Scelte di stile a confronto: inglobata nel doppio rene tedesco e a sinistra dallo scudetto italiano

Due marchi sportivi, leggendari e ultracentenari come BMW e Alfa Romeo hanno fra i tanti punti in comune anche quello di farsi riconoscere a colpo d'occhio per il "volto" inconfondibile.

Parliamo del frontale di tedesche ed italiane che da ottant'anni gioca sull'evoluzione della mascherina a "doppio rene" BMW e sullo scudetto Alfa Romeo. Due elementi di stile iconici e fortemente evocativi che però si stanno evolvendo verso forme inattese, soprattutto per BMW.

La grande mascherina a doppio rene che fa discutere

Il riferimento è chiaramente alla grande e discussa griglia verticale a doppio rene allungato ed allargato della nuova BMW Serie 4 Coupé che per la prima volta nella sua storia arriva ad ospitare la targa anteriore, una cosa molto rara per qualsiasi costruttore.

Nuova BMW Serie 4 Coupé vs Alfa Romeo Giulia, sfida di frontali
Nuova BMW Serie 4 Coupé vs Alfa Romeo Giulia, sfida di frontali

Neppure le BMW Serie 7 e X7, con le loro enormi calandre verticali, mai arrivate fino a questo punto, ma ormai la nuova strada stilistica BMW è cominiciata e, anche se inizialmente sarà riservata solo alla Serie 4, prepariamoci a vedere questa nuova mascherina anche su altri modelli di Monaco come l'elettriche i4 e la iX3.

BMW e la questione della targa davanti

Tornando al nostro parallelo BMW vs Alfa Romeo notiamo come la questione della targa anteriore sia davvero nodale per lo stile delle due Case, con BMW che la mantiene da sempre centrale, anche se a volte un po' sacrificata e molto in basso come nel caso della strana Z1.

Nuova BMW Serie 4 Coupé vs Alfa Romeo Giulia, sfida di frontali
Nuova BMW Serie 4 Coupé vs Alfa Romeo Giulia, sfida di frontali
Nuova BMW Serie 4 Coupé vs Alfa Romeo Giulia, sfida di frontali

Solo in pochissimi casi BMW ha spostato la targa a lato della mascherina e lo ha fatto per esigenze di stile sulla storica 328 Roadster e sulla M1 disegnata da Giugiaro. Il design particolare ha in entrambi i casi imposto di posizionare la targa a destra del doppio rene.

Fotogallery: Nuova BMW Serie 4 Coupé vs Alfa Romeo Giulia, sfida di frontali

Negli Stati Uniti il frontale può essere "pulito"

Nessun problema per le targhe italiane di allora, piuttosto piccole con la loro misura di 26,2 x 5,7 cm, ma già le targhe tedesche dell'epoca fino a quota 52 x 11 cm risultavano molto ingombranti. Più fortunati sono invece quegli Stati, come alcuni degli Stati Uniti, che non prevedono la targa anteriore obbligatoria.

Nuova BMW Serie 4 Coupé, il rendering senza targa
Nuova BMW Serie 4 Coupé vs Alfa Romeo Giulia, sfida di frontali

In questo caso la pulizia del frontale è assicurata su ogni auto, un po' come l'ha immaginata il designer, cioè senza targa. A questo proposito segnaliamo il rendering di un appassionato che sul forum Bimmer Post ha pubblicato il suo rendering della nuova BMW Serie 4 Coupé senza targa anteriore, esattamente come apparirebbe in alcuni stati USA, o con la piccola targa di altri stati. Il risultato lo vedete qui sotto.

Fotogallery: Nuova BMW Serie 4 Coupé, il rendering senza targa

Alfa Romeo e la targa spostata di Walter de Silva

Una scelta stilistica originale e senza uguali nel resto del mondo l'ha invece fatta Alfa Romeo che da più di vent'anni, per la precisione dall'Alfa 156 del 1997, sposta la targa anteriore a sinistra dello scudetto. Il merito è del geniale designer Walter de Silva che all'epoca lotta con una placca in metallo anteriore arrivata ormai a misurare 34 × 11,5 cm.

Nuova BMW Serie 4 Coupé vs Alfa Romeo Giulia, sfida di frontali

L'intuizione, vista con timore da progettisti e tecnici addetti all'omologazione dei veicoli, è quella giusta e da allora tutte le Alfa Romeo hanno la targa spostata sul lato sinistro del paraurti in modo da lasciare libero sviluppo allo stile sempre in evoluzione dello scudetto Alfa o dell'altrettanto famoso "trilobo".

Nuova BMW Serie 4 Coupé vs Alfa Romeo Giulia, sfida di frontali
Nuova BMW Serie 4 Coupé vs Alfa Romeo Giulia, sfida di frontali

Alfa così da vent'anni

Gli ultimi modelli del Biscione con la targa centrale davanti restano al momento l'Alfa Romeo 166 prima serie, la GTV e la Spider del 2003, tutte ristilizzate in quell'anno spostando la targa a sinistra e ingrandendo lo scudetto per uniformarle al resto della gamma.

Nuova BMW Serie 4 Coupé vs Alfa Romeo Giulia, sfida di frontali
Nuova BMW Serie 4 Coupé vs Alfa Romeo Giulia, sfida di frontali
Nuova BMW Serie 4 Coupé vs Alfa Romeo Giulia, sfida di frontali


Fra le Alfa più recenti a "digerire" la presenza della targa anteriore, per via di un design più arrotondato ed estremo, segnaliamo la 8C Competizione e la 4C.

Cosa dice il Codice della Strada

Un accenno infine al nostro Codice della Strada che tratta la materia targhe d'immatricolazione all'articolo 100 che recita: "Gli autoveicoli devono essere muniti, anteriormente e posteriormente, di una targa contenente i dati di immatricolazione." La targa (in questo caso quella anteriore) deve avere tipologia, rifrangenza e caratteristiche specificate, oltre a misure di 36 x 11 cm e deve essere "collocata sul lato anteriore".

Nuova BMW Serie 4 Coupé vs Alfa Romeo Giulia, sfida di frontali
Nuova BMW Serie 4 Coupé vs Alfa Romeo Giulia, sfida di frontali

Il CdS sembra quindi non fare specifico riferimento al posizionamento al centro, a destra o a sinistra del paraurti, ma solo che (Art. 259 del Regolamento all'Art. 100) "la targa è perpendicolare o sensibilmente perpendicolare al piano di simmetria longitudinale del veicolo." A questo si aggiunge l‘Articolo 258 dello stesso Regolamento che dice: "Gli alloggiamenti delle targhe d'immatricolazione ripetitrici e di riconoscimento devono presentare una superficie piana o approssimativamente piana, di ampiezza idonea a contenere la targa cui sono destinati." Resta il fatto che oggi questi alloggiamenti sono ormai spariti da moltissime auto.