Gli incentivi auto 2024, quelli partiti alle 10:00 del 23 gennaio, hanno riscosso un grande successo, soprattutto quelli destinati alle auto "normali" con motore a benzina, diesel o Gpl.

Prima che si esauriscano i 120 milioni di euro del fondo 2024 vogliamo stilare una rapida classifica delle auto diesel più economiche da comprare con questo nuovo Ecobonus, ovvero quelle che rientrano nella fascia di emissioni 61-135 g/km di CO2 e possono quindi godere di uno sconto di 2.000 euro con rottamazione obbligatoria.

Ecco la nostra guida all'acquisto delle auto diesel incentivate che costano di meno.

  1. Dacia Duster
  2. Renault Clio
  3. Citroen C3
  4. Citroen C3 Aircross
  5. Fiat Tipo
  6. Fiat 500X
  7. Fiat Tipo Station Wagon
  8. Opel Crossland
  9. Opel Mokka
  10. Renault Mégane Sporter

Dacia Duster

Come da tradizione del marchio, Dacia risulta ancora una volta in testa alla classifica della convenienza. In questo caso la più economica delle auto diesel sul mercato è la Dacia Duster che con la motorizzazione 1.5 Blue dCi costa come minimo 19.500 euro nella versione Essential. Con l'incentivo rottamazione di 2.000 euro il prezzo scende a 17.500 euro.

Foto - Dacia Duster (2023), la prova nel deserto

Dacia Duster

Il SUV rumeno di seconda generazione pronto a lasciare il posto alla terza serie di Duster in arrivo proprio quest'anno, monta il motore 1.5 turbodiesel da 116 CV abbinato al cambio manuale 6 marce. Consumi ed emissioni di CO2 sono pari a 4,8 l/100 km e 125 g/km.

Renault Clio

La motorizzzione diesel per la rinnovata Renault Clio è riservata all'allestimento d'accesso alla gamma "evolution" che di listino costa 19.900 euro. Con l'Ecobonus il prezzo passa a 17.900 euro.

Foto - Renault Clio E-Tech Hybrid (2023), prova su strada

Renault Clio

Il motore è il dCi 100, ovvero il 1.5 a gasolio da 100 CV unito alla trasmissione manuale a 6 rapporti che consuma in media 4,2 l/100 km (il dato migliore in questa Top 10) ed emette 109-110 g/km di CO2.

Citroen C3

Anche la Citroen C3 si prepara a lasciare il posto a una nuova generazione, ma intanto resta disponibile a listino con il motore diesel e l'allestimento Plus con un prezzo base di 21.750 euro. Grazie all'incentivo di 2.000 euro con rottamazione obbligatoria il prezzo si riduce a 19.750 euro.

Citroen C3 2020 - Point of ReView

Citroen C3

Sulla compatta cinque porte francese troviamo il motore BlueHDi 100, vale a dire il 1.5 turbodiesel da 102 CV unito al classico cambio manuale 6 marce che ha un consumo combinato di 4,5 l/100 km e come CO2 emette 117 g/km.

Citroen C3 Aircross

La Citroen C3 "rialzata" si chiama C3 Aircross e anche lei ha la sua versione a gasolio economica, la You che di listino costa 24.750 euro e che con l'incentivo statale viene venduta a 22.750 euro.

Citroen C3 Aircross restyling (2021), la prova

Citroen C3 Aircross

Il motore è il noto 1.5 BlueHDi 110 con 110 CV e cambio manuale a 6 rapporti. I consumi combinati sono pari a 4,8 l/100 km e le emissioni di CO2 si fermano a 127 g/km.

Fiat Tipo

La prima italiana di questa classifica delle diesel più economiche con gli incentivi 2024 è la Fiat Tipo che di base costa 25.200 euro e che con il bonus rottamazione scende a 23.200 euro.

Fiat Tipo

Fiat Tipo

In questo caso il motore è il 1.6 MultiJet da 130 CV, il più potente del lotto, con cambio manuale 6 marce. Consumi ed emissioni di CO2 sono pari a 4,6 l/100 km e 120 g/km.

Fiat 500X

La Fiat 500X a gasolio si caratterizza per il più piccolo motore di questa lista, lo storico 1.3 MultiJet che di base costa 25.950 euro e che con l'ecoincentivo statale arriva a 23.950 euro.

Fiat 500X RED

Fiat 500X

Parliamo del collaudato 1.3 turbodiesel da 95 CV che associato alla trasmissione manuale 6 marce arriva a dichiarare un consumo combinato di 4,6-4,9 l/100 km ed emissioni di CO2 di 121-127 g/km.

Fiat Tipo Station Wagon

Ci sono anche un paio di familiari tre le auto diesel più economiche e la prima è la Fiat Tipo Station Wagon a gasolio che ha un prezzo minimo di 26.700 euro. Con l'incentivo rottamazione la spesa scende a 24.700 euro.

Fiat Tipo station wagon restyling (2020)

Fiat Tipo Station Wagon

Il motore a gasolio è sempre il 1.6 MultiJet da 130 CV accompagnato dal cambio manuale a 6 rapporti. Il consumo è di 4,6-4,8 l/100 km e le emissioni di CO2 arrivano a 121-125 g/km.

Opel Crossland

Stretta parente della Citroen C3 Aircross, la Opel Crossland si propone a sua volta sul mercato con la motorizzazione diesel, in particolare nell'allestimento Edition che ha un listino base di 26.800 euro. Con l'Ecobonus si può comprare a 24.800 euro.

Opel Crossland (2021)

Opel Crossland

Il motore è il 1.5 turbodiesel da 110 CV che unito al cambio manuale a 6 marce ha un consumo combinato di 4,6-4,7 l/100 km ed emissioni di CO2 pari a 126-127 g/km.

Opel Mokka

C'è ancora un'altra auto diesel di Stellantis in classifica e questa volta è la Opel Mokka che, anche se in fase di esaurimento scorte, può essere acquistata nell'allestimento Edition a un prezzo di listino di 27.500 euro. Con la rottamazione e l'incentivo di 2.000 euro scende a 25.500 euro.

Opel Mokka

Opel Mokka

L'immancabile motore 1.5 diesel da 110 CV e sempre abbinato al manuale 6 marce, mentre consumi ed emissioni di CO2 sono rispettivamente di 4,4-4,5 l/100 km e 116-118 g/km.

Renault Megane Sporter

Non facilissima da trovare, perché in fase di esaurimento scorte, è anche la Renault Megane Sporter, la familiare francese nata nel 2016 che con la motorizzazione diesel e l'allestimento equilibre costa 27.800 euro. L'incentivo rottamazione 2024 porta il prezzo scontato a 25.800 euro.

Renault Megane Sporter E-TECH Plug-in Hybrid

Renault Megane Sporter

Sotto il cofano della Megane familiare c'è il motore 1.5 Blue dCi da 115 CV con cambio manuale a 6 marce. Il consumo medio è di 4,5 l/100 km e le emissioni di CO2 arrivano a 118 g/km.