron a metano. Le ibride plug-in, invece, saranno disponibili solo nel modello successivo.

BMW Serie 3

BMW Serie 3

BMW Serie 3

La Serie 3 è senza dubbio una delle serie più importanti del marchio BMW dal 1975. La settima generazione è sul mercato dal 2019 e ha ricevuto un facelift nel 2022. La gamma comprende la berlina e la versione Touring.

La gamma di motori è immensa: dai 156 CV della 318i ai 510 CV della M3 Competition per quanto riguarda i benzina, tra i 150 e i 340 CV per i diesel. Chi desidera un'ibrida plug-in può scegliere le versioni da 204 e 292 CV. 

Citroën C5 X

Citroen C5 X

Citroen C5 X

Berlina, station wagon o SUV? Citroën prosegue la serie C5 con una sorta di crossover che prende il nome di C5 X. L'ammiraglia del marchio ha recentemente ricevuto un nuovo motore ibrido plug-in entry-level ancora più efficiente con il 180 Stop&Start ë-EAT8. Produce 180 CV e completa la gamma di motori elettrificati oltre all'ibrida plug-in Stop&Start 225 ë-EAT8.

Non c'è il diesel e l'unico motore non elettrificato è il 1.2 a benzina da 130 CV. 

Jaguar XE

Jaguar XE

Jaguar XE

La Jaguar XE è la risposta inglese alle berline tedesche. Presentata nel 2014 e rinnovata nel 2020, ha raccolto numeri di vendita piuttosto bassi in tutta Europa, tanto che non dovrebbe essere confermata per una nuova generazione. 

Si può scegliere tra due motori a benzina con 250 e 300 CV, mentre il diesel mild hybrid è da 204 CV.

Mercedes Classe C

Mercedes Classe C

Mercedes Classe C

Anche la Mercedes Classe C è un vero classico: quella che era nata come 190 nel 1982 è diventata la C trent'anni fa. Come per la BMW Serie 3, non mancano le opzioni per i motori.

I modelli a benzina vanno da 170 a 408 CV, gli ibridi plug-in vanno da 313 a 680 CV nella C 63, mentre i diesel sono disponibili da 163 a 265 CV. Per quanto riguarda la carrozzeria, sono disponibili una berlina e una station wagon.

Peugeot 508

Peugeot 508

Peugeot 508

La Peugeot 508 è disponibile come berlina e come station wagon. Entrambe sono state rinnovate lo scorso maggio, con un frontale interamente ridisegnato, nuovi fari LED e una zona posteriore rivisitata. 

Nessuna novità sul fronte dei motori: la gamma della 508 continua a includere il benzina PureTech da 1,2 litri da 130 CV e il diesel BlueHdi da 1,5 litri e 130 CV, entrambi abbinati al cambio automatico EAT8 a otto rapporti. La gamma comprende anche le versioni ibride plug-in da 180 CV, 225 CV e 360 CV.

Skoda Superb

Skoda Superb Wagon

Skoda Superb Wagon

La Skoda Superb sarà aggiornata (quasi) in contemporanea con la Volkswagen Passat. Non c'è da stupirsi, visto che entrambe utilizzano la stessa piattaforma e usciranno dalla linea di produzione dello stesso stabilimento. A differenza della Volkswagen, però, la Superb sarà ancora disponibile come berlina.

La lunghezza crescerà fino a circa 4,90 metri, mentre il bagagliaio della Superb Wagon avrà una capacità vicina ai 690 litri. Il cambio manuale non sarà più disponibile: ci sarà solo il DSG, l'automatico a doppia frizione a 7 rapporti.

I clienti potranno scegliere tra tre motori a benzina, due motori diesel, un nuovo ibrido plug-in con maggiore autonomia elettrica e, per la prima volta in questa serie di modelli, un mild hybrid.

Volvo S60/V60

Volvo V60

Volvo V60

Le attuali V60 e S60 sono arrivate sul mercato nel 2018 e sono state aggiornate nello stile nel 2022. La lettera S indica la berlina, la V la station wagon. 

La V60 e la più V60 Cross Country (una versione rialzata con protezioni per la carrozzeria e look da crossover) hanno motori a benzina da 163, 197 e 250 CV, mentre il diesel ha 197 CV. La S60 non dispone di motori diesel, ma di un ibrido plug-in denominato T8 con una potenza complessiva di 455 CV.

Volkswagen Passat

Volkswagen Passat Variant

Volkswagen Passat Variant

È la Volkswagen con la denominazione più longeva: con 50 anni di storia alle spalle, la Passat è pronta ad entrare nella sua nona generazione. Tuttavia, sarà disponibile solo come Variant, mentre la berlina è uscita di produzione con la generazione B8.

La nuova Passat è ancora camuffata e il suo debutto è previsto nel primo trimestre 2024.

Il listino comprenderà motori turbodiesel (TDI), turbo benzina (TSI), turbo benzina mild hybrid (eTSI) e sistemi ibridi plug-in (eHybrid). 

Fotogallery: Le 10 auto "sopravvissute" della classe media