È l’alba di una nuova era per tante sportive. Sono tantissimi i modelli storici che nei prossimi anni abbandoneranno per sempre il motore termico adottando delle motorizzazioni elettriche. Un colpo non indifferente al cuore degli appassionati più puristi, ma anche un segno inevitabile dei tempi che cambiano.

Ciò che non cambierà, comunque, saranno le prestazioni e l’esclusività che questi modelli si porteranno con sé anche nella loro nuova vita. Ecco, quindi, alcune delle sportive più iconiche destinate a diventare a zero emissioni.

Alpine A110

Alpine A110 R

Alpine A110 R

La sportiva francese si prepara a diventare elettrica nel giro di pochi anni. Entro il 2026 dovremmo vedere l’erede a batteria dell’attuale A110, che si baserà su una piattaforma completamente nuova. La Casa transalpina ha già fatto le prove del caso nel 2022 presentando il concept E-Ternité dotato di un motore elettrico da 242 CV, oltre a un assetto e a delle prestazioni praticamente analoghe alle versioni termiche.

Audi R8

Audi R8 V10 GT RWD

Audi R8 V10 GT RWD

La supercar di Ingolstadt si prepara a una nuova vita. Dopo il termine della produzione dell’attuale modello previsto a fine 2023, la R8 entrerà nell’era elettrica. Il debutto della nuova generazione dovrebbe avvenire nel 2027, con l’Audi che sarà costruita su una versione modificata della piattaforma SSP. Questa architettura consentirà di montare powertrain fino a 1.700 CV di potenza.

Un valore puramente teorico, anche se è molto probabile che la R8 elettrica sarà comunque più potente degli attuali 620 CV sprigionati dalla GT equipaggiata col 5.2 V10.

BMW M3

BMW M3 CS

BMW M3 CS

Il futuro del brand M è elettrico. E di conseguenza anche quello della M3, uno dei modelli più rappresentativi della divisione sportiva di BMW. La prima M3 elettrica arriverà nel 2027, come anticipato nelle scorse settimane da Frank Weber, direttore dello sviluppo del prodotto BMW.

La nuova generazione nascerà sulla piattaforma Neue Klasse, l’architettura che darà vita a tutte le BMW elettriche a partire dal 2025. Sulla carta, la piattaforma può raggiunge i 1.340 CV erogati attraverso quattro motori elettrici. Che sia proprio questa la potenza della nuova M3?

Caterham

Caterham Seven 340

Caterham Seven 340

Addio Seven, benvenuta Project V. Questo è il nome scelto dal Costruttore inglese per inaugurare il suo futuro elettrico. Presentata al Goodwood Festival of Speed dello scorso luglio, si tratta di una sportiva chiusa (al contrario delle classiche “scoperte” a cui ci ha abituato Caterham) 2+1 o 2+2 a seconda delle configurazioni.

La Project V pesa 1.190 kg e il suo motore posteriore da 272 CV è alimentato da una batteria da 55 kWh. Lo scatto 0-100 km/h è di 4,5 secondi, mentre l’autonomia è di 400 km, con la possibilità di ricaricare fino a 150 kW per passare dal 20 all’80% in 15 minuti. In questo modo, dopo una breve sosta ai box si può tornare subito in pista per spingere a dovere la vettura.

Dodge Charger/Challenger

Dodge Charger e Challenger

Dodge Charger e Challenger

Anche negli Stati Uniti si sta chiudendo un’epoca. Dodge Charger e Challenger, due vere e proprie icone del motore V8, saranno sostituite da un modello 100% elettrico in arrivo nei prossimi anni. Questo si baserà sul concept Charger Daytona SRT mostrato nell’estate 2022.

La muscle car a batteria avrà quattro motori elettrici e almeno 1.000 CV. Previsto anche un sistema di altoparlanti specifico per replicare in modo artificiale il sound dell’8 cilindri.

Nissan GT-R

Nissan GT-R Nismo Special Edition

Nissan GT-R Nismo Special Edition

Non ci sono conferme ufficiali, ma è molto probabile che entro il decennio vedremo una GT-R elettrificata. Finora, Nissan non si è sbilanciata, con rumor che parlano di una possibile versione ibrida plug-in o di un passaggio diretto all’elettrico.

In ogni caso, “Godzilla” è pronto a cambiare una volta per tutte dopo aver abbandonato l’Europa nel 2022 a causa delle sempre più stringenti normative sulle emissioni e sui limiti sonori delle nuove auto.

Porsche Boxster

Porsche 718 Spyder RS

Porsche 718 Spyder RS

Attesa tra la fine del 2023 e il 2024, l’intera gamma della Porsche 718 diventerà elettrica. Sia la Cayman che la Boxster, quindi, abbandoneranno il motore termico adottando unicamente i powertrain a batteria. La Boxster elettrica è già stata avvistata più volte negli scorsi mesi in varie situazioni, dai test al Nurburgring alle ricariche presso un Tesla Supercharger.

La Porsche dovrebbe essere proposta sia a trazione posteriore che integrale, con potenze comprese tra 400 e quasi 650 CV, sfruttando così appieno le potenzialità della piattaforma PPE su cui sarà costruita.

Volkswagen GTI

Volkswagen Golf GTI

Volkswagen Golf GTI

Volkswagen non abbandona uno dei suoi marchi più iconici e prepara una serie di modelli sportivi elettrici per i prossimi anni. Come dimostrato dal concept ID.GTI, uno dei primi potrebbe essere l’ID.2, la compatta che sarà venduta – in forma “normale – dal 2025 con prezzi intorno ai 25.000 euro.

Le GTI si caratterizzeranno sempre per un’estetica più aggressiva e per prestazioni coinvolgenti, anche se il listino sarà ovviamente più impegnativo rispetto ai modelli elettrici base.

Fotogallery: Le 8 auto sportive che diventeranno elettriche nei prossimi anni